La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 18 dicembre 2014

LASCIATE OGNI SPERANZA , VOI CHE VI ENTRATE - ECCO DISOCCUPATI SAMMARITANI , QUESTO E' IL VOSTRO DESTINO , PERCHE' L'OPPOSIZIONE NON E' IN GRADO DI RISOLVERLO

E’ un peccato che i mass media che sono per la maggiore nella città di Santa Maria Capua Vetere e nella nostra provincia si limitano soltanto a dare il proprio megafono per dichiarazioni futili ai consiglieri di opposizioni , quando gli stessi nascondono ciò che si sono prefissati di ottenere.
La diatriba e il botta e risposta al consigliere di opposizione  Giovanni Campochiaro che ha polemizzato con il consulente del sindaco Giovanni De Rosa  e come anche altri confronti politici  amministrativi nella città di Santa Maria Capua Vetere  la dice lunga su come si tenta di nascondere un problema che attanaglia ormai tutta l’opposizione , risolvere con l’albero di trenta piani – come lo definiva Adriano Celentano – o addirittura trasformare la via Gluck – in un grande ammasso di cemento  che oseremo dire “selvaggio” deturpando l’ambiente e il territorio .
 Nessun riferimento o addirittura nessuna richiesta di consiglio comunale su questo problema perché forse non sono in grado di risolverlo o addirittura non sono in grado di chiarire alla popolazione che tutta l’opposizione ha una cosidetta “ cambiala politica” con gli imprenditori che prima, quando erano al potere politico della città,   avevano promesso mare e monti ed avevano  promesso che  “gli Uffici scomodi” tra cui anche il tribunale  sarebbero andati altrove o comunque cancellati dalla storia politica e cittadina   di Santa Maria Capua Vetere .  tutto questo per realizzare il più grande centro di agglomerato cementizio con l’aiuto non solo di appartenenti al clan camorristici dell’agro aversano , ma udite udite anche con l’intervento delle organizzazione delinquenziali della zona del marcianisano , i quali già avevano preso possesso in alcune zone della città .
 Nessun riferimento ad una convocazione di un consiglio comunale per risolvere la questione del lavoro e industriale e alla disoccupazione  nella città di Santa Maria Capua Vetere, ma dichiarazioni  e richieste non esaustive su un lavoro imprenditoriale di facile consumo che porta soltanto evasione fiscale nella città.   
 Tutti hanno il diritto alla parola , ma con fatti e dichiarazioni politico amministrative che possono essere supportate dalla risoluzione dei problemi della città , e la prima cosa  è la  disoccupazione che nessuno della opposizione vuole affrontare .

 Lasciate ogni speranza voi che vi entrate -  potrei concludere con un messaggio a chi vuole lavoro ma viene considerato soltanto un numero usa e getta .  

Nessun commento: