La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 21 marzo 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA

In San Cipriano d’Aversa i Carabinieri della locale stazione hanno proceduto all’arresto, per “rapina impropria” di : D’Attoli Giacomo, cl.1990, di Aversa. Nella circostanza il predetto, subito dopo aver asportato un’autovettura veniva sorpreso da un familiare del proprietario, che il D’Attoli, al fine di guadagnare la via di fuga, tentava di investire. I carabinieri prontamente intervenuti a seguito di segnalazione al 112, dopo un breve inseguimento riuscivano a bloccare l’uomo ed a dichiararlo in arresto. L’arrestato, quindi, veniva tradotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.

In Caserta, i Carabinieri della locale stazione hanno proceduto all’arresto, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, per inosservanza degli obblighi,  emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere, di Migliaccio Alessandro, cl.1979, di Capodrise. Il provvedimento in argomento scaturisce a seguito di alcune violazioni poste in essere in Caserta, poste in essere durante gli arresti domiciliari, presso la Comunità denominata “centro le ali”. L’arrestato, quindi, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.


San Marco evangelista, i Carabinieri della Compagnia di Marcianise arrestano una persona per produzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, nella mattinata odierna, hanno tratto in arresto Eberle Gaetano 27enne di San Marco Evangelista con l’accusa di produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
L’arrestoè scaturito a seguito di una perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione del medesimo e del box di pertinenza. In quest’ultimo luogoi militari dell’Arma hanno individuato una serra completa di impianto per il riscaldamento, a mezzo di lampada riscaldante,utilizzata per la coltivazione di marijuana. Al suo interno erano coltivate diverse piantine di cannabis indica. nel corso dell’atto ispettivo è stata inoltre rinvenuta analoga sostanza in fase di essicamento del peso complessivo di gr. 500 circa ed alcune buste di semi sempre della medesima sostanza.
Il 27enne, accompagnato in Caserma per gli accertamenti di rito è stato successivamente tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
Il provvedimento odierno è stato adottato nell’ambito di un piano di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti con particolare attenzione alle droghe c.d. leggere maggiormente diffuse soprattutto tra i giovani, attuato dalla compagnia Carabinieri di Marcianise in ordine alle disposizioni impartite dal Comando Provinciale di Caserta.
1.   In Caserta, i Carabinieri della locale stazione hanno proceduto all’arresto, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, per inosservanza degli obblighi, emessa  dall’ ufficio di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere, di Belardo Rocco, cl.1975, del luogo. Il provvedimento in argomento scaturisce a seguito di alcune violazioni poste in essere dal prevenuto allorquando era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.L’arrestato, quindi, è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

2.   In Baia e Latina, via parco, località corte della pigna, un cittadino del luogoha rinvenuto all’interno del proprio appezzamento di terreno, un  ordigno bellico inesploso, tipo bomba a mano, risalente, verosimilmente, all’ultimo conflitto mondiale. Sono state attivate le previste procedure per la messa in sicurezza della zona e rimozione dell’ordigno.


Nessun commento: