La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 22 novembre 2013

Emergenza Terra dei fuochi e tutela del settore agroalimentare. I consiglieri provinciali Mirra e Caserta convocano l'assessore all'Agricoltura e la Camera di Commercio




"E' necessario individuare subito strategie e soluzioni concrete che mirino alla garanzia dei prodotti casertani per una tutela sia del settore agroalimentare che dei consumatori". E' partendo da questa premessa che il consigliere provinciale del Partito Democratico Antonio Mirra annuncia la convocazione di una riunione congiunta tra la commissione di garanzia e dei diritti dei cittadini, che lo stesse presiede, e la commissione che si occupa di agricoltura, presieduta dal consigliere Gennaro Caserta.
Al tavolo di confronto, convocato per venerdì 22 novembre, sono stati invitati, per l'occasione, anche l'assessore provinciale al ramo Stefano Giaquinto e la Camera di Commercio. "In questa delicatissima fase le istituzioni, e chi le rappresenta, hanno il dovere di adottare tutte le iniziative possibili rispetto all'emergenza ambientale a tutela dei cittadini e di un settore, quale quello agroalimentare, che rappresenta una fetta importante del Pil della provincia di Caserta e che sta subendo gravi ripercussioni legate alla problematica Terra dei fuochi".
"Azioni immediate, risposte certe, mappatura dei terreni inquinati e individuazione dei terreni 'no food' con conseguente bonifica e riconversione degli stessi ma - ha concluso il consigliere provinciale del Pd Antonio Mirra - anche l'adozione di un marchio di garanzia della qualità dei prodotti casertani e campani: questi gli obiettivi concreti ed immediati che, oggi, a mio parere, la politica ha il dovere di perseguire".

Nessun commento: