La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

lunedì 25 novembre 2013

Agricoltura e Ambiente, le proposte della quarta e settima commissione provinciale Il consigliere provinciale del Pd Antonio Mirra: "Esistono delle priorità che la politica deve affrontare con grande senso di responsabilità"




Una sinergia costante tra Provincia e Regione, la previsione di investimenti ad hoc e un piano  di comunicazione per difendere e valorizzare i prodotti e le eccellenze casertane. Queste, in sintesi, le proposte venute fuori dalla riunione congiunta tra la commissione di garanzia e dei diritti dei cittadini, presieduta dal consigliere provinciale del PD Antonio Mirra, e la commissione agricoltura, presieduta dal consigliere Gennaro Caserta.

L'incontro è stato voluto per avviare un piano di strategie immediate e concrete a tutela del settore agroalimentare casertano e dei consumatori; alla riunione ha partecipato l’assessore al ramo Stefano Giuquinto il quale ha evidenziato la particolare attenzione dell’amministrazione provinciale rispetto alle istanze provenienti dai territori e dalle associazioni di categoria.

"Oggi - ha precisato il presidente della settima commissione Antonio Mirra - la politica provinciale deve dare risposte concrete a quella che si presenta come una delle priorità assolute: la tutela sia del settore agroalimentare sia dei consumatori al cospetto di una campagna di disinformazione che sta generando una sfiducia diffusa a discapito di quella parte - che rappresenta la stragrande maggioranza - di agricoltori, allevatori e produttori della provincia di Caserta che ha sempre lavorato onestamente per fornire un prodotto di qualità e di eccellenza e mai si è piegata all'utilizzo dei propri terreni per fini illeciti". 

"Le istituzioni - ha proseguito Mirra - hanno il dovere di affrontare queste tematiche con grande senso di responsabilità; come minoranza, unitamente ai consiglieri presenti Delle Curti e Sglavo, abbiamo proposto di investire risorse ed energie da destinare al settore, per aiutare le aziende casertane a dimostrare che i loro prodotti rispondono a standard di qualità e per restituire fiducia ai consumatori garantendo la loro sicurezza".

Nessun commento: