La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 31 ottobre 2013

Casa circondariale e aule bunker, accordo di programma per l’allacciamento alla rete idrica dell’acquedotto comunale


E’ stato siglato questa mattina, negli uffici di Palazzo Lucarelli, l’accordo di programma per la costruzione di una condotta idrica a servizio delle aule bunker e della casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
Si risolve, in tal modo, l’annosa questione della  carenza idrica del complesso penitenziario, che ad oggi non è collegato alle tubazioni dell’acquedotto comunale e che si rifornisce di acqua attraverso pozzi da falda sotterranea, peraltro non potabile.
L’accordo – firmato dal sindaco Biagio Di Muro e dal provveditore regionale Tommaso Contestabile – prevede la realizzazione della nuova condotta idrica comunale, con fondi messi a disposizione dell’amministrazione penitenziaria (per un totale di circa un milione di euro).
Le procedure di appalto, per le quali si prevedono tempi strettissimi, saranno espletate dalla Stazione unica appaltante; la progettazione è stata realizzata dagli uffici tecnici del Comune e dell’amministrazione penitenziaria.

“Viene risolto così – spiega il sindaco – un problema che si trascinava da decenni e che negli ultimi anni si era aggravato, causando le giuste e legittime proteste dei lavoratori e dei detenuti. La sinergia tra Comune e amministrazione penitenziaria ha portato, in tempi rapidissimi, alla definizione di un accordo grazie al quale sono stati reperiti i fondi necessari per l’esecuzione dei lavori”.

Nessun commento: