La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 25 settembre 2014

CARABINIERI IN AZIONE LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

In Vitulazio i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in esecuzione dell’ordinanza di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della detenzione in carcere emessa dall’ufficio di sorveglianza del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Amato Nicola,cl.1949 di Capua. Il predetto, beneficiava degli   arresti domiciliari presso una struttura del luogo. Il Provvedimento in parola è scaturito a seguito di più segnalazioni alla citata A.G. da parte dei Carabinieri, per inottemperanza alle prescrizioni imposte, in quanto, l’uomo, da qualche mese poneva in essere atteggiamenti violenti nei confronti dei responsabili della struttura e degli altri ospiti ivi presenti. L’arrestato è stato quindi condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

1.   In Cesa i Carabinieri della locale Stazione hanno proceduto all’arresto di DA. M. cl. 1979 e della madre T. L. cl.1952, entrambi del luogo. Nella circostanza i militari dell’Arma nel  corso di una perquisizione domiciliare, rinvenivano un box in polistirolo adibito alla coltivazione di nr. 2 (due) piante di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, nonche’ materiale per coltivazione e confezionamento dosi, tutto sottoposto a sequestro. Gli arrestati saranno giudicati con la formula del rito direttissimo.

2.   in Marcianise, all’interno del locale centro commerciale i Carabinieri della Stazione di San Nicola la Strada, hanno proceduto all’arresto di due donne R. A. cl.1994 e C.C.cl.1996,  entrambe di Napoli. Nella circostanza le due donne venivano sorprese  mentre asportavano un paio di scarpe e dei capi di abbigliamento, dai quali avevano provveduto a staccare il sistema antitaccheggio. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata all’avente diritto. Le arrestate saranno giudicate con la formula del rito direttissima.

3.   In Villa Literno presso locale municipio, a seguito di specifico servizio finalizzato alla repressione del fenomeno dell’assenteismo, i Carabinieri della  locale stazione hanno deferito in stato di libertà per “tentata truffa aggravata e interruzione servizio pubblico” 8 (otto) dipendenti di diversi uffici. Nella circostanza i militari dell’Arma accertavano che i predetti  pur risultando presenti dai registri informatici, all’atto del controllo sono risultati assenti.

4.   In Grazzanise i Carabinieri della locale stazione in collaborazione con quelli della Stazione di Santa Maria Capua Vetere hanno proceduto all’arresto, per inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, di Di Caterino Luigi, cl. 1982 di San Cipriano d’Aversa. Nella circostanza il prevenuto  mentre viaggiava a bordo di un’autovettura, unitamente ad altra persona, alla vista dei militari abbandonava il veicolo tentando di sottrarsi al controllo fuggendo nei campi circostanti, ma veniva raggiunto e bloccato. A seguito di perquisizione la persona che accompagnava il Di Caterino, veniva trovata in possesso di gr. 0.5 marijuana, sottoposta a sequestro e quindi segnalato alla prefettura. L’arrestato sarà giudicato con la formula del rito direttissimo.

5.   In Gricignano di Aversa i Carabinieri della locale  stazione hanno proceduto all’arresto di Molitierno Antonio, cl.1981, del luogo. Nella circostanza il predetto, nonostante  sottoposto alla misura degli arresti domiciliari è stato sorpreso mentre si aggirava per la pubblica via senza qualsivoglia autorizzazione. L’arrestato è stato sottoposto nuovamente alla citata misura in attesa del rito per direttissima.

In Teverola (CE), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maddaloni (CE), a seguito di un inseguimento protrattosi dalla s.p. 335 di Maddaloni alla ss. 7 bis di Teverola, coadiuvati anche dai colleghi della Compagnia di Marcianise e del Reparto Territoriale di Aversa (CE), hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni,Carangelo Michele, cl.1956, di Maddaloni. I militari dell’Arma,  durante un servizio di controllo del territorio, hanno intimato l’alt al Carangelo, al fine di procedere al controllo del furgone cui era alla guida. Alla vista dei Carabinieri però, l’uomo, ha accelerato repentinamente senza fermarsi. Ne è scaturito un inseguimento che, lungo la via di fuga, ha raccolto il supporto dei militari dei Nuclei Radiomobile delle Compagnie competenti per territorio. Giunti a Teverola, però, i Carabinieri sono riusciti a bloccare il fuggitivo che anche in quel frangente si è scagliato contro di loro inveendo in maniera violenta e opponendo una decisa resistenza fisica, al fine di evitare l’arresto. I successivi accertamenti sulla documentazione del veicolo condotto dal Carangelo hanno permesso di rilevare la mancanza della copertura assicurativa.  L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della stazione di Maddaloni in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi  alla competente Autorità Giudiziaria.


In Mondragone (CE), ss. domitiana km. 16,400, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale compagnia hanno arrestato il pregiudicato rumeno Georgica Marius Emil, cl.1962, domiciliato in Francolise (CE), responsabile di concorso in furto aggravato. Nella circostanza, l’uomo è stato bloccato dai militari dell’Arma subito dopo che, unitamente ad altro complice, aveva asportato elettroutensili ed attrezzi vari dall’interno di un abitazione del luogo. La refurtiva recuperata è stata restituita al legittimo proprietario. Il complice è al momento attivamente ricercato  mentre l’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: