La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 29 aprile 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA


1.   In Capua (CE), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato, in flagranza di reato per tentato furto aggravato in concorso, BarberisMassimilano, cl. 1989, del luogo. Nella circostanza, l’uomo è stato sorpresodai militari dell’Arma, in Largo Sanità, mentre, unitamente ad un complice, datosi subito alla fuga,  tentava di asportare pneumatici da un autovettura ivi parcheggiata. L’arrestato, pertanto, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.


2.   I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Marcianise, hanno proceduto al deferimento in Stato di Libertà di due cittadini marocchini per il reato di prostituzione minorile. Durante il primo pomeriggio odierno i due si trovavano presso la stazione ferroviaria di Marcianise ove, sedute su una panchina, a loro volta, vi erano due ragazze 17enni del posto. I due extracomunitari, approfittando della presenza di poche persone all’interno della stazione si sono avvicinati alle due giovani ragazze minorenni e, con invadenza, hanno prima tentato un approccio e poi proposto loro di avere dei rapporti sessuali in cambio di denaro. Le ragazze, impaurite si sono allontanate da quel luogo e raggiunta la pubblica via si sono diritte verso un bar.  Nel frattempo una delle due ragazze, ha contattato telefonicamente la propria madre informandola di quanto stava accadendo. la donna, preoccupata, ha subito telefonato al 112 e dopo pochi istanti, una delle pattuglie della compagnia carabinieri di Marcianise, impegnate nel normale controllo del territorio è giunta sul postobloccando i due extracomunitari che sono stati condotti in caserma.
I due extracomunitari, la cui posizione in Italia è in corso di regolarizzazione, sono stati denunciati e nei loro confronti sono state avviate le pratiche per l’irrogazione del divieto di ritorno nel comune di Marcianise.


3.   In Galluccio (CE), i militari della Stazione Carabinieri di Mignano Monte Lungo (CE) hanno  notificato un’ordinanza di esecuzione di pene concorrenti, emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE), nei confronti di IZZO Alberto cl. 63 di santa Maria Capua Vetere e domiciliato presso la comunità “La Cooperativa Aria Nuova” di Galluccio. Il provvedimento è scaturito da condanna ad anni 4 (quattro) e mesi 6 (sei)  di reclusione (per cumulo pena) per i reati di maltrattamenti in famiglia, percosse e calunnia, commessi nell’arco temporale dal 2006 al 2008 in Formicola (CE) e Santa Maria Capua Vetere. L’arrestato,  è stato associato presso la casa circondariale di Cassino (FR).

1.    In Cellole i Carabinieri della locale stazione hanno notificato un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare, con contestuale applicazione del braccialetto elettronico, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, a Calenzo Giovanni cl.1963, del luogo, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari avendo già violato le prescrizioni imposte con la misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie.  Nell circostanza il provvedimento in argomento scaturisce da nuove minacce di morte rivolte alla donna, a mezzo telefono, nonostante  lo stesso si trovasse agli arresti domiciliari.
2.    Casal di Principe.Dovranno rispondere del reato di porto illegale di arma e munizionamento. I Carabinieri dell’aliquota operativa della locale Compagnia, a seguito di una perquisizione, eseguita nei confronti di Petrillo Ferdinando, cl.1972 e Cefaliello Giuseppe, cl.1980, all’interno dell’autovettura loro in uso, hanno rinvenuto  una pistola mitragliatrice, calibro 7,65 con relativo caricatore contenente quattro cartucce dello stesso calibro. Quanto rinvenuto, unitamente all’autovettura sono stati sottoposti a sequestro. Gli arrestati, invece,sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.


Nessun commento: