La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 12 maggio 2016

SANTA MARIA CV - La sfida di Leonardi Uccella sulle aree industriali: “Gli altri candidati sindaco dicano da che parte stanno”

“La nostra posizione in difesa delle aree industriali, contro la proliferazione di inutili e dannosi centri commerciali e a favore delle imprese sammaritane è chiara come la luce del sole. Mi chiedo se altrettanto possano affermare alcuni tra gli aspiranti sindaci in corsa”. Lo dichiara Maria Leonardi Uccella, candidata del centrodestra per la carica di primo cittadino di Santa Maria Capua Vetere.
“Sono anni – continua Leonardi Uccella – che ci battiamo con convinzione per la difesa delle aree industriali rimaste in città. Si tratta di un impegno deciso e decisivo per il futuro delle imprese e dei giovani. Noi diciamo no alla cementificazione di quelle aree, così come già avvenuto in passato. Diciamo no, soprattutto, alle ipotesi di insediare centri commerciali in quei luoghi. Mi piacerebbe essere sicura che analoga convinzione appartenga agli altri candidati sindaci. Chi ha in mente qualcosa di diverso farebbe bene a dichiararlo subito e apertamente. Sappia però che non saremo transigenti. Santa Maria Capua Vetere sarebbe messa in ginocchio e il suo centro storico morirebbe, se vincesse chi pensa ad altri centri commerciali”.
Maria Leonardi Uccella, sul punto, è decisa: “Il nostro programma – conclude – afferma con chiarezza che, per l’area industriale ex Siemens, al confine con Capua, siamo intenzionati a mantenerne invariata la destinazione, valorizzandola con l’istituzione di un complesso fieristico di alto profilo, che sarebbe attrattore di investimenti e strumento di riqualificazione di un’area abbandonata. Questo significa favorire lo sviluppo e il lavoro: ipermercati e iniziative simili, invece, affosserebbero definitivamente il commercio cittadino e stroncherebbero qualsiasi possibilità di futuro rilancio produttivo e occupazionale”.

Nessun commento: