La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 1 dicembre 2015

GIOCATORI DELLA CASERTANA CALCIO ERRONEAMENTE PRESI PER RAPINATORI PERCHE' AVEVANO UN'AUDI TRE SCURA LA STESSA CHE GIORNI FA AVEVA FATTO UNA RAPINA

Sentite qua, perchè vi fate due risate  . Oggi pomeriggio era andato a casa di mia madre ed ad un certo punto prima di entrare nell'area antistante l'atrio del palazzo sono stato testimone oculare di un fatto di cronaca . Avevo oltrepassato l'entrata della posta quando due volanti della polizia hanno ostruito il passaggio per andare a casa . Lì ho visto una Audi 3 scura metallizzata e poliziotti che avevano bloccate tre persone . Addirittura ancor prima, qualcuno ha asserito di aver visto alcuni poliziotti con armi in pugno , ma non li ho visti. Una persona forse un poliziotto , venendo verso di me che ero in auto , mi ha detto di entrare in una strada in piazza Ruggiero  - Redentore   , ma quella strada non portava a casa di mia madre e quindi ho dovuto sostare in un'area non consona e godermi tutta la scena  . Qualche frangente successivo  i poliziotti dopo aver identificato i tre occupati hanno scoperto che 2 su tre erano giocatori della Casertana calcio . Ma perchè si sono comportati cosi? Molto semplice i poliziotti l'avevano erroneamente presa di mira perchè da qualche giorno erano in cerca di un'auto con le stesse caratteristiche di quella che venerdì sera aveva eseguito una rapina ad un bar del corso Trieste e vedendola passare davanti alla posta centrale hanno pensato che stavano adottando un piano per una ennesima rapina . I tre poi sono stati rilasciati con le scuse necessarie . 

Nessun commento: