La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 28 maggio 2015

RAPINA A MANO ARMATA - LA PROCURA DI SANTA MARIA CV CHIEDE ED OTTIENE UNA ORDINANZA PER UN NAPOLETANO

Nella giornata del 23.05.2015, i militari del Comando Stazione dei Carabinieri di Sparanise hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di ESPOSITO Vincenzo (nato a Napoli il 23.5.1964), ritenuto responsabile di rapina aggravata dall'uso di arma da fuoco, commessa in data 03.4.2015 ai danni della filiale di Sparanise dell'istituto di credito Banco di Napoli, nonché, di detenzione e porto di pistola in luogo pubblico. All'arresto di è pervenuti all'esito di articolate e tempestive attività di indagini della Procura di S.M.C. Vetere, in particolare dai pubblici ministeri della Sezione criminalità comune, coordinata da Procuratore Aggiunto Antonio D'AMATO ed attualmente diretta dal Procuratore Raffaella Capasse. A carico dell'ESPOSITO è stato raccolto un compendio gravemente indiziario, dal quale emerge come l'ESPOSITO stesso si sia introdotto nei locali della predetta banca con volto parzialmente travisato da cappelline ed occhiali da sole e si sia fatto consegnare, sotto la minaccia di una pistola, dal personale della medesima filiale, la somma di € 80.000,00, facendola prelevare dall'interno della cassaforte temporizzata. L'attività investigativa è stata svolta dai CC della Stazione di Sparanise, coadiuvati dal Nucleo Operativo della Compagnia CC di Capua. 

Nessun commento: