La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 15 maggio 2014

LA "SQUADRA" MOBILE DI ALESSANDRO TOCCO FERMA UN GIOVANE PER DETENZIONI DI ARMI

Nel pomeriggio di ieri, a Casal di Principe (CE), personale della Sezione Distaccata della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Alessandro TOCCO, ha arrestato in flagranza di reato per detenzione di arma clandestina, l’imprenditore BARBATO Nicola, nato ad Aversa (CE) il 20.04.1988, res. a Trentola Ducenta (CE).
In particolare, i poliziotti, impegnati nei consueti servizi di contrasto alla criminalità organizzata, procedevano al controllo degli avventori di un bar, ubicato in Casal di Principe, durante l’operazione, uno dei presenti, il citato BARBATO, manifestava segni di irrequietezza, pertanto gli operanti decidevano di approfondire le verifiche effettuando nei suoi confronti una perquisizione personale, poi estesa alla vettura nella sua disponibilità, parcheggiata all’esterno del locale.
All’interno dell’abitacolo, occultata sotto il sedile, gli investigatori rinvenivano e sequestravano una rivoltella cal. 22, di fabbricazione argentina, priva di  contrassegni, con 4 cartucce inserite nel tamburo, oltre a tre bustine di cellophane contenenti complessivamente ca. 8 gr. di marijuana, ed un manganello metallico del tipo telescopico, nascosto nel cofano dell’autovettura.
Pertanto, BARBATO Nicola, imprenditore con precedenti di polizia, veniva arrestato per detenzione abusiva di arma comune da sparo clandestina e, dopo le formalità di rito, associato alla Casa Circondariale di Napoli-Poggioreale.

Caserta, 14 Maggio 2014.


Nessun commento: