La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 17 marzo 2015

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

I Carabinieri della Stazione di Arienzo hanno tratto in arresto in flagranza del reato di evasione Morgillo Clemente, classe 1984, di San Felice a Cancello, in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso una comunità terapeutica di Alife. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno sorpreso il ragazzo nel centro abitato di quel comune senza alcuna autorizzazione.  L’arrestato è stato sottoposto nuovamente al regime domiciliare presso la citata comunità, in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere .


In Caserta, strada statale 265, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato, per porto abusivo di armi e munizioni da guerra clandestine, D’Angelo Pasquale Domenico, cl. 94, di Valle di Maddaloni (CE). Nella circostanza i militari dell’Arma, nell’ambito di un servizio di prevenzione dei delitti in genere svolto su strade a scorrimento veloce, hanno sottoposto a controllo il mezzo sul quale l’arrestato viaggiava come passeggero. L’uomo si è subito mostrato estremamente nervoso, al punto  da indurre i Carabinieri ad eseguire un accurata perquisizione personale e veicolare. Infatti è stato sorpreso con indosso una pistola semiautomatica cal. “9” con matricola parzialmente abrasa, un proiettile cal. 9x19 “parabellum” inserito nella camera di cartuccia ed altre 5 munizioni del medesimo tipo caricate nel serbatoio dell’arma. La pistola ed il relativo munizionamento sono stati sequestrati mentre l’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria C.V. a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

In Villa Literno (CE) via Panaro, i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato per “combustione illecita di rifiuti”Fabozzi Domenico, cl. 83, del luogo. I militari dell’Arma, sono intervenuti sul luogo dell’incendio d’iniziativa, ed hanno bloccato l’uomo subito dopo aver appiccato le fiamme all’interno di un’area in stato di abbandono ubicata nei pressi della sua abitazione. La combustione ha coinvolto anche rifiuti speciali di varia tipologia. Il rogo è stato domato dai Vigili del Fuoco di Aversa (CE). L’area interessata dall’incendio, invece, è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza, in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.


In Aversa (CE) via Linguiti, i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato per furto aggravato Bove Raffaele, cl. 68, di Aversa e Turco Giuseppe, cl. 82, di Cesa (CE). I due sono stati sorpresi dai militari dell’Arma all’interno di un complesso di pertinenza  dell’Azienda Sanitaria di Caserta, mentre si stavano impossessando di alcuni cavi in rame dell’impianto elettrico e vario materiale ferroso. Pertanto sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

In San Felice a Cancello (CE), via Laurenza, i Carabinieri della locale stazione,  nel corso di un servizio per il controllo del territorio, hanno arrestato,  in flagranza per il reato di evasione dagli arresti domiciliari  Tramontano Enzo, cl. 1990, del luogo. I militari dell’Arma, infatti, lo hanno sorpreso nel centro abitato di quel comune dove si agirava senza alcuna autorizzazione.  L’arrestato, pertanto, è stato risottoposto al regime domiciliare in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: