La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 29 gennaio 2016

SCOPERTO DALLA GUARDIA DI FINANZA LABORATORIO ODONTOTECNICO ABUSIVO DENUNCIATI TRE RESPONSABILI

La Guardia di Finanza di Capua, al termine di una serie di controlli finalizzati al contrasto all’abusivismo professionale e commerciale, ha scoperto uno studio odontotecnico non autorizzato nella frazione di Sant’Angelo in Formis del predetto Comune. All’atto dell’accesso, i finanzieri hanno sorpreso tre soggetti, di nazionalità italiana, intenti alla lavorazione e produzione di protesi dentarie in assenza di qualsiasi autorizzazione sia amministrativa che sanitaria. Il laboratorio, risultato in piena attività e provvisto anche di una sala d’attesa, era dotato di numerose attrezzature e materiale necessario alla realizzazione di calchi e protesi dentarie, alcune già pronte per essere consegnate ai committenti. Il titolare, che si avvaleva della collaborazione di due dipendenti risultati completamente “in nero”, non è stato in grado di fornire alcuna documentazione fiscale giustificativa dell’attività svolta. Emergeva, in maniera palese, che il predetto era sprovvisto di partita Iva e totalmente sconosciuto al Fisco, operando da diversi anni quale evasore totale. A tal proposito, le Fiamme Gialle hanno reperito copiosa documentazione, che sarà oggetto di analisi per i successivi approfondimenti di natura fiscale, finalizzati alla ricostruzione del volume d’affari. I tre responsabili sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, in quanto, in concorso tra loro, esercitavano l’attività ausiliaria delle professioni sanitarie consistente nella fabbricazione di protesi dentarie e dispositivi medici creati su misura, in violazione delle specifiche normative vigenti in materia. Oltre alla denuncia per esercizio abusivo, ai tre soggetti sono state contestate anche violazioni delle norme igienico-sanitarie, per le pessime condizioni in cui erano tenuti i locali e le protesi, nonché per aver smaltito rifiuti speciali senza le previste modalità. Il laboratorio, unitamente alle sofisticate attrezzature per un valore di oltre 30 mila euro, è stato sottoposto a sequestro. L’a conduzione illecita delle attività nel settore sanitario, oltre a danneggiare i professionisti onesti, rappresenta un grave rischio per la salute dei cittadini.

giovedì 28 gennaio 2016

SANTA MARIA CAPUA VETERE - LE ASSOCIAZIONI SAMMARITANE RICHIAMANO L'ATTENZIONE SUL VERDE PUBBLICO CITTADINO SENSIBILIZZANDO CHI HA IL COMPITO DI RENDERLE DIGNOTOSE

Chi ha un po’ di tempo per fare quattro passi per la città non può non essersi reso conto dello stato di abbandono e sporcizia  delle fontane e delle aiuole cittadine.
Anche noi delle associazioni ce ne siamo resi conto e abbiamo quindi indagato sui motivi di questo abbandono e, sorprendentemente, abbiamo scoperto che da due settimane oramai la pulizia delle fontane e la cura delle piante e del verde cittadino  sono stati interrotti in quanto il Commissario Prefettizio ha deciso di non espletare la mini gara in attesa della gara per il servizio del verde pubblico che verrà espletata dalla SUA non prima di maggio, giugno prossimi.
Erroneamente, si ritiene che il servizio di manutenzione del verde e di pulizia delle fontane cittadine sia un servizio non necessario e che quindi l’Ente possa, senza alcun problema, farne a meno.
Non sembra dello stesso parere il Ministero dell’Ambiente che con la deliberazione n.6/2015 ha chiaramente equiparato il servizio relativo al verde pubblico a quello di raccolta di rifiuti urbani e quindi, alla pari di questo, è un servizio essenziale che non può essere interrotto.
Al di là dell’igiene pubblica, che presto ne risulterà compromessa, non si possono dimenticare le 11 famiglie che grazie a questa decisione si ritrovano senza sostentamento.
Alla luce della suddetta delibera del Ministero dell’Ambiente si sollecita il Commissario Prefettizio Campanaro a voler riconsiderare la propria decisione.

----

Commissione Politiche Europee - Lucio Romano (Democrazia Solidale): incontro con Volkan Bozkir, Ministro turco per gli Affari Europei.

Il senatore aversano Lucio Romano, esponente di Democrazia Solidale e  vicepresidente vicario della Commissione Politiche Europee, ha incontrato con una delegazione oggi alla Camera il Ministro per gli Affari Europei e Capo negoziatore turco, Volkan Bozkir. Tra i vari argomenti dell'incontro, le questioni inerenti la sicurezza, le migrazioni, i rapporti con l'Unione Europea e il riconoscimento dei diritti fondamentali. 

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA



I carabinieri dell’aliquota operativa del Comando Compagnia di Piedimonte Matese hanno tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, CAPPELLI Marco, cl. 96, di Pratella. Il 20enne, verso le ore 12.00 odierne, in Vairano Scalo (Ce), località Marzanello, nel corso di specifico servizio finalizzato alla repressione dello spaccio di stupefacenti, a seguito di perquisizione personale, eseguita nel contesto di un controllo del veicolo Fiat Punto dallo stesso condotto, veniva trovato in possesso di  nr. 2 confezioni in cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, per un totale di grammi 110 già confezionata in singole dosi. L’arrestato, è  stato condotto presso il proprio domicilio in regime degli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo previsto per domani 29 gen. 2016.

I carabinieri del Comando Stazione di Aversa hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato, RUSSO Maurizio, cl. 78, del posto. L’uomo, nullafacente, celibe, alcolista, in atto sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione familiare, disposta dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli Nord, poco prima dell’intervento dei carabinieri, incurante del divieto di avvicinarsi alla predetta abitazione, si è, comunque, ivi recato minacciando la madre e la sorella, al fine di farsi consegnare una modesta somma di denaro. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.



I carabinieri della Stazione di Frignano hanno rintracciato e tratto in arresto, per evasione dagli arresti domiciliari, PAVEL George Marian, cl. 89 di origini rumene. L’uomo, che doveva trovarsi ristretto presso la propria abitazione, in Frignano, è stato, invece, sorpreso in Villa di Briano (Ce) alla via Santagata, lontano, quindi, dalla propria abitazione. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (Ce).


E stato arrestato dai carabinieri per violazione degli obblighi e delle prescrizioni derivanti dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S.. Doveva restare nel territorio del Comune di San Marcellino (Ce) perché così prescriveva la misura di prevenzione ed invece, i carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta, lo hanno sorpreso, in via Roma, a Trentola Ducenta, a bordo della propria autovettura, privo di patente di guida in quanto mai conseguita e privo della copertura assicurativa sul veicolo. Per FORIA Pasquale, cl. 75, di San Marcellino sono così scattate le manette. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito per direttissima.


I carabinieri del comando Stazione di Frignano hanno tratto in arresto e sottoposto al regime della detenzione domiciliare un 50enne del posto, meccanico. All’uomo, i militari dell’arma hanno notificato un ordine di carcerazione, in regime detenzione domiciliare, emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Firenze, per l’espiazione della reclusione di venti giorni, per reato di mancato versamento delle ritenute previdenziali, commesso in pisa nel dicembre 2006.


I carabinieri della Stazione di Sant’Arpino, nel corso di un servizio coordinato, in Succivo (Ce),hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione  nei confronti di D’Agostino Nicola, cl. 48 del luogo. Il provvedimento, emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli, scaturisce dalla sentenza definitiva, passata in giudicato, per il reato di favoreggiamento alla prostituzione. L’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione e sottoposto al regime della detenzione domiciliare.


In un solo giorno viene prima denunciato in Stato di Libertà dai carabinieri di Ailano e poi arrestato da quelli di Vairano Scalo.
Si tratta di CANTELLI Francesco, cl. 67, di Vairano Patenora. L’uomo, in evidente stato di agitazione, nel corso della notte del 27 gennaio ultimo scorso, in Raviscanina (Ce), località “Quattro Venti”, dopo aver aggredito verbalmente con reiterate frasi oltraggiose, una 29enne di Vairano Patenora ha poi proseguito nella sua condotta anche alla presenza dei carabinieri giunti sul posto su richiesta della vittima. In particolare il CANTELLI alla vista dei militari accentuava la propria aggressione scagliandosi anche verso di loro proferendo frasi oltraggiose e di minaccia. Nella circostanza giacchè lo stato di agitazione non si placava i carabinieri hanno richiesto l’intervento dei sanitari del 118 che dopo aver constatato UNO STATO PATOLOGICO DI SOFFERENZA PSICHICA, lo trasportavano l’ospedale civile di sessa aurunca. Dimesso,  a distanza di ore il CANTELLI tornato a casa in Vairano Patenora ha richiesto l’intervento dei carabinieri del posto per un danneggiamento asseritamente subito nel corso della notte.  Durante l’ attività di sopralluogo espletata dai militari dell’Arma ha tentato di aggredre fisicamente la sua attuale compagna 29enne, al fine di farsi consegnare le chiavi dell’immobile adducendone l’esclusiva proprietà. I carabinieri, per evitare che la situazione degenerasse, dopo aver indotto il CANTELLI alla calma  lo hanno  poi condotto  presso gli uffici del locale Comando Stazione per le ulteriori incombenze. Una volta in Caserma il CANTELLI inveiva verbalmente con frasi oltraggiose confronti militari presenti, lanciando poi, con volenza, una bottiglia in plastica piena d’acqua contro uno dei militari operanti che nella circostanza riportava una contusione alla spalla sx giudicata guaribile in gg. 7. L’esagitato, una volta bloccato, poiché in stato alterazione psicofisica, è stato soccorso da personale 118 che gli ha praticato una terapia sedativa trasportandolo poi presso Ospedale civile di Sessa Aurunca,  dove si trova tuttora ricoverato in T.S.V. in regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito per direttissima.

 Nel corso della mattinata odierna. I carabinieri del Comando Stazione di Castel Volturno, hanno rintracciato e tratto in arresto il cittadino extracomunitario ONYEKA MARTINS, cl. 78, nigeriano, irregolare sul territorio nazionale. Allo stesso i militari dell’Arma hanno notificato un ordine di carcerazione, emesso  da Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Padova. L’uomo dovrà scontare la pena di mesi 9 e giorni 28 direclusione, poiché riconosciuto colpevole del reato di spaccio di sostanze stupefacenti, commesso il 25.08.2013 in Padova. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (Ce).
Arrestato dai carabinieri poiché  trovato in possesso di gr. 50 di sostanza stupefacente del tipo marijuana. STOICA Vladislav cl. 97, di origine moldava ma residente in Santa Maria Capua Vetere, nel corso di un controllo di Polizia Giudiziaria finalizzato alla prevenzione e contrasto di reati in materia di stupefacenti, è stato trovato in possesso, presso la sua abitazione, di un involucro contenente la suindicata sostanza stupefacente. Durante la perquisizione i carabinieri hanno trovato e sequestrato anche un bilancino di precisione e materiale vario idoneo al confezionamento.
L’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.

CORRUZIONE CONCUSSIONE LA PROCURA CHIEDE ED OTTIENE TRE ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE PER 2 GRADUATI DELL'ESERCITO ED UN IMPRENDITORE

In data odierna, la Compagnia della Guardia di Finanza di Caserta e la Squadra Mobile presso la Questura di Caserta hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall'ufficio G.I.P. del Tribunale di SMCV, su richiesta della locale Procura, nei confronti di un imprenditore casertano e di due ufficiali superiori dell'Esercito Italiano in servizio presso il Ministero della Difesa, X Reparto Infrastnitture di Napoli. Le attività, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, hanno consentito di acquisire un grave quadro indiziario a carico di CAPRIO Francesco (imprenditore); CRISILEO Antonio e MAUTONE Gaetano ufficiali superiori dell'esercito italiano, rispettivamente, con mansioni di capo ufficio amministrazione, il primo, e, capo ufficio contratti, il secondo, per svariati episodi di corruzione. Le indagini hanno consentito di accertare un cospicuo numero di episodi di corruzione intercorsi tra gli ufficiali e l'imprenditore casertano, destinatario di una serie di appalti banditi dal Ministero della Difesa. L'attività investigativa, svolta anche attraverso servizi di intercettazioni telefoniche, ambientali e telematiche, oltre che nell'acquisizione di documentazione amministrativa e contabile, risulta essere stata confortata da adeguati servizi di appostamento e pedinamento, all'esito dei quali è stato appurato come svariate gare di appalto fossero state assegnate ad imprese riconducibili al Caprio, dietro elargizione ai pubblici ufficiali di somme di denaro ed altre utilità. In particolare, si è accertata la elargizione del CAPRIO della complessiva somma di euro 44.000,00 a beneficio di MAUTONE Gaetano, capo amministrazione del citato X Reparto, in relazione a due diverse gare di appalto aggiudicate in favore di imprese del suo gruppo, nonché la promessa da parte dell'imprenditore di versamento della ulteriore somma di euro 12.000,00 in favore del MAUTONE e del CRISILEO per la assegnazione di ulteriori lavori. Circostanza, questa, che unitamente con altri elementi già agli atti, lascia presumere l'esistenza di un vero e proprio sistema di illecita gestione degli appalti operante all'interno del X Reparto Infrastrutture dell'Esercito Italiano. In sede di esecuzione della misura degli arresti domiciliari, è stata data esecuzione anche al sequestro della somma di denaro di 49 mila curo nei confronti di MAUTONE Gaetano, pari all'importo del profitto della corruzione 

sabato 23 gennaio 2016

PILLOLE MATTINIERE A SANTA MARIA CAPUA VETERE - DOPO IL 2 A ZERO AMMINISTRATIVO I PERSONAGGI POLITICI DA STRAPAZZO SI INCONTRANO NEI BAR .

Non mi sarei mai aspettato che durante questa campagna elettorale per le amministrative del 2016 si iniziassero a fare accordi da gennaio. Il caso ha voluto che entrando nella Caffetteria De Caprio, poiché non hanno mai voluto spendere  i soldi neanche per  affittare una stanza per riunirsi, mentre prendevo in giro bonariamente Stefano De Caprio , al ritorno della saletta dove si giocavano le puntava dietro un paravento quasi nascosti per non farsi vedere , toh chi ci trovo il candidato Nicola Leone del pd e del centro sinistra insieme a  all'ex consigliere comunale  Paolo De Riso il factotum di Paolo Romano,  Salvatore Mastroianni . Quest'ultimi  che ha fondato un movimento Ora , Gli stessi capito l'errore hanno cambiato il nome perché troppo vicino ad un settimanale porno che negli anni settanta si chiamava L'ora . Cosa facevano così nascosti dietro il paravento del bar ??  Ma è possibile che la politica a Santa Maria Capaua Vetere, si continua  ad eseguire nei paraventi dei bar? 

 Ma una cosa è certa cari sammaritani sono tornati gli zombie di Thirellr senza Micheal Jackson con bustarella, Opus dei e tanti altri che vogliono far cambiare , anzi vogliono alzare palazzi e dividersi perché l'anno fatto già i fabbricati che si costruiranno prendendo riferimento dalle trombe delle ascensori !!!!! 

PILLOLE MATTINIERIE - A SANTA MARIA CAPUA VETERE E' ARRIVATA L'ACQUA MINERALE A PIAZZA MAZZINI FESTIAGGIAMO CON JOE SARNATARO 'O Billoco L'Acqua ( joe sarnataro

giovedì 21 gennaio 2016

FOTO NOTIZIA A CASERTA - IN VIA POLLIO C'E' UN CAMPO DA GOLF CON UNA BUCA LA NUMERO 18 - CONDOMINI SUL PIEDE DI GUERRA

A Caserta in pieno centro c'è un campo da golf . Qualche giorno fa Via pollio e più precisamente nelle adiacenze di un portone per civili abitazioni il manto stradale è sprofondato. Sul posto c'è stato un intervento dell'Ufficio tecnico del comune di caserta , i quali hanno transennato la zona . l'amministratore del palazzo ha chiesto addirittura al Commissario Prefettizio del comune di Caserta addirittura di parcheggiare le proprie auto in via pollio e in piazza Duomo , ma il comune ha risposto a picche . Considerato che la voragine potrebbe avere conseguenze più gravi perchè si potrebbe sprofondare un 'area più grande. ma qualche condomino ha ironizzato sull'accaduto con una bandierina che segnalava una buca di un campo da golf con il numero di 18 . La cosa ha incuriosiyo passanti e cittadini i quali ci hanno fatto pervenire una foto molto simpatica . Ma c'è anche qulache altro condomino che ha addirittura ipotizzato una querela per da nni , se in tempi brevi non si risolverà il problema .  

PILLOLE MATTINIERE - LA STAMPA CASERTANA, è SEMPRE PIU' CARENTE DI ARGOMENTI PER L'INFORMAZIONE - I GIORNALISTI CAMPANI SONO AL SERVIZIO DEGLI IMPRENDITORI DEL MALAFFARE

Mi meraviglio come i giornali casertani , ed assolvo il mattino perchè ieri era in sciopero dei poligrafici, come non abbiano approfondito ieri mattina una importante notizia . Ieri mattina e per chi legge sono sotto qudsto post , il Tribunale Amministrativo Regionale della campania ha emsso due sentenze che farranno sicuramente giurisprudenza , ma nessuno dei girnali casertani e parlo di Cronache di caserta e napoli e Gazzetta di Caserta ha pubblicato questa importante notizia , forse perchè " pagati " da imprenditori e commercialisti della zona i quali si devono presentare alle prossime elezioni amministrative nel comune di appartenenza e quindi hanno convinto gli editori e non i direttori dei giornali a non pubblicare questa notizia. non contento di ciò ho cercato di avvisare il tg 3 campania e per la verità parlando con gli intelocutori, gli stessi non sono stati abbstanza entisoasti. Forse sono più contenti di quando accade qualche disgrazia nella nostra provincia !! . Così come anche cronache di Napoli e Caserta e   Gazzetta di Caserta !!

MUNNEZZA !!!!

SANTA MARIA CAPUA VETERE - APPARTAMENTI E PARAFARMACIA NELLA EX SIEMENS - IL TAR CAMPANIA DICE NO !! E' FINITA DUE A ZERO PER L'AMMINISTRAZIONE DI MURO

IL TAR CAMPANIA ACCOGLIE LE TESI DELL'AVVOCATO PASQUALE IANNUCCILLI CHE E' ANCHE UN CITTADINO SAMMARITANO DOC E LA SUA FAMIGLIA  DA OLTRE 100 ANNI 




Gli speculatori da strapazzo rimangono al palo compreso gli ex assessori e consiglieri comunali che hanno voltato le spalle all’ex sindaco Biagio Mario Dimuro e all’amministrazione comunale .
 Il tribunale amministrativo regionale della campania sezione ottava presidente Minichini emette la parola fine ad una querelle che da due anni ha fatto credere agli speculatori da strapazzo, che l’ex amministrazione comunale stava commettendo un grave errore . Gia sulla freccia nel fianco un anno fa di cui ne sono il direttore, e anche dal blog di mia proprietà  ci siamo occupati della querelle fra la Biel company di Renato Esposito, che desiderava atutti i costi che il comune rilasciasse il provvedimento urbanistico che permetteva il cambio di destinazione d’uso nell’area della ex Siemens, per consentire una diversa collocazione in modo da sfruttare la superficie per eseguire uno scempio edilizio con conseguente attivazione di un centro commerciale in un area che era stata destinata ad accogliere industrie, d’altronde come lo è sempre stato, e dare quella produttività di reddito occupazione e benessere ad una città che da 20 anni conosce soltanto miseria . A coronamento di ciò   il tribunale amministrato regionale della Campania   ha in ogni caso respinto anche il ricorso presentato da Agostino  Pascale E Pietro Petruolo  per la parafarmacia che è diventato il piano di battaglia di commercialisti , e professionisti dell’edilizia i quali ad ogni costo tentavano di speculare su un’area .
 Sull’area della ex siemens non si possono fare appartamenti ne centri commerciali , ma deve essere un’area destinata principalmente ad industrie !!!!
 Il tar è stato esaustivo e quindi senza mezzi termini ci rimettiamo ai passi della sentenza n. 246 del 19 gennaio 2016  e la n. 247 sempre del 19 gennaio 2016 relativa ad Agostino De Pascale.
“Nella specie - recita la sentenza-    il Comune ha rilevato che ai sensi dell’art. 23 ter d.p.r. 380/2001 il cambio di destinazione d’uso progettato rientra tra quelli urbanisticamente rilevanti e che, rientrando l’immobile nella zona D – industriale, ai sensi degli artt. 28 e 29 delle N.T.A. del P.R.G. non era consentita la destinazione all’uso commerciale, essendo la zona riservata esclusivamente ad edifici ed impianti di carattere industriale, artigianale, ad attrezzature mercantili, magazzini all’ingrosso, capannoni e simili.
Al riguardo assume rilievo, in primo luogo, la disciplina del cambio di destinazione d’uso, disciplinato dall’art. 23 ter del D.P.R. 380/2001, introdotto dall'art. 17, comma 1, lettera n), legge n. 164 del 2014, secondo cui “1. Salva diversa previsione da parte delle leggi regionali, costituisce mutamento rilevante della destinazione d'uso ogni forma di utilizzo dell'immobile o della singola unità immobiliare diversa da quella originaria, ancorché non accompagnata dall'esecuzione di opere edilizie, purché tale da comportare l'assegnazione dell'immobile o dell'unità immobiliare considerati ad una diversa categoria funzionale tra quelle sotto elencate:
a) residenziale;
a-bis) turistico-ricettiva;
b) produttiva e direzionale;
c) commerciale;
d) rurale.
2. La destinazione d'uso di un fabbricato o di una unità immobiliare è quella prevalente in termini di superficie utile.
3. Le regioni adeguano la propria legislazione ai principi di cui al presente articolo entro novanta giorni dalla data della sua entrata in vigore. Decorso tale termine, trovano applicazione diretta le disposizioni del presente articolo. Salva diversa previsione da parte delle leggi regionali e degli strumenti urbanistici comunali, il mutamento della destinazione d'uso all'interno della stessa categoria funzionale è sempre consentito.
Nella precedente disciplina (art. 10, comma 2) era attribuito alle Regioni stabilire quali mutamenti della destinazione d’uso, connessi o non connessi a trasformazioni fisiche, erano subordinati a permesso di costruire o a denuncia di inizio di attività (ora SCIA), con previsione comunque del permesso di costruire per i cambi d’uso connessi ad opere di ristrutturazione edilizia nei centri storici (comma 1 lett. c).

La destinazione d’uso è un elemento che qualifica la connotazione dell’immobile e risponde agli scopi di interesse pubblico perseguiti dalla pianificazione. Essa, infatti, individua il bene sotto l’aspetto funzionale, specificando le destinazioni di zona fissate dagli strumenti urbanistici in considerazione della differenziazione infrastrutturale del territorio, prevista e disciplinata dalla normativa sugli standard, diversi per qualità e quantità proprio a seconda della diversa destinazione di zona".

QUI SOTTO LE DUE SENTENZE DEL TAR 

DEMOCRAZIA SOLIDALE. LORENZO DELLAI e LUCIO ROMANO: NASCE RETE TERRITORIALE

"Oggi parte una fase nuova di Democrazia Solidale. Mettiamo in campo la costituzione di una prima rete territoriale, segno della volonta' di proseguire il nostro progetto di rinnovamento politico di matrice cattolica democratica che si colloca nel centro sinistra e che intende dare un contributo non dal punto di vita dei moderati ma dal punto di vista dei valori del cattolicesimo democratico: ovvero democrazia partecipata e comunitaria, ripartire dalle periferie e modernizzare il Paese. Alle prossime elezioni amministrative saremo impegnati per garantire il buon governo delle nostre città'". Così Lorenzo Dellai, presidente di Democrazia Solidale, e il senatore aversano Lucio Romano nel corso della conferenza stampa tenutasi oggi alla Camera.
Aderiscono a Democrazia Solidale Andrea Olivero (Vice Ministro dell’Agricoltura) il sottosegretario agli Esteri Mario Giro i deputati Maurizio Baradello, Federico Fauttilli, Gianluigi Gigli, Mario Marazziti, Gaetano Piepoli, Milena Santerini, Mario Sberna. Hanno partecipato alla conferenza stampa anche i coordinatori regionali.

"Auspichiamo un voto di convinta approvazione. Noi ribadiamo il nostro appoggio alla riforma costituzionale e continueremo a dire 'sì' al cambiamento del Paese". Lo scrivono in una nota il senatore Lucio Romano e il viceministro delle Politiche Agricole, Andrea Olivero, esponenti di Democrazia Solidale. 
"La giornata di oggi segna una tappa importantissima per la nostra storia istituzionale", continua il senatore Romano, membro della Commissione Affari Costituzionali, "Una tappa che forse pochi ritenevano possibile. Convintamente ho accompagnato in Commissione l'iter di una riforma certamente non facile, con prevedibili contrasti". 

"L'importante è che siamo arrivati a questo punto e che avremo dalla prossima legislatura un Senato delle Regioni e dei Territori", affermano i due senatori, "anche se il compito non deve ritenersi esaurito con il voto in Aula. Dopo l'ultimo passaggio alla Camera, il nostro impegno dovrà continuare. Dobbiamo impegnarci per far sì che la riforma costituzionale sia presentata ai nostri concittadini chiamati ad esprimersi col referendum. Il voto popolare è un passaggio importante, una vera chiave di volta della nostra democrazia, al quale tutti i parlamentari devono contribuire in modo concreto e fattivo. Sarà il discrimine fra chi ha creduto e crede al cambiamento e le forze conservatrici", concludono i senatori Lucio Romano e Andrea Olivero.

LA PROCURA DI NAPOLI NORD SCOVA UN EXTRACOMUNITARIO LATITANTE CHE AVEVA COMMESSO LESIONI AD UN CITTADINO DI CARINARO


I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, nell’ambito di attività investigative coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, hanno proceduto alla cattura di un Iatitante, gravemente indiziato dei reati di rapina aggravata e Iesioni commessi a Carinaro in data 30.10.2015
L’attivita d’indagine svolta nel mesi scorsi aveva permesso di delineare un grave quadro lndiziario nel confronti del predetto indagato, il quale, secondo Ia ricostruzione accusatoria - desumibile soprattutto dalle riprese estrapolate dal circuito della video sorveglianza che ne avevano permesso I’individuazi0ne - si era introdotto in una struttura commerciale e aveva asportato un’autovettura parcheggiata nell’area privata deIl’ esercizio. Si era dato, subito dopo, alla fuga, a forte velocita, non esitando ad investire i possessori delI’auto, che tentavano di bloccarlo, provocando a uno di loro gravl lesioni.
ll giudlce per Ie indagini preliminari, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli Nord, agli inizi di dicembre 2015 aveva emesso nel confronti dell’indagato una ordinanza di custodia cautelare in carcere.
Le prime attività di ricerca svolte dai carabinieri principalmente nel pressl del campo nomadi di Napoli—Secondigliano (Iuogo di abituale dimora del ricercato), avevano dato esito negativo, in quanto era emerso che l’uomo si era reso irreperibile recandosi in Serbia.

Tale circostanza determinava l’emissione di un decreto di latitanza, grazie al quale l’indagato veniva monitorato anche con I ‘ausilio di attività d'intercettazione da cui emergeva il suo rientro nel territorio nazionale italiano. Cio consentiva la sua immediata cattura, avvenuta nel centro abitato di Santa Maria Capua Vetere.

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Caserta, in via Ruta di questo centro, presso l’area adibita a fiera settimanale hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per furto, di Greco Anna,cl.1971, di Bellizzi (SA). La donna, verso le ore 10,45 di questa mattina, presso gli stand della fiera, dopo aver scelto e seguito per un tratto la vittima, una donna del luogo, le ha asportato il portafogli dalla borsa che teneva a tracolla, venendo però subito scoperta dalla stessa che nel tentativo di reagire ha attirato l’attenzione dei Carabinieri che sono subito accorsi bloccando la malintenzionata. Il portafogli, contenente la somma di euro 145 è stato recuperato e restituito alla vittima. L’arrestata, invece, è stata trattenuta presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa del giudizio direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.


I Carabinieri della Stazione di Castel Volturno Pinetamare (CE), in via darsena di quella località, hanno arrestato il pregiudicatoConnola Giustino cl. 1986, del luogo, in esecuzione dell’ordine di carcerazione domiciliare con contestuale provvedimento di sospensione e prosecuzione della detenzione in regime arresti domiciliari, emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli. L’uomo, quindi, già sottoposto arresti domiciliari, dovrà espiare una pena residua dianni 1, mesi 11 e giorni 22 di reclusione, poiché colpevole di concorso in rapina ed estorsione continuate, violenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate, commessi nel periodo 2013 in Casavatore (NA).


I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe, in via Circumvallazione di quel centro, hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per “istigazione alla corruzione e resistenza a pubblico ufficiale” del cittadino nigeriano Ibhade Arthur Ogbemudia, cl. 1966, domiciliato in Castel Volturno (CE), sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora in quel comune. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio di controllo alla circolazione stradale hanno fermato l’autovettura condotta dall’uomo che è risultata sprovvista della copertura assicurativa. Al fine di evitare che i carabinieri procedessero nei suoi confronti, ha offerto loro la somma in contanti di euro 50 inserendola all’interno del documento consegnato ai militari. Successivamente, resosi conto dell’immediata contestazione da parte dei Carabinieri, ha tentato di darsi alla fuga venendo inseguito a piedi e bloccato. Il mezzo e la somma in contanti sono stati sottoposti a sequestro. L’arrestato, invece, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa del giudizio direttissimo.



Martedì 26 gennaio I.T.E.S. “L. da Vinci” S. Maria C.V. Giuseppe Garofalo all’Università della Terza Età

Dibattito sul libro “L’Empia Bilancia” – Reading di un brano  dell’attore Francesco Russo -



Santa Maria Capua Vetere - Nell’ambito dell’anno accademico della Università della Terza Età, dedicato quest’anno al Regno Borbonico, è stato programmato un incontro, per martedì 26 gennaio ore 16,30, presso l’Istituto “Leonardo da Vinci” di Santa Maria Capua Vetere, con l’avvocato Giuseppe Garofalo autore, tra l’altro, del libro “L’Empia Bilancia”, Tosatori di monete e di giustizia. Dopo gli indirizzi di saluto della Prof.ssa Silvana Decato, Dirigente Scolastico dell’I.T.E.S e del  Prof. Pasquale Rienzo, Presidente dell’Unitre, il direttore dei corsi Dott. Gennaro Stanislao, presenterà l’Autore. Garofalo terrà una “lectio magistralis” sui più significativi avvenimenti del Regno Borbonico. A chiusura è prevista la partecipazione straordinaria dell’attore Francesco Russo (impegnato in questi giorni in Rai2 per la fiction “Zio Gianni”) che declamerà una significativa pagina del libro. L’Università della Terza Età è una realtà culturale impegnata quest’anno alla celebrazione del terzo centenario della nascita di Carlo di Borbone. Il consiglio direttivo annovera, oltre Rienzo e Stanislao anche Giugno Santo, Salvatore Romano, Michelina Galasso, Mirella Commendatore, Angela Della Monica e Carla Giaquinto. L’Anno Accademico, apertosi con una lettura di versi da Amleto di Shakespeare a cura del prof. Pasquale Pagano, ha visto poi alternarsi nelle diverse sessioni pregevoli docenti come Giuseppe De Nitto (La figura di Carlo III di Borbone); Nadia Verdile (Ferdinando e Carolina: C’eravamo tanto amati…46 anni di matrimonio per un sì non scelto); Flavio Quarantotto (Non solo musica non solo presepi); Laura Baldi (Due storie a confronto di impegno intellettuale e solitudine: ”Pietro Giannone e Giovanbattista Vico”); Giampiero Scafoglio (Le scoperte archeologiche del Settecento). Di notevole interesse anche il Laboratorio Teatrale con Ferdinando Troiano e Anna Ferraro; il Tarantismo della sociologa Mayla Polico; La Matematica ricreativa di Costantino D’Angelo; la pittura napoletana del Settecento a cura di Carolina Maria Pia Ferrucci e le Danze del Sud a cura della M° Anna Paola Zenari. E poi Rosaria Papale, (cake design); Francesco Di Rauso, (L’Arte in numismatica della Napoli del Settecento); Antonio Salerno (dall’antenato comune all’homo Sapiens); Nunziante Valoroso (Storia del cinema: il doppiaggio); Maria Teresa Gravino, (le attività motorie); Aldo Antonio Cobianchi ( il protagonisti del presepe napoletano del Settecento); Maria Teresa Perreca (Monitore C.R.I) ed infine il Laboratorio di informatica di Aniello Salzillo.


lunedì 18 gennaio 2016

PILLOLE MATTINIERE - ONORE AI LUSTRASCARPE SEGRETARI POLITICI DELL’OPINIONE DOMINANTE


Sono sempre esistiti e hanno sempre fatto carriera senza mai lavorare,incassando sempre fior di quattrina:
E’ innata questa spregevole tendenza: quasi da sembrare efebi, da giovanetti incominciano, con una tale e tanta
Lascivita’, ossequosita’, licenziosita’ e impudicizia che per poco non ci si crede e da sembrare froceria.
Passano da una scarpa all’altra, cambiano divisa a seconda dell’occasione, immedesimandosi in qualunque parte:
Autista, subito solerte ad aprire la porta dell’auto del disponibile di turno, subito anche a fare il guadamacchine pronto ad accompagnare
Il comandante del veicolo dopo averlo atteso per ore, aspettando il suo ritorno solo per dimostrargli la sua sottomissione;
Sempre pronto a fare qualunque concorso iniziando da sciacquino,
Tanto sa bene che la strada e’ tracciata e vedra’ presto il sol dell’avvenire.
Il lecchino lustrascarpe accumula tanta umiliazione per di far carriera che poi si vendichera’ presto dei testimoni che lo hanno visto strisciare.
Arrivera’, a seconda dei gradini delle scale che salira’, da rinnegare tutti coloro che possono ricordargli le scarpe che ha lustrato.
Egli diventa la serpe piu’ velenosa e pur cambiando pelle, accumula tanto di quel veleno che, pur non mordendo, solo a gurdarlo
Rimani avvelenato.
Perche ricordera’ sempre le porte delle auto dei professori che ha dovuto aprire, ossequiare e portare le chiavi sopra al professionista
Per addimostrargli il suo servilismo, lecchinismo,attaccamento, etc etc
L’esempio di servilismo piu famoso fu certo colui che
Storicamente definito il gran traduttor d’omero da ugofoscolo,
Traduttore del l’iliade senza conoscere il greco,
Vincenzo monti
Criticato per i suoi continui cambiamenti di credo politico
Oggi si direbbe sempre pronto a salire sul carro del vincitore,
Definito da leopardi, poeta veramente dell’orecchio e dell’immaginazone,
Del cuore in nessun modo.
Colui che sapeva ben cambiar pelle dalla corte papale, a quella napoleonica, per poi passare a quella austriaca,
Soprannominato il segretario dell’opinione dominante,
Purtroppo trascorse i suoi ultimi anni tristemente, contunuamente diffamato da accuse politiche, colpito da luttosi eventi familiari e malattie.
Come monito a questa categoria diciamo solo una cosa:
La fiducia e’ una cosa fragile,facile da rompere,ma molto difficile da recuperare




domenica 17 gennaio 2016

RIPROPONGO UN POST GIA' PUBBLICATO DA ME IN DATA 24 GENNAIO 2014 - REPETITA iUVANT!!!

http://prosperocecere.blogspot.it/2014/01/storie-di-magistrati-amanti-e-indagini.html

CARABINIERI IN AZIOND - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA



I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, nel corso dei servi coordinati per il controllo del territorio effettuati nella serata di ieri e le prime ore di oggi, hanno contestato 5 violazioni al c.d.s per guida in stato di ebbrezza, deferendo in stato di libertà 3 persone. Nel corso del medesimo servizio i militari dell’Arma hanno proceduto al deferimento per guida senza patente di altre 4 persone e di 2 soggetti sorpresi alla guida di veicoli già sottoposti a sequestro. A Santa Maria C.V., invece, i Carabinieri hanno deferito, per sfruttamento della prostituzione un ventinovenne di Trentola Ducenta.  Lo stesso, sulla base elementi emersi è risultato affittuario di un appartamento adibito a casa d’appuntamento, in favore di nr 2soggetti, entrambi cittadini italiani, che vi esercitavano il meretricio. L’appartamento è stato sottoposto a sequestro.
Infine, nel corso dei citati servizi, i militari dell’Arma impiegati hanno:
-       Sottoposto a controllo controllato 108 veicoli e 164 persone; 
-       accertato 15 violazioni al codice della strada, di cui 7 per uso di dispositivo cellulare durante la guida;
-       ritirato 10 patenti di guida e 2 carte di circolazione;
-       sequestrato 10 veicoli in quanto sprovvisti della prevista copertura assicurativa;
-       sottoposto a fermo amministrativo 1 mezzo.

I Carabinieri della Compagnia di Maddaloni, nel corso di un servizio coordinato svolto nella serata di ieri e le prime ore della mattinata odierna, in quel centro e nei comuni limitrofi, volto a contrastare i fenomeni di illegalità diffusa, hanno proceduto ad elevare  43 contravvenzioni per violazioni al c.d.s.di cui 4 per guida senza patente e 10 mancata copertura assicurativa.  In totale sono stati sottoposti a sequestro 10 veicoli e ritirate 4 patenti di guida. Nell’ambito del medesimo servizio, i militari dell’Arma hanno proceduto, altresì, a deferire in stato di libertà 3 persone, rispettivamente perviolazione alla custodia di mezzi già sottoposti a sequestro,trasporto illegale di rifiuti ferrosi in fase di stoccaggio epossesso di segni distintivi contraffatti, in quanto a seguito di perquisizione veicolare è stata rinvenuta una paletta segnaletica del “Corpo Guardie Zoofile Ambientali”, priva di matricola.  Il particolare servizio ha altresì consentito di segnalare per detenzione di sostanze stupefacenti 3 persone e sequestrare  7,00 gr  di hashish.

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa (CE), nel corso dei servizi coordinati per il controllo del territorio svolti nell’ultimo fine settimana in quel centro e nel comune di Cesa (CE), al fine di contrastare i fenomeni di illegalità diffusa, hanno proceduto alla contestazione di 16  contravvenzioni al c.d.s.  di cui 2 per mancata copertura assicurativa, 2 per guida senza patente. Nel medesimo contesto operativo sono stati sequestrati 4 veicoli. I militari dell’Arma hanno altresì deferito, in stato di libertà, 3 persone per omessa custodia di veicolo sottoposto a sequestro amministrativo. Ulteriori 3 soggetti, invece, sono stati deferiti per tentata truffa in concorso, per aver mediante raggiri, tentavano di stipulare una proposta di cambio di contratto di fornitura elettrica qualificandosi come dipendenti dell’ENEL. Infine i Carabinieri hanno segnalato al Prefetto di Caserta per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, 4 giovani di Aversa.

FILMATO MATTINIERO SAMMARITANO DEDICATO A TUTTI GLI INFAMI POLITICI SAMMARITANI CHE MUNNEZZ!!!


PILLOLE MATTINIERE CASERTANE - CARI CITTIDINI MA SIETE SICURI CHE IL DUCETTO DI FIRENZE MANTIENE LE PROMESSE FATTE O IL FELICOTTERO DI TURNO SE LIPPPA SOLTANTO LUI !!!?

Quante promesse che poi non saranno mantenute , ma soprattutto quanti politici che non fanno altro che nascondersi per paura di qualche lingiaggio dalla popolazione  ed uscire quando giunge un personaggio politico importante per fare passerella .
 Ieri mattina non avevo chiesto di entrare ne ho chiesto di essere accreditato per vedere "il ducetto di Firenze"che si è degnato di venire a vedere come la Reggia di Caserta   ancora in fase di ristrutturazione , con la precisazione da più di 14 anni ed oggi, soltanto perchè hanno cacciato la Scuola specialisti dell' Aeronautica per cercare , ma si fa per dire, credibilità ad un gioiello vanvitelliano preferito ad altri musei e monumenti dai personaggi doc, i personaggi politici dell'italia " che conta "  sono tornati ancora una volta ieri mattina . Nascosti fra la folla con sorrisi sarcastici , c'erano anche Gianni e Pinotto , Pippi calzelunghe, la strega malefica , il gay d'eccezione, la prostituta romena e u mast e fest . 
 Ah se fosse vivo Carlo di Borbone li avrebbe cacciato tutti fuori a pedate ed arrestati per quello che hanno fatto . 
Secondo qualcuno hanno liberato il nemico , ma in realtà hanno affossato anche di più una Reggia che addirittura le persone perbene di Caserta e della provincia si recavano con i propri figli per concedere una giornata diversa ai propri figli. 
Ieri mattina quello che ho visto fuori la Reggia di Caserta e senza precedenti uno scollamento fra il popolo e i suoi amministratori , cosa ben diversa quando il 24 luglio 2015 Papa Francesco ha celebrato la Santa Messa in Piazza carlo III .
Anche i miei colleghi giornalisti, invece di entrare dentro il teatro di corte ed aspettare la conferenza stampa, erano tutti fuori aspettando il ducetto di Firenze per immortalarlo  con tanto di cartellino dove era scritto "pass stampa"  con il nome e cognome per dire " c'ero anche io ".   Che fine di merda abbiamo fatto !!!!
 Per la verità sono stato fino alle 10.30 poi mi sono scocciato di veder tante facce inutili e sono andato via . Ieri sera ho visto anche i servizi e le interviste ! Caro Felicottero  che ne sai tu della Reggia di Caserta non sei neanche un Vanvitelliano Doc , come noi casertani!! A te interessano soltanto i 3 milioni di euro in modo da aggiustare qualche " lavoretto "  come diceva il grande Massimo Troisi !!! Tanto tu farai pagare sempre i casertani ed anche più del dovuto , ma dalle nostri parti sai come si dice "accattatel e mericin'! Meno male che sono un vanvitelliano doc , d'altronde sono stato iscritto alla scuola media luigi vanvitelli qunado ancora era all'interno di Palazzo Reale e i miei filoni, quando erano belle giornate le trascorrevo senza pagare nei giardini della reggia nascondendomi  fra le frasche con ragazzine facendo il petting  per non farmi trovare dai controllori del parco !  
   

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

I Carabinieri della Stazione di Santa Maria Capua Vetere, in quel centro, nel corso di un servizio coordinato finalizzato al contrasto alla “illegalità diffusa” nonché al controllo  di esercizi pubblici nelle zone di piazza Mazzini e piazza Anfiteatro, hanno conseguito i seguenti risultati:
-       La denuncia in stato di libertà di F.V. 22enne di Caserta per guida senza patente;
-       La contestazione di n. 14 violazioni al codice della strada, per complessivi 3379 euro di sanzioni e 10 punti sottratti dai titoli autorizzativi alla guida;
-       Il sequestro nr. 2 veicoli in quanto sprovvisti della copertura assicurativa
-       Il ritiro di una petante di guida;
-       L’identificazione ed il controllo di 46 persone di cui 11 cittadini extracomunitari;
-       Il controllo di un esercizio commerciale dedito alla vendita di alcolici e prodotti etnici. 

 I Carabinieri della Stazione di Villa Literno (CE), presso la comunità “il falco” di quel centro, hanno arrestato Volpe Saverio,cl.1963, di Napoli, in esecuzione dell’ordine di carcerazione agli arresti domiciliari, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli. L’uomo dovrà espiare una pena detentiva di anni 4 e mesi 6 per porto abusivo di arma da fuoco.


I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe (CE), in San Cipriano d’Aversa (CE), hanno arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, De Cicco Michele, cl. 1986, del luogo. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio volto ad infrenare lo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno riscontrato che l’uomo aveva appena ceduto gr. 6 di hashish a tre diversi acquirenti. Successivamente, a seguito di perquisizione è stata rinvenuta e sequestrata  la somma in contanti di 100 euro  ritenuta provento dell’attività illecita. De Cicco Michele è stato posto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria che ne ha convalidato l’arresto. I tre avventori, invece,  sono stati segnalati alla competente autorità amministrativa.


sabato 16 gennaio 2016

PILLOLE MATTINIERE - IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PARDON IL FANNULLONE NUMERO, UNO ARRIVA A CASERTA E PORTA JELLA . SI ROMPE UNA CONDUTTURA DELL'ACQUEDOTTO CASERTANO LASCIANDO SENZA ACQUA IL CENTRO STORICO

Arriva il presidente del consiglio e Caserta rimane senza acqua . Sará stata una concidenza ma effettivamente il fannullone uno porta Jella . Non a caso nei pressi dello stadio pinto si è rotta una conduttura dell'acquedotto lasciando Caserta e il centro storico senza acqua . Renzi ma che sei venuto a fare, la prossima volta appendo um corno in petto casomai succedesse qualche altra cosa .
Ai prossimi aggiornamenti per tutto ció che i miei colleghi non scriveranno.

venerdì 15 gennaio 2016

PILLOLE MATTINIERE – PERCHE’ AL PRESIDIO OSPEDALIERO CI SONO DIRIGENTI E PERSONALI AMMINISTRATIVO COSI’ OTTUSO DA SEMBRERE COME I PERSONAGGI DI CHECCO ZALONE IN QUO VADI’?


Egregio  Dirigente amministrativo e Commissario amministrativo dell’Asl di Caserta

Ieri mattina un caso di malasanità si è registrato per “cretinaggine e sceminità da parte del personale, che non è medico e paramedico dell’Ospedale di Caserta.
 Un nostro lettore ci ha segnalato come oramai ci sia uno scollamento fra medici è personale medico e paramedico e personale amministrativo .
 State a sentire .
“ caro Blogo ti devo segnalare che ieri mattina alle ore 8.30 mi sono recato presso il nosocomio casertano per accompagnare mia madre che aveva subito un intervento all’anca , per un’altra visita completamente diversa . Nonostante ci sia stata cortesia e rispetto per i malati che chiedono visite ambulatoriali, una volta giunti sul posto e cercando di entrare all’ingresso principale usando una corsia preferenziale perché mia madre non poteva certo camminare a piedi e fare un giro completamente assurdo , girare intorno all’ospedale per giungere ad un ambulatorio,  ho chiesto al al personale d’ingresso di entrare con l’auto in una parte interna dell’ospedale a lato del plesso per non usare la corsia preferenziale del pronto soccorso che rimane ora l’unica strada che si può percorrere per entrare nell’ospedale di Caserta.
 Una volta giunti e chiesto e dopo addirittura aver fatto vedere che mia madre camminava con il bastone essendo ultra ottantenne , mi è stato riferito di fare il giro dall’altro parcheggio di via Tescione , ma una volta giunti anche li il personale ha rigettato il mio invito , facendogli vedere anche li che mia madre camminava con il bastone . A quel punto sono dovuto andare al parcheggio prestabilito alle spalle del plesso ospedaliero, facendo scendere mia madre da quella obbrobriosa scala che ha una pendenza che assomiglia ad un fosso, per camminare poi in un cunicolo da tugurio tetro e con acqua che colava dal tetto e giungere ad una pseudo ascensore e salire poi nel primo plesso e giungere in un ambulatorio che si trovava in un reparto.

 Un autentico Titanic , l’ospedale di Caserta che nonostante vi siano medici e personale medico , egregio commissario lo sta facendo cadere a pezzi  perché le barriere architettoniche non esistono più”

GDF CASERTA: ESEGUITO SEQUESTRO PREVENTIVO PER IL VALORE DI OLTRE 500 MILA EURO

In data 13 gennaio 2016, militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Sessa Aurunca hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della locale Procura della Repubblica, di beni e risorse finanziarie per il valore di oltre 500 mila euro. Il sequestro è stato disposto all’esito di una complessa attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e delegata ai finanzieri della Tenenza di Sessa Aurunca, che ha consentito di accertare omessi versamenti di I.v.a. per 509 mila euro, da parte della società di capitali con sede in Cellole, “ICI INTERNATIONAL CHEMICAL INDUSTRY” (amministratore delegato ROTONDI Bruno da Roma) operante nel settore della fabbricazione di prodotti chimici. Sono stati in tal modo sequestrati tre conti correnti ed una polizza fideiussoria nella diretta disponibilità dell’azienda e del legale rappresentante che allo stato risulta indagato per omesso versamento di I.v.a. 

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

I carabinieri del Comando Stazione di Villa Literno (Ce), hanno tratto in arresto DI NAPOLI Massimo, cl. 67, , in esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte d’Appello di Napoli- VII sezione penale per “violazione delle prescrizioni imposte dall’a.g.” In particolare l’arrestato si era reso responsabile di evasione dalla comunità “il falco”, sita in Villa Literno, ove era sottoposto agli arresti domiciliari. L’arrestato, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

I Carabinieri della Stazione di Frignano (CE), in Villa di Briano (CE), hanno proceduto all’arresto di Necci Franco, cl. 1976, del luogo. L’uomo, sottoposto agli arresti domiciliari per violazione alla normativa sugli stupefacenti, si era allontanato arbitrariamente dalla propria abitazione. Pertanto è stato riaccompagnato presso il proprio domicilio e risottoposto alla citata misura, in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo, come disposto dalla  competente Autorità Giudiziaria.


I carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Maddaloni hanno deferito in stato di libertà un 55enne di Caivano (Na), responsabile di favorire e agevolare l’esercizio della prostituzione. I carabinieri, nella circostanza, previa predisposizione di accurato servizio di osservazione, sorprendevano il reo mentre faceva scendere dalla propria autovettura, sulla strada provinciale n. 335, due donne di nazionalità albanese, domiciliate nel comune di Napoli, vestite con abiti succinti, già note alle Forze dell’Ordine in quanto dedite all’attività di meretricio.

Codice Appalti. Lucio Romano (Democrazia Solidale): "Provvedimento fondamentale per il rilancio del Paese"

"Con la legge delega su appalti e concessioni, abbiamo approvato un provvedimento fondamentale per realizzare velocemente le opere pubbliche evitando sprechi e malaffare". Così il senatore Lucio Romano, esponente di Democrazia Solidale, riferendosi al voto appena concluso nell'Aula del Senato. "Nuove regole che come sostiene il viceministro ai trasporti, Riccardo Nencini, vanno nella direzione di 'rilanciare l'economia', rendendo più semplice e verificabile la progettazione, con un sistema di controlli affidato all'Anac,  puntando sulla qualità. In modo particolare", continua il senatore Romano, "sono tre gli aspetti principali. Il primo: la drastica riduzione delle varianti che sono state nel passato un modo per far lievitare costi e corruzione; e da questo punto di vista è importante che il massimo ribasso sia diventato marginale nell'assegnazione dell'opera. Il secondo: il taglio delle stazioni appaltanti, che da 36mila diventano 2mila. Terzo: la regolamentazione delle lobby che dovranno essere accreditate in un registro". "Il rapporto corruzione e appalti pubblici è uno dei nodi che più, nel passato anche recente, hanno bloccato il Paese. Grazie alla determinazione del governo Renzi e del ministro Graziano Delrio, l'Italia avrà un sistema di progettazione, di regole e di verifica trasparente e moderno", conclude il senatore Romano.



Unioni civili - Lucio Romano (Democrazia Solidale) - No a scontri ideologici. Legiferare in obiettività ed equità

"L'impropria e ormai scontata distinzione tra laici e cattolici, progressisti e conservatori, non aiuta a trovare soluzioni razionali", dichiara il senatore Lucio Romano esponente di Democrazia Solidale.
"Ritengo opportuno definire sotto il profilo legislativo unioni e convivenze, rispondenti però a criteri di costituzionalità e nel rispetto dei diritti individuali di tutti i soggetti coinvolti. Altrettanto reputo giustificate le criticità emerse in merito alle  maternità surrogate e al riconoscimento di similmatrimoni," sottolinea Romano.  
"E' assolutamente necessario un supplemento di impegno al dialogo. Usare il tema delle unioni civili come strumento per ribadire posizioni ideologiche, non aiuta a legiferare con obiettività ed equità su temi eticamente sensibili," conclude il senatore Romano

giovedì 14 gennaio 2016

PILLOLE MATTINIERE - OGGI POMERIGGIO I FUNERALI DELLA DONNA CHE E' DECEDUTA SUL LAVORO IN UN ISTITUTO SCOLASTICO . MA ESISTE SOLTANTO UN INDAGATO ??

Sarà un incidente sul lavoro che  non avrà un colpevole , anzi l'inchiesta si chiuderà ben presto rispetto a quanto prefissato. L'incidente accaduto  il 4 gennaio 2016 a Gerarda Palla sarà un episodio che non avrà un vero colpevole . 
Ed adesso vi spiego il perchè. Secondo la normativa scolastica vigente ed attraverso l'unificazione dei presidi scolastici   il dirigente scolastico dell'Istituto professionale è responsabile non solo del plesso tecnico , ma anche di altri istituti , perchè raggruppa secondo gli atti ministeriali ed in special modo la spanding rewiu un nucleo di plessi scolastici da gestire . 
 Bene allora , fermo restando di accertare se il dirigente scolastico quel giorno era in sede con il relativo responsabile alla sicurezza , come fa un preside a stare e controllare nei plessi scolastici se è una sola persona ?
Ma allora  è possibile che   c'è soltanto un indagato per la morte bianca avvenuta il 4 gannaio 2016? 
E' possibile che nel plesso oltre il dirigente scolastico e la signora del personale Ata non ci fosse più nessuno . Chi è che gli ha detto di andare a pulire i vetri nelle aule quando era adibita ad altro servizio??  Interrogativi che saranno svelati anche perchè molti si aspettano risposte . Il lavoro degli investigatori e difficile, ma presto si risolverà la questione !!

OMICIDIO SOLOGIUC - ARRESTATI DUE FRATELLI DI SAN CIPRIANO D'AVERSA

Nella giornata odierna, neII’ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa (CE) hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di due fratelli indagati per i reati di omicidio aggravato, porlo e detenzione illegale di arma da fuoco e incendio doloso aggravato.
ll provvedimento si inquadra in un’artic0|ata e complessa attivita di indagine, condotta da maggio a settembre 2015, che ha permesso di raccogliere gravi elementi di colpevolezza a carico dei due indagati in ordine alI’omicidio della cittadina rumena SOLOGIUC Mariana Veronica. L’episodio criminoso, caratterizzato da particolare ferocia ed efferatezza, si verilico nella notte tra il 19 e il 20 maggio 2015. ll cadavere della donna, con tre ferite alla testa, provocate da proiettili di pistola cal. 7,65, fu rivenuto nel territorio del Comune di Villa di Briano. La autovettura della donna venne poi rinvenuta incendiata in Iocalita limitrofa.

ll GIP presso il Tribunale di Napoli Nord, accogliendo la ricostruzione accusatoria prospettata dallanProcura della Repubblica di Napoli Nord, ha disposto I'applicazione della misura cautelare in carcere nei confronti di due fratelli, di 35 e di 39 anni, domiciliati in San Cipriano d’Aversa. II movente de|l’omicidio della cittadina rumena, la quale gestiva un bar in Parete, va, con ogni probabilita, individuata in contrasti sorti per interessi economici di natura illecita.

mercoledì 13 gennaio 2016

ISDE CAMPANIA ACCUSA MARIO FUSCO BRACCIO DESTRO DI CALDORO PER AVER OMESSO LA VERITA ' -.... ED INTANTO GAETANO RIVEZZI VA IN TELEVISIONE A RAI 1

DIMISSIONI del Responsabile del Registro Tumori ASL Napoli 3
I Presidenti delle Sezioni dei Medici per l'Ambiente delle Province di Caserta e Napoli, (International Society Doctors for Environment - ISDE Campania) dr Gaetano Rivezzi e Giuseppe Comella , alla luce della scandalosa risposta e all'accusa di omissione scientifica che il responsabile del registro tumori Asl NApoli 3 Sud fornisce alla pubblicazione del report del gruppo scientifico dell' Istituto Superiore di Sanità sull' accertamento di rischio sanitario per le categorie Donne in età Fertile e Bambini al di sotto dei 14 anni che vivono in 55 comuni delle Province di Caserta e Napoli e che subiscono un "accertato" inquinamento ambientale, 
CHIEDONO al Governatore della Regione Campania e al commissario regionale dell' Assessorato alla Sanità, di rimuovere il dott. Mario Fusco dall' incarico assegnatoli dal ex governatore Caldoro.
Le motivazioni di tale richiesta trovano fondamento sulla mancata e fallace azione di epidemiologia e prevenzione regionale ( che dura ormai da 10 anni !!!!!) che avrebbe dovuto fornire il supporto scientifico per una SACROSANTA PREVENZIONE di SALUTE MATERNO-INFANTILE MAI ATTUATA in questi comuni nonostante lo stanziamento di 25 MILIONI di Euro a seguito della Legge 6 Febbraio 2013.
L' ostinata negazione di QUALSIASI CORRELAZIONE con il GRAVE IMPATTO di INQUINAMENTO può avere conseguenze gravi e di rilevanza penale per la qualcosa ci riserviamo di procedere a manifestazione pubblica.

--