La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 8 luglio 2016

SANTA MARIA CV - POLITICA IN CITTA' - ARRIVANO GLI ASSESSORI FATTI E RIFATTI - MA C'E' IL GIUDICE DI SPARTACUS OSCAR BOBBIO TITOLARE DI UN PROCEDIMENTO STRALCIO

Fatti e rifatti uomini di ieri di oggi e di domani , ma anche donne di ieri, di oggi  e di domani, varata la nuova giunta del neo sindaco  di Santa Maria Capua Vetere rispettoso ed educato   Antonio Mirra.
Su tutti un nome nuovo, istituzionale,   quel giudice già  presidente della prima  di Corte di Assise, ma presidente di tribunale di Sant’Angelo dei Lombardi e di Torre Annunziata, ma anche giocatore di Tennis, Oscar Bobbio sammaritano doc,   titolare di quel processo stralcio di Spartacus 1 con l’omicidio di Pagliuca Genovese   approdato a Santa Maria Capua Vetere nella “ sua “ corte di assise per un vizio di forma perché le autorita preposte  concessero    in ritardo  l’estradizione dalla Francia a Francesco Schiavone di Nicola, è il nuovo assessore alla trasparenza amministrativa del Comune di Santa Maria Capua Vetere.
Al giudice Oscar Bobbio mi tiene legato il rispettoso amore che ho verso un paesino della provincia di Avellino  Sant’Angelo dei Lombardi  dove nella Piazza Polmonite o addirittura Piazza Stella, luogo di residenza di mio nonno Prospero, si ergeva quale palazzo di giustizia oggi sede del comune, visto che il tribunale del paesino dell’Alta Irpinia è stato soppresso.
 
Voluto fortemente dal neo sindaco Antonio Mirra  la nomina è un senso di stima , ma soprattutto speranza di progetti futuri .

Gli stessi che saranno, e speriamo di no ,segnalate anche  da altri assessori  nominati  da un “triunvirato politico” sammaritano che appare per certi versi un vera e propria  continuazione di un  progetto politico fermatosi nel 2009 iniziato  già nel 1996. Sembra che per certi versi con le nomine dei componenti della giunta il sindaco Antonio Mirra ha pensato più alla politica che alla città. Certo,  la massima può essere smentita , ma una domanda sorge spontanea per dirla alla “Lubrano “ Che grandi opere devono essere eseguite a Santa Maria Capua Vetere che vede due personaggi politici importanti del centro sinistra sia comunale che provinciale , ma soprattutto regionale  quali appunto  quel consigliere regionale Luigi Bosco e l’avvocato ancora Nicola Leone ancora in auge in città ??

Io penso soltanto che una buona amministrazione deve riconoscere anche a chi ha cercato di svolgere una azione culturale per la città , di essere remunerato per dignità professionale . Volevo fare un regalo ai miei figli e l’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere  ancora non ha corrisposto gli emolumenti di un lavoro svolto a dicembre 2015.  


Nessun commento: