La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 17 maggio 2016

RICCARDO VENTRE- UN UOMO CHE RINNEGA IL SUO PASSATO, È UN UOMO SENZA FUTURO CHE VIVE CON DISAGIO IL PROPRIO PRESENTE!



“La calma è la virtù dei forti ed il candidato sindaco del centrosinistra l'ha perduta negli ultimi giorni. Alle sue dichiarazioni intrise di offese nei miei confronti, non intendo rispondere perché preferisco mantenere lo stile ed il garbo che mi contraddistinguono”.
A dichiararlo Riccardo Ventre che commenta così le dichiarazioni rese alla stampa da Carlo Marino.
“Per chiarezza nei confronti dei cittadini, però, non posso non notare che Marino inizia il suo sproloquio dandomi, secondo lui in tono offensivo, dell'ultrasettantenne solo perché tra qualche giorno compirò 72 anni. 
I miei sono in realtà anni pieni di servizio alle istituzioni e di esperienza amministrativa, trascorsi con limpidezza e, mi si consenta, senza mai sporcarmi le mani tanto da non aver mai ricevuto da nessun ufficio giudiziario alcuna cartolina a fronte delle migliaia di miliardi di lire amministrate.
Donald Trump e Hillary Clinton che si candidano per una carica un milione di volte più importante di quella di sindaco di Caserta, hanno quasi la mia stessa età, così come pure diversi amici di partito del candidato sindaco di centrosinistra hanno ricoperto le funzioni di Presidente della Repubblica ben oltre i miei 72 anni. 
Se per Marino questa è un offesa che mi fa, credo che gli elettori la giudicheranno come tale.”

Il candidato sindaco di movimenti civici e partiti di centrodestra replica anche alle restanti critiche mossegli sempre da Marino:
“Egli dice in secondo luogo che non so chi ho messo in lista, intendendo dire anche qui in maniera cattiva che nella mia lista ci sarebbe gente di malaffare. Premesso che le mie liste sono trasparenti e che nessuna lista elettorale è interamente composta da dame vincenziane o da carmelitani scalzi, non ho speculato e nessuno dei miei candidati e alleati ha speculato sulla disavventura giudiziaria capitata al suo maggiore sponsor, persona che tuttavia io considero onesta e corretta, ma sulla cui disavventura ha speculato tutta l'Italia per un'intera settimana. 
Non ho citato nè i nomi nè i delitti commessi da ben tre candidati espunti dalle sue liste dalla commissione elettorale, nè intendo farlo se non costretto. 
Poi Marino dice che le mie liste sono piene di persone che hanno portato Caserta al dissesto, dimenticando che lui è stato tra i protagonisti principali di quella stagione e di quella attività avendo ricoperto per lunghi anni la carica di vice sindaco e di assessore ai lavori pubblici; anche in questo caso non ho citato e non citerò se non sarò costretto, tutti i nomi dei transfughi che, con lo specchietto delle allodole di una vittoria contrabbandata dal candidato sindaco del centrosinistra, hanno cambiato casacca passando dal centrodestra al centrosinistra, nè l'attività amministrativa del comune compiuta da molti di loro, ma ripeto lo farò se a Marino non torna la calma. 
Infine, per ora non faccio riferimento ai vari atti di natura ben intuibile esistenti in uffici giudiziari di Santa Maria C.V., di Napoli e del Comune di Caserta di grave natura per un amministratore e qualcuno riguardante lo stesso Marino. 
Abbiamo nomi, cognomi e attività che vengono loro attribuite e quant'altro. E potrei proseguire su questa scia a lungo, ma io ritengo che la politica si faccia con la politica, i programmi e le idee e su questo noi chiamiamo gli elettori a giudicarci.
Un ultimo avvertimento a Marino, dicesse le verità sui programmi altrui perché la gente non ha più l'anello al naso e sa valutare. 
È inutile che si affanni a dire che io sarei contrario al parco dell'Aerospazio nell'ex Macrico perché vorrei farvi costruire case: il mio pensiero è chiaro perché ho detto che quell'area deve essere verde e non cementificata se non usando la cubatura già esistente per uffici pubblici al fine di manutenere l'area esistente.
Ho ritenuto comunque interessante e da prendere in considerazione la proposta dell'Aerospazio, che non dimentichiamo nasce con Del Gaudio ed è stata avversata dal gruppo consiliare del Pd. Se eletto Sindaco, creeremo un apposito assessorato al Macrico e alle aree dismesse e chiederemo l'aiuto di cittadini e associazioni per decidere sul da farsi. 
La smetta, dunque, l’avvocato Marino e cerchi di portare a termine questa campagna elettorale con serietà e senza menzogne, come del resto sta facendo la gran parte dei candidati sindaci nostri competitori. 
In ultimo, una nota di stile atteso che pur essendo da 40 anni iscritto all’associazione dei donatori di organi, non l’ho mai pubblicizzato né mi sono mai fatto fotografare perché non si strumentalizzano le difficoltà altrui per fini elettoralistici”, conclude Ventre.


Nessun commento: