La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 12 maggio 2016

OPERAZIONE DELL PROCURA DI SANTA MARIA CV - ECCO LE PRECISAZIONE SUL RIESAME AVVENUTO IL 10 MAGGIO 2016

In relazione alle notizie apparse oggi sul quotidiano "II Mattino", circa l'esito della procedura di riesame delle procedure cautelari eseguite alcune settimane or sono nei confronti degli indagati CRISILEO ed altri, si precisa quanto segue. La procedura di riesame che si è conclusa con la decisione pronunciata in data 10 maggio 2016 conferma la gravita del quadro indiziario nei confronti di tutti gli indagati che furono tratti in arresto, cioè CANNARILE Lucio Eugenio, MAUTONE Gaetano, BISOGNO Raffaele, GIUNTA Cinzia e CRISILEO Antonio. La misura della custodia cautelare in carcere è stata confermata nei confronti dei primi quattro; nei confronti del CRISILEO è stata applicata la misura degli arresti domiciliari, decisione evidentemente, da attribuire alla attenuazione delle esigenze cautelari (la motivazione non sarebbe stata ancora depositata). Con particolare riferimento alla posizione di quest'ultimo indagato, le notizie apparse in data odierna sul citato quotidiano, appaiono meritevoli di un'integrazione, laddove occorre precisare che nei confronti dello stesso indagato CRISILEO, nel mese di gennaio di quest'anno, fu applicata la custodia cautelare in carcere per fatti di corruzione (poi attenuata nella misura degli arresti domiciliari dal Tribunale del Riesame) diversi da quelli per i quali, recentemente, è stata applicata di nuovo la custodia cautelare in carcere (nuovamente attenuata in misura degli arresti domiciliari ad opera del Tribunale del riesame). 

Nessun commento: