La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 6 maggio 2016

CARABINEIRI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

I Carabinieri della Stazione di Castel Colturno (CE), in quel centro, hanno proceduto all’esecuzione dell’ordine di carcerazione, emesso dall’ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di Mignogna Giampaolo, cl. 1979, del luogo. L’uomo dovrà scontare una pena detentiva dianni 6  e mesi 2, poiché colpevole di furto e rapina aggravati, commessi tra gli anni 2006 e 2009 in Napoli, Capua e Castel Volturno. Lo stesso è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
 I Carabinieri della Stazione di Macerata Campania (CE), in quel centro, hanno deferito, in stato di libertà, il cittadino rumeno D.I. , cl. 1988. L’uomo è ritenuto responsabile di truffa ai danni di un’anziana donna di Portico di Caserta (CE). L’uomo, infatti, dopo aver contattato telefonicamente la vittima, asserendo di essere il nipote e invitandola a consegnare la somma di euro 1.200,00 ad un corriere che sarebbe sopraggiunto di li a poco, quale corrispettivo per l’acquisto di un computer da lui ordinato, si è presentato personalmente alla donna come dipendente di una ditta di trasporti, l’ha accompagnata pressol’ufficio postale di Portico di Caserta per farle prelevare la somma richiesta e, in cambio del denaro le ha lasciato un pacco contenente apparecchiatura di scarso valore. L’individuazione del reo è avvenuta grazie al riconoscimento da parte della vittima.

Nessun commento: