La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 20 maggio 2016

CAMORRA - NCO - PASQUALE SCOTTI INTERROGATO NEL CARCERE DI REBIBBIA DAI MAGISTRATI DELLA DDA DI NAPOLI DOPO LA SUA ESTRADIZIONE AVVENUTA IL 10 MARZO 2016

I segreti di un reinvestimento delle attività illeciti, gli intrecci politici con lo stato , il rapimento dell’ex assessore Cirillo la storia della politica della Campania con gli intrecci di imprenditori facoltosi della regione  . Questo e quello che vorranno sapere  il procuratore della Dda di Napoli Dottor Borrelli e il pm Teresi hanno fatto a Pasquale Scotti che è stato interrogato stamattina nel Carcere di Rebibbia assistito dall'avvocato Delio Iorio . Braccio destro di Raffaele Cutolo  e condannato all'ergastolo nel processo della Nuova camorra organizzata svoltosi nel 2005 davanti alla terza corte di assise di Santa Maria Capua Vetere di cui era presidente la dottoressa Mariarosaria  Cosentino, Pasquale  Scotti evase nel 1984 dall’Ospedale di Caserta afacendo perdere le sue tracce . Fu anche chiaro sulle accuse di Enzo Tortora . Disse infatti che lui non c’entrava, poi 31 anni di latitanza finiti il 27 maggio 2015 quando l’Interpool lo catturò insieme alla polizia di stato.  

Nessun commento: