La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 23 marzo 2016

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise (CE), hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per tentato furto in concorso, possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi e ricettazione, dei pluripregiudicati Esposito Carmine, cl. 1968 eScarpato Lorenzo, cl. 1980, entrambi di Napoli.Nella circostanza, i due sono stati individuati nei pressi del parcheggio del Centro Commerciale Campania, a bordo di un’autovettura già segnalata quale veicolo utilizzato per la commissione di altri furti. Gli arrestati sono stati intercettati da personale della vigilanza del complesso commerciale durante un tentativo di furto su veicolo. Successivamente, però, sono riusciti a scappare facendo perdere le proprie tracce. Le immediate ricerche da parte dei Carabinieri prontamente intervenuti sul posto hanno consentito di individuare i malviventi mentre transitavano nei pressi della rampa di accesso alla s.s. 87 dal comune di Caivano (NA). Gli stessi, dopo un inseguimento, sono stati bloccati nei pressi di Arzano. A seguito di perquisizione, operata unitamente ai Carabinieri della Compagnia di Casoria, sono stati trovati in possesso  di carte d’identità contraffatte. I due sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale e posti a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri della Stazione di San Nicola la Strada, in quel centro, hanno deferito in stato di libertà, per il reato di favoreggiamento della prostituzione, una quarantottenne rumena residente in San Nicola La Strada. Le indagini svolte dai militari dell’Arma hanno permesso di accertare che la donna, quale proprietaria dell’immobile sito in via Carioli, ha indotto la propria figlia minorea prostituirsi, ed ha messo a disposizione la stessa abitazione ad altra connazionale, per favorirne l’attività di meretricio. Nel corso della perquisizione presso l’abitazione, dove si precisa che non erano presenti ne la minore, ne la connazionale, stati rinvenuti numerosi contraccettivi e coadiuvanti sottoposti a sequestro.

I carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Capua hanno tratto in arresto, in esecuzione ordinanza di sostituzione misura cautelare degli AA.DD  con quella della custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte di Appello di Napoli VII° sezione penale, IANNOTTA Massimiliano, cl. 76 di Sparanise. Il provvedimento, è scaturito a seguito di segnalazione all’A.G. da parte dei carabinieri, in quanto, il predetto,  in data 13/03/2016 evadeva dagli arresti domiciliari. L’arrestato è stato tradotto presso casa circondariale di Santa Maria C.V..




I Carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta, in Aversa (CE), hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale, il pluripregiudicato Fioravante Salvatorecl.1973di San Marcellino (CE)in atto sottoposto alla predetta misura con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. I militari dell’Arma nel corso di un controllo effettuato presso il luogo di lavoro dell’uomo, un negozio di prodotti ortofrutticoli sito in Aversa, lo hanno trovato in possesso di uno smartphone e di due schede sim a lui intestatein violazione alle prescrizioni impostagli. L’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa del giudizio direttissimo, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

I carabinieri della Stazione di Castel Volturno (CE), in Parco Vanvitelli di quel centro, hanno rintracciato e arrestato il pregiudicato polacco Zarsky Tomasz Pawel, cl.1976. L’uomo si è reso responsabile di evasione dagli arresti domiciliari cui era sottoposto. Lo stesso, sorpreso fuori dal proprio domicilio senza alcun giustificato motivo è stato nuovamente accompagnato presso la propria abitazione in attesa di essere giudicato con rito direttissimo dalla competente Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: