La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 27 febbraio 2016

SCANDALO SELFIN - IL TRIBUNALE DI SANTA MARIA EMETTE LA SENTENZA - ASSOLTI DUE COMPONENTI DEL CDA , CONDANNATO SOLTANTO IL PRESIDENTE MORINI PER BANCAROTTA

 Dopo quasi 11 anni si chiude la vicenda legata alla Bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale della SELFIN SPA di Marcianise. L'intero pacchetto azionario fu venduto dalla IBM al gruppo Metfin di Milano di cui era Amministratore il Dott. Enrico Morini.. La Selfin SPA, che aveva circa 350 dipendenti tra ingegneri ed esperti informatici, fu sottoposta alla procedura della Amministrazione straordinaria dal Tribunale di S. Maria C.V. - sezione fallimentare - che ne dichiarò lo stato di insolvenza nell'agosto del 2005. Vi furono fortissime tensioni sindacali, seguite da scioperi e manifestazioni dei dipendenti. Nel luglio del 2006 furono emesse le misure cautelari custodiali per l'intero Consiglio di amministrazione, composto dai Dott.ri Enrico Morini (Presidente, Giorgio Cristini e Armando Saladino (componenti), tutti difesi dall'Avv. Alfonso Quarto. Dopo circa 10 anni di processo, la I sezione penale del Tribunale di S. Maria C.V., Presidente Carotenuto, accogliendo la tesi difensiva, ha assolto i due componenti del CDA ed ha condannato solo il Presidente Morini a cinque anni di reclusione. I tre erano accusati di avere distratto dalle casse della società la somma di 9 milioni di euro, in favore delle società del Morini.

Nessun commento: