La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

lunedì 22 febbraio 2016

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

I carabinieri della Stazione di Gricignano di Aversa, hanno deferito in s.l. libertà due persone, un uomo di Gricignano di Aversa, cl. 59, ed una donna dominicana cl. 83.
Il  primo è risultato essere proprietario di un’abitazione condotta in locazione dalla donna, all’interno della quale altre due donne, una spagnola ed una dominicana esercitavano l’attività di prostituzione pubblicizzata su internet attraverso dei siti di incontro.
Nel corso dell’operazione i carabinieri hanno riscontrato che l’immobile in questione era stato adibito a casa di appuntamento ove, le donne, erano solite ricevere i propri clienti.
L’immobile è stato posto sotto sequestro.
L’attività odierna si inquadra in una più ampia attività di contrasto al fenomeno dello sfruttamento della prostituzione predisposta dalla Carabinieri di Marcianise.
Recentemente sempre in Gricignano di Aversa i Carabinieri avevano operato analoga attività procedendo al sequestro di un altro immobile. lo scorso 11.02.2016 invece  Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, hanno tratto in arresto un soggetto di nazionalità albanese destinatario di varie accuse, tra cui quella dello sfruttamento di una giovane colombiana dedita al meretricio sul viale Carlo III.



I carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa, nel corso di u servizio coordinato, svolto per il contrasto all’illegalità diffusa, hanno denunciato, in Stato di Libertà, due soggetti del luogo per aver posto in commercio complessivi 660 CD e DVD privi del marchio SIAE. Inoltre sono state elevate 20 contravvenzioni di cui 3 per mancato uso delle cinture di sicurezza; 6 per mancanza momentanea dei documenti di guida; 7 per mancanza copertura assicurativa; 2 per mancato uso del casco e 2 per omessa revisione del veicolo. Sono poi stati sequestrati 7 veicoli.


I carabinieri del Comando Compagnia di Maddaloni, a conclusione di specifico servizio “coordinato/alto impatto”, svolto anche nei comuni limitrofi hanno denunciato in Stato di Libertà 4 persone: due perché sorpresi rispettivamente  alla guida di autovetture già sottoposte a sequestro ed altri due per fabbricazione e commercio di materiali esplodenti privi di licenza dell’autorità. Questi ultimi sono stati trovati in possesso,  a seguito di perquisizione veicolare su un furgone Fiat Iveco, di  n.18 ordigni pirotecnici appartenenti alla IV categoria. Nel corso dell’attività gli stessi militari hanno poi elevato 51 contravvenzioni   di cui 10 per mancata copertura assicurativa. Inoltre sono stati sequestrati 10 veicoli e ritirate 3 patenti. Ed ancora è stato contestato, nei confronti di due conducenti, l’uso personale di sostanza stupefacente e sequestrati gr. 2,00 di cocaina. Controllati anche 40 soggetti agli arresti domiciliari

I carabinieri del Comando Stazione di San Cipriano d’Aversa, unitamente a personale del posto fisso operativo di Polizia di Stato di Casapesenna hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per furto aggravato, AMBROSINO Umberto, cl. 95, residente a Modena e SINGH Tejinder Pal, cl. 83, indiano. I due sono stati arrestati dopo aver rubato ad una 36enne di Casal di Principe una borsa contenente portafoglio e documenti personali. In particolare l’Ambrosino si è introdotto all’interno di un esercizio commerciale, sito nei pressi del Santuario della Madonna di Villa di Briano, unitamente a due donne, in corso di identificazione e, dopo aver distratto con un pretesto la  proprietaria, le ha sottratto la borsa contenente un portafoglio e documenti personali. Compiuto il furto si è dato alla fuga a bordo di autovettura Volkswagen Polo alla cui guida vi era il complice Singh Tejinder Pal, rimasto nel frattempo fuori dal predetto esercizio commerciale ad attenderlo. Le Forze dell’Ordine, Carabinieri e Polizia, attraverso un’azione simultanea ed un perfetto coordinamento hanno bloccato ed arrestato i malviventi. Nello specifico, i carabinieri si sono posti all’inseguimento dell’Ambrosino che nei pressi di via Vaticale, in Casal di Principe(ce), sceso dal veicolo ha continuato la fuga a piedi, venendo poi bloccato, mentre il Singh che ha proseguito la fuga a bordo dell’autovettura è stato rintracciato e bloccato dal personale della Polizia di Stato. Durante la fuga i malviventi hanno invano tentato  di disfarsi della refurtiva che è stata recuperata e restituita all’avente diritto. L’arresto è certamente frutto dell’intensificazione dei servizi posti in essere dalle due forze di Polizia che stanno presidiando l’intera area al fine di contrastare efficacemente la commissione di furti. Gli arrestati saranno giudicati con rito direttissimo.

I carabinieri del Comando Stazione di Villa Literno, in Castel Volturno (Ce), hanno dato esecuzione all’ordine per la carcerazione, emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord nei confronti di OSOJ Michael, cl. 84, nigeriano, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari in Castelvolturno (Ce). L’uomo, tratto in arresto in flagranza di reato il 14.02.2014 per rapina ed estorsione in concorso, deve espiare la pena di anni 3, mesi 7 e giorni 27 di reclusione. L’arrestato, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.


I Carabinieri del Comando Stazione di Frignano, in Villa di Briano, hanno tratto in arresto, a seguito di ordinanza di aggravamento della detenzione domiciliare, emessa dalla Corte di Appello di Napoli, PAVEL George Marian, cl. 89, rumeno. L’uomo, giàsottoposto agli arresti domiciliari per violenza sessuale ed altri reati, è stato colpito dalla citata misura a seguito dell’attività di controllo svolta dagli stessi militari dell’Arma, che hanno accertato violazioni alle prescrizioni della misura cautelare cui era attualmente sottoposto.L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (Ce).


I carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile della Compagnia di Marcianise, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un 37enne ed una 17enne di Napoli, zona Poggioreale.  I due, padre e figlia, conviventi, sono stati trovati in possesso di 120 dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, tre buste di sostanza della medesima specie, ancora non suddivisa in dosi, un  bilancino di precisione e circa 500 bustine per il confezionamento. All’atto dell’intervento dei militari dell’Arma, percepito l’imminente irruzione dei carabinieri, nell’estremo tentativo di eludere il controllo, la 17enne ha, invano cercato di allontanarsi dall’abitazione indossando uno zaino contenente la sostanza stupefacente.  Il suo tentativo, non è sfuggito all’attenta osservazione dei carabinieri che l’hanno immediatamente  bloccata. Gli arrestati sono stati tradotti rispettivamente, l’uomo presso la casa circondariale di Poggioreale e la donna presso l’istituto penale per minorenni di Nisida.

Nessun commento: