La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

lunedì 7 dicembre 2015

GOOD MORNING VIETNAM - LA RUBRICA DELL'AVVOCATO ANTONIO SALZANO

Good morning Vietnaaaam!
Oggi è lunedi 7 dicembre 2015 dell'anno del Signore. Comincia la frenesia del Natale. Tutti addobbi, luci e colori per offuscar quelli che sono i brutti pensieri. Sembra che ci voglian spingere per convincerci che tutto va alla grande. Evviva!!! Tra poco,infatti, con la ricca tredicesima in tasca tutti penseran di poter comprare il mondo. Ed invece, cari amici, quei soldi o almeno in parte li utilizzeremo per pagare l'Ici. Anche lo Stato vuole il suo regalo e per lui Natale è fissato al 16 dicembre data dell'ultima gabella di un già triste anno.
E come sempre capita l'occhio cade ad oltralpe. I cari nostri cugini, dopo tanto sangue, non hanno più la voglia di sentirsi soli e spogli. Accantonando per un po'i grandi spot, han deciso di virare. Basta!!! Basta ipocrisie. Ci avete colpito sul suolo patrio ed ora ce la vedremo seriamente. Non piu mezze tacche o scialbi figuri. Una Donna al comando è l'ora di chiamare. Non certo Boschi, Pinotti o altre mezze botte. Chiamate sullo scranno sol per oscuri ed ammiccanti valori; ricordate l'igienista? Non la Francia par non essere più di sinistra. E come se non bastasse ha issato al vertice il vessillo della Patria, il Fronte Nazionale. Vallo a far capire agli italiani che è tempo di cambiare e non rubare. Fai capire loro che la più grande forma di accoglienza ti porta a far venir meno anche la certosina e cattolica pasienza. E dove l'italiano arranca,provate ad immaginare il reddito di cittadinanza al tuo amico rifugiato. Sai che incazzatura. Razzista!! L'urlo comunista. Certo nulla di male ci sarebbe se tutto andasse bene; se ti diagnosticassero il tumore ed almeno la tac non dovresti pagare o se non anche 6 mesi aspettare; se malato e morto scendere a lavorare e se non ti dicessero che se vuoi la prestazione te la devi ancora guadagnare. Ma ora basta!!!! Basta zoccole e puttane o figlie e figli di triunfi posti sopra al carro per dirci cosa fare. Basta con un ministro di colore che per nulla mi rappresenta. Allora son razzista, scusatemi. Basta con un capo di governo che espone alla nazione il tutto fatto sempre e non accetta il confronto elettorale. Basta con un ministro di nome Orlando che ci parla di giustizia con la stessa competenza di chi non conosce i tribunali se non oer le carte o vecchi manuali. Dove vai a giudizio e nulka devi temere se sei politico di mestiere. Dove tal Casini, per onorare il nome, si tromba la rumena e scopre che il pisello funziona ancora. Che essendo ormai cosmopolita via l'Azzurra e meglio la straniera. Speriamo sia amore e non una botta e via. Il bimbo abbi fede. Ha gia'uno scranno pronto su cui sedere. Ma dimenticavo è Natale!!!!! Basta con le banche salvate dai soldi delle tasse. E se l'Italia dovesse cambiare? Dove andare? Angelino,Brunetta e Brambilla, oltre tutto quanto il resto, sembra ormai palese che il danno gia' l'hanno bello e fatto. E giusto per parlare, i 5 stelle s'hanno da demonizzare. Ragazzi avventati e populisti. Per alcuni addirittura terroristi. Meglio i meriuoli e gli ex comunisti. Meglio sta robaccia che ha vissuto di ricotta e pur di conquistarsi la misera pagnotta ha rubato sopra e sotto. Sapete che vi dico? Fate un po' quel che voi volete. Votate,urlate e morite pure tanto a noi poco importa. Il problema non è mio ne è vostro. Se la piangeranno i nostri figli e quando andranno altrove, sicuramente penseranno che stronzi i nostri padri che per un manciata di canaglie e di mignotte si son venduti anche il Paradiso. Non seppero reagire e dei vecchi fasti della storia rimasero pallide miserie. Allora cambieranno anche il nome alla nazione. Non più Italia! O morte. Ma misera puttana. Violentata a sorte da leggi e gruppi di potere che per casi strani mandan via i propri figli anche per studiare. Ma questa è la storia. Allegriaaa!! Forza siamo svegli e vivi. E questo ad i giorni d'oggi diventa una ricchezza se non anche una conquista!!!!

Nessun commento: