La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 18 dicembre 2015

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

Nel corso della tarda serata di ieri 16 dicembre 2015 i carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa hanno tratto in arresto per il reato di rapina PALUMBO Marco, cl. 79 di Castel Volturno. L’uomo, dopo essersi introdotto all’interno della farmacia “Aurisicchio”, ubicata in via Circumvallazione, sotto la minaccia di un coltello ha intimato al Cassiere di consegnare l’incasso giornaliero. Nel frangente è giunto l’equipaggio di una gazzella dei carabinieri, allertata da una segnalazione al 112, che ha disarmato ed arrestato il rapinatore. L’arma è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato associato al carcere di Napoli Poggioreale.
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mondragone hanno tratto in arresto il cittadino extracomunitario Loka Frederik, albanese, cl.80, resosi responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari dell’Arma, a conclusione di uno specifico servizio di osservazione, hanno accertato che l’uomo aveva ceduto della sostanza stupefacente a due 38ennei del luogo, a loro volta deferiti in s.l. per il medesimo reato.
Leperquisizioni personale e domiciliare consentivano di rinvenire e sottoporre a sequestro un involucro in cellophane contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina per un totale di cinquanta grammi, recuperato all’interno dell’autovettura di uno dei denunciati, la somma contante di 2.350,00 euro quale provento dell’attività illecita, trovata in possesso del Loka, un bilancino di precisione, macchina per sottovuoto e altro materiale per confezionamento dosi, rinvenuti all’interno dell’abitazione dell’arrestato.    
Il cittadino albanese è stato tradotto presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ove sarà celebrato il rito direttissi 
 Nel corso della notte in San Tammaro (Ce), nel corso di un servizio di controllo del territorio, i carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, hanno tratto in arresto, per incendio di autovettura, SARR Modou, cl. 78 del Gambia, in italia senza fissa dimora. L’uomo, poco prima dell’arrivo dei carabinieri, all’interno del distributore di carburanti “Gallo”, ubicato in San Tammaro (Ce), alla via SS 7bis si è avvicinato ad un’autovettura Fiat Punto il cui proprietario era impegnata nell’attività di rifornimento e, con un accendino, ha appiccato il fuoco. Nella circostanza è intervenuto il 49enne dipendente citato distributore carburanti, che ha estratto la pistola per erogazione carburante e ha versato un secchio d’acqua sulle fiamme, evitando così l’esplosione dell’impianto gpl del citato veicolo. Il veicolo, nella circostanza ha riportato danni nella parte posteriore ossia dove si erano propagate le fiamme. La colonnina dell’impianto di distribuzione GPL, non ha riportato danni; si è solo annerita. Il  SARR MODOU non si è limitato a compiere questo singolo episodio poiché, non contento, si è avvicinato ad altri veicoli con il medesimo proposito. In quel frangente è giunto l’equipaggio del radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere che hanno bloccavano il malintenzionato. L’uomo, perquisito dai Carabinieri è stato trovato in possesso di accendino, sottoposto a sequestro. Lo stesso ha altresì riferito ai militati dell’arma di aver compiouto tale gesto poiché era sua intenzione essere arrestato in quanto indigente e privo di mezzi di sussistenza. L’arrestato, sarà giudicato con rito direttissimo.


I carabinieri del Comando Stazione di Castel Volturno,  hanno tratto in arresto GRAZIOSI Emanuele, cl. 91 del posto, resosi responsabile del reato di evasione. L’uomo già sottoposto al regime degli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti, è stato sorpreso dai carabinieri mentre passeggiava lungo il marciapiede di via Domiziana unitamente alla propria fidanzata, violando così le prescrizioni imposte dalla citata misura restrittiva. L’arrestato è stato nuovamente sottoposto alla detenzione domiciliare per successivo rito direttissimo.

Nessun commento: