La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 7 novembre 2015

POLITICA IMPRENDITORIA E PROFESSIONISMO - QUANTA MUNNEZZA C' STA A SANTA MARIA CAPUA VETERE

La politica , l’imprenditorialità  e il professionismo a Santa Maria Capua Vetere è andato a finire nel Water Close, o addirittura  nella toilette o meglio come si dice dalle nostre parti nel cesso . Ed adesso vi spiego il perché.
 E’ possibile che una frangia di consiglieri di minoranza , ma anche di maggioranza sono stati quelli che hanno chiesto ed ottenuto di più rispetto agli altri e si stanno preparando a raccogliere qualcosa  per queste elezioni amministrative ?? . Queste persone hanno perso la faccia perché sono stati degli autentici serpenti a sonagli che nel momento che si muovevano,  tutti i giornalisti da strapazzo anche per fare qualche torto al sottoscritto per renderlo ridicolo scrivevano a iosa su dichiarazioni senza senso e senza avere quel movente politico che li portasse a ragionare.
Sono degli autentici saltibanchi politici che passano da una parte all’altra con facilità perché sono infatuati dal dio denaro , perché hanno attuato una strategia quella “ che senza soldi non si cantano messe “., per stare in tema di Vatileaks.    
 Sappiamo che adesso dopo l’ennesimo tentativo di sfiduciare il sindaco di Santa Maria Capua Vetere è andato ancora una volta a vuoto , adesso i consiglieri  faranno la questua fuori al comune , perché passano da personaggi politici a mendicanti .
 Non mi  mischio in  questa diatriba anche perché stare fuori è meglio che stare dentro . I personaggi ed intrepreti che si sono succeduti  vogliono far credere di essere come i capi della  criminalità organizzata , ma non sono nessuno anzi sono lo scuorno di una città dove gli stessi imprenditori e professionisti hanno dato luce alle loro dichiarazioni ed adesso per paura di essere visti , si riuniscono in case private che guarda caso potrebbe sembrare come le case dei moti della carboneria .

 Già perché Michele Castaldo stasera interpreterà  il professor americano come nel film di Luchino Visconti “Gruppo di famiglia in un interno “ dove , e chi conosce la trama lo sa, c’è una marchesa molto facoltosa Bianca Brumonti  in questo caso interpretata  dall’imprenditrice Matilde Vecchione , che guarda caso è la Silvana Mangano sammaritana  si presenta con il suo amante in questo caso marito per iniziare a frequentarsi  creando quel gruppo insieme agli altri. Ma come nel film ci sarà  un avvenimento “tragico politico” che riporterà l'ordine primitivo nella vita del professore , allontanando la famiglia che si è formata , ma lasciandolo anche più consapevole di  “una  morte”, sia ben chiaro non fisica,   che si avvicina.

Nessun commento: