La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 19 novembre 2015

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

 I Carabinieri della Stazione di Santa Maria a Vico, a conclusione di uno specifico servizio volto al contrasto dell’immigrazione clandestina e dei reati predatori commessi in quel comune e nei territori limitrofi, hanno effettuato una perquisizione all’interno dell’abitazione di una 72enne del luogo, al termine della quale hanno scoperto la presenza di 5 cittadini di nazionalità albanese, tutti nullafacenti.  I successivi accertamenti hanno consentito di constatare, grazie al foto-segnalamento  e la collaborazione con la Questura di Caserta, che gli albanesi erano sprovvisti di regolari documenti utili per il soggiorno in territorio nazionale. Immediatamente, nei loro confronti, è stato avviato il previsto procedimento di espulsione per  l’accompagnamento coatto presso la frontiera. La proprietaria dell’abitazione locata ai clandestini, invece, è stata deferita per il reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, in quanto, al fine di trarre ingiusto profitto, ha fornito alloggio a stranieri privi di titolo di soggiorno.


I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere (CE), in Recale (CE), nel corso di un servizio per il controllo del territorio volto al contrasto dei fenomeni d’illegalità diffusa, hanno rintracciato ed arrestato, in esecuzione all’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Tribunale dei Minori di Roma, un giovane del luogo. Il minore era già stato arrestato a Roma il 31 ottobre scorso per il reato di rapina e, successivamente, collocato in una comunità dalla quale si è arbitrariamente allontanato, rendendosi irreperibile. Pertanto è stato accompagnato presso l’istituto penitenziario minorile di Nisida (NA) e posto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri della stazione di Grazzanise (CE), nell’ambito dei servizi di contrasto ai fenomeni d’illegalità diffusa svolti in quel centro, hanno deferito in stato di libertà per furto aggravato, porto abusivo di coltelli e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, tre cittadini rumeni domiciliati in Aversa (CE). Nella circostanza, i militari dell’Arma, a seguito di una segnalazione giunta da parte di alcuni cittadini, sono intervenuti presso l’azienda agricola sita in via delle Pietre, dove hanno sorpreso i rumeni intenti a caricare varie attrezzature agricole a bordo di un furgone. Nel corso dell’immediata perquisizione, i deferiti sono stati trovati in possesso di attrezzi ed arnesi atti allo scasso, tra cui martelli, cacciaviti, tenaglie, pinze, picconi, chiavi di varie misure e torce elettriche, nonché 3 coltelli con lama seghettata ed uno del tipo a serramanico. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre la refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita all’avente diritto. Nei confronti dei tre rumeni denunciati sono state altresì avviate le procedure per il foglio di via.

Nessun commento: