La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 10 giugno 2015

ASL Caserta - Dipartimento Dipendenze . Convegno “ Dal gioco alla malattia. Se davvero fosse un gioco non farebbe male a nessuno”



Il proliferare nel territorio della provincia di Caserta di luoghi e di opportunità dove scommettere e giocare d’azzardo richiede  da parte dei Servizi sul territorio preposti alla salute un impegno particolare, nel predisporre interventi dedicati ad una nuova forma di assoggettamento che ha “invaso il mercato”. Non si tratta di una sostanza, bensì di una dipendenza comportamentale parimenti pervasiva, pericolosa e devastante sul versante sociale, economico, relazionale e comunicativo, che deve essere affrontata in modo specifico.  Per tale motivo è importante che gli operatori preposti al trattamento di persone affette da dipendenza da gioco d’azzardo patologico, siano opportunamente formati per accompagnare questi nuovi pazienti nel  complesso percorso di terapia e cura.

Il giorno 12 giugno  a Caserta, sala conferenze della Camera di Commercio Industria e Artigianato, Via Roma 75, si terrà il  Convegno “ Dal gioco alla malattia. Se davvero fosse un gioco non farebbe male a nessuno” . L’iniziativa Del Dipartimento Dipendenze dell’ASL Caserta, è inserita  nelle attività previste dal progetto “ASSO”  finanziato dalla Regione Campania per contrastare la particolare diffusione delle pratiche e dei comportamenti collegati al mondo delle scommesse e del gioco d’azzardo.

L’intera giornata, preceduta dai saluti del Prefetto di Caserta,  Carmela Pagano, dal presidente C.C.I.A.A. Tommaso De Simone, dal Commissario Straordinario ASL Caserta, Gaetano Danzi, dalla dirigente Interventi Socio-Sanitari Regione Campania, Marina Rinaldi, sarà arricchita da interventi qualificati e tavole rotonde. I vari aspetti del fenomeno preceduti dall’introduzione del Direttore Dipartimento Dipendenze ASL Caserta, Antonio D’Amore, verranno presentati da Vincenzo Marino, Direttore Dipartimento Dipendenze ASL Varese. Seguirà la valutazione dell’entità del fenomeno attraverso i dati significativi nazionali, regionali e locali portati da Sabrina Molinaro, responsabile della sezione di epidemiologia e ricerca dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR e completati dalla lettura dello spaccato adolescenziale, secondo gli studi svolti da Giovanna Nigro del Dipartimento Psicologia SUN. Chiuderà la prima parte della giornata don Armando Zappolini, coordinatore della Consulta Nazionale sul gioco d’azzardo. La sessione pomeridiana dedicata alla lettura delle ripercussioni legali, sociali e familiari del fenomeno, vedrà tra gli altri la partecipazione del magistrato Sergio Enea, G.I.P. Tribunale di S.Maria C.V. e di Enrico Panini, Assessore al lavoro e Attività Produttiva Comune di Napoli

Nessun commento: