La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

domenica 3 maggio 2015

RISSA A SAN TAMMARO NEL WELL DONE - LA SQUADRA DI LUIGI DEL GAUDIO ARRESTA DUE PREGIUDICATI

Verso le ore 22,30 di ieri, personale della volante del Commissariato di S. Maria C.V., diretti dal Primo dirigente Dott. Luigi DEL GAUDIO; interveniva in Capua, in via S. Tammaro, presso il bar “WELL DONE”, per persone armate di coltello.

Sul posto, accertava che poco prima, si erano presentati cinque persone e avevano consumavano regolarmente delle bevande alcoliche, poco dopo, tre di essi si allontanavano e gli altri due rimanevano all’interno consumando altre bevande alcoliche.

All’improvviso, questi si impossessavano di una bottiglia di prosecco che era riposta sul bancone, la apriva e versava il contenuto nei bicchieri senza pagarla.

A specifica richiesta, i due si opponevano energicamente, vantandosi di non aver paura di nessuno, nemmeno del carcere che ritenevano come la loro abitazione, inoltre iniziavano a molestare la banconista profferendo anche una serie di frasi offensive.

Successivamente, dopo aver intuito che all’interno vi era il fidanzato della banconista, i due si scagliavano contro di essi, uno dei due, dopo aver sfilato un coltello dalla tasca dei pantaloni,  cercava di sferrare un fendente al giovane che, riusciva a dileguarsi trovando riparo dietro al bancone.

Gli aggressori, non contenti, iniziavano a lanciare contro al giovane, tutto ciò che avevano davanti, devastando il locale poi, si portavano dietro al bancone e dopo aver afferrato un’altro coltello, cercavano nuovamente di ferire il predetto.

In questa fase a dar aiuto al malcapitato interveniva la fidanzata ma aimè, anch’essa veniva ferita con calci e pugni.

L’aggredito, approfittando di un attimo di distrazione dei due riusciva a saltare il bancone e scappare fuori dal locale seguito dai due, mentre la donna abbassava le serrande e contattava 113.

I due venivano rintracciati poco dopo al centro di Capua e condotti in questi Uffici, in accordo con l’A.G., si procedeva a deferirli in stato di libertà per i reati di  “Porto abusivo di arma bianca (coltello a serramanico a molla, cosiddetta molletta), Furto, Molestie, minacce con aggressione e danneggiamento”.

I predetti:

·      GARZILLO Gaetano Carmine, da Capua, classe 78, Pluripregiudicato.
·      PANETTA Raffaele, detto “Mario”, da Capua, classe 75, Pluripregiudicato.



Nessun commento: