La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 5 maggio 2015

PESARO -CASERTA SI PREPARA LA SFIDA - OGGI C'E' L'UDIENZA PER IL PUNTO DI PENALIZZAZIONE - MA NON FACCIAMO LA FINE DI NAPOLEONE CHE PROPRIO OGGI SI RICORDA LA MORTE !!!!

Sono sempre più convinto che la dirigenza e la società bianconera della Juve Caserta  non doveva giungere a fine campionato con l’ultima settimana di passione, che guarda caso inizia proprio oggi 5 maggio.  L’udienza, del ricorso presentato dalla società bianconera per capire se la Juve Caserta può recuperare il punticino che è stato tolto dagli organi competenti  per un versamento di imposte pagato con un giorno di ritardo, avrà luogo proprio oggi in un giorno che ricorda la morte di Napoleone.
 Oggi si dovrà capire se la società della Juve Caserta avrà le palle per argomentare la sua difesa e cancellare quel punto di penalizzazione che gli è stato inflitto . Se ciò avvenisse, sarà senz’altro  una marcia in più per cercare di strappare la tanto sospirata salvezza e dare un ulteriore stimolo a chi dovrà andare in campo a Pesaro per l’ultima giornata e vincere per mettere la parola fine , ma aprire una nuova  stagione con tutti gli annessi e connessi . Ma se ciò non avvenisse sarà senz’altro una partita a rischio non solo dal punto di vista sportivo , ma anche dal punto di vista sicurezza perché nella foja e con circa 1500 e forse più  casertani che vorranno entrare al palazzetto può succedere di tutto soprattutto con la tifoseria avversaria .
 Ma andiamo per ordine. Desidero però soffermarmi sul caso versamento imposte , perché vorrei formulare una domanda per dirla alla Lubrano “  Ma se i soldi c’erano sul conto corrente della società –così come dicono- perché il versamento delle imposte è stato fatto l’ultimo giorno ??” Le notizie che sono state divulgate anche dai miei colleghi giornalisti sulla vicenda che ha visto la penalizzazione del punto generando un scollamento fra attività sportiva e credibilità societaria  con incontri persi subito dopo  nel massimo campionato di basket, hanno fatto si che si giungesse alla fine della stagione con un incontro spareggio  dove non c’è posto per i malati di cuore, anche se si è lasciato l’ultimo posto, raggiungendo una salvezza virtuale. Si è voluto dare la colpa per  una trasmissione del versamento in ritardo alla banca , ma in realtà c’è qualcosa che non quadra . Io come tutti i  veri tifosi ci auguriamo che questa vicenda possa finire nel migliore dei modi perché la Caserta sportiva non si merita ciò che è accaduto attraverso ignobili lestofanti che in giacca e cravatta hanno cercato di truffare il popolo casertano.
 Per questi motivi Enzo Esposito dovrà chiedere ai suoi giocatori, e di questo ne sono convinti tutti quelli  che fanno parte della rosa compreso tutto lo staff tecnico, una prova finale per coronare un successo, quello di rimanere in serie A1 e sono sicuro che non tradirà i casertani ( vai Enzo e se non avrai fiato in gola mettiti in tasca le caramella a menta ).
Il match di domenica è senz’altro ad alto rischio , nonostante le Marche e la Campania siano state gemellate da un patto di solidarietà quando nel novembre del 1980 il terremoto cancellò paesi dell’Irpinia ed anche in Campania dando  dati natali a personaggi che hanno vissuto e vivono ancora  da  oltre  un trentennio nella città di Pesaro poi scomparsi per un male incurabile a cui addirittura sono stati intitolati importanti istituti di oncologici della città ( e c’è qualcuno di Caserta che li ha conosciuti – vero Romano Piccolo??).  
 Conclusioni. Stamattina il commercialista o avvocato che difenderà la Juve Caserta lo dovrà fare spendendo fino all’ultima goccia di saliva nella sua arringa in udienza , come d’altro canto lo dovranno fare i giocatori della Juve Caserta  spendendo fino all’ultimo respiro le loro forze per inorgoglire i casertani che sognano la salvezza come uno scudetto.            

Nessuno tocchi Caserta – ha già dato !!!     

Nessun commento: