La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

domenica 10 maggio 2015

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA



I carabinieri del Comando Stazione di Aversa hanno tratto in arresto, per istigazione alla corruzione, NTOYA Beby,  cl. 74. Il 41enne originario della Repubblica Democratica del Congo, controllato in viale Kennedy alla guida dell’autovettura Ford Focus tra l’altro risultata già sottoposta a sequestro amministrativo per mancanza di copertura assicurativa, offriva 50,00 euro alla pattuglia dei carabinieri affinché questi chiudessero un occhio. Naturalmente i militari dell’arma non si sono fatti corrompere ed anzi lo hanno arrestato sequestrando anche l’autovettura ed il denaro offerto per evitare le sanzioni derivanti dalla suddetta violazione al codice della strada. L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari in Aversa presso l’abitazione ove lo stesso ha dichiarato domicilio.  


I Carabinieri della Stazione di Maddaloni hanno eseguito un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, emessa dalla Corte di Appello di Napoli, nei confronti di Ianniello Andrea, classe 1968, di Maddaloni, in atto agli arresti domiciliari. Il provvedimento in questione è scaturito da attività espletata dai militari operanti, dalla quale sono emerse gravi inosservanze alle prescrizioni imposte dal regime cui l’uomo era sottoposto, nonché reiterate minacce commesse nei confronti del padre, 71enne convivente. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.


I Carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta hanno tratto in arresto tre donne all’interno del centro commerciale Jambo1, in quanto si sono rese responsabili del reato di rapina impropria, in concorso, per aver asportato merce varia, tra cui alimentari, cosmetici e capi di abbigliamento per un valore stimato di circa 300 Euro, sottratta dal supermercato situato all’interno del citato centro commerciale.
D’Alterio Adele, classe 64, Capitale Antonietta, classe 81, e Palma Amalia, classe 1986, tutte di Giugliano in Campania, sono state bloccate dai militari dell’Arma nel mentre usavano violenza e minaccia nei confronti del personale del supermercato che le aveva sorprese in flagranza del furto. Le arrestate sono state sottoposte agli arresti domiciliari.



I Carabinieri della Stazione di Marcianise hanno dato esecuzione all’ordinanza della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dalla Corte di Appello di Napoli, nei confronti diBucciero Donato, classe 1969, del luogo, con precedenti specifici per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. L’uomo, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari si è reso responsabile di violazioni degli obblighi, tutte debitamente segnalate dai militari dell’Arma all’Autorità Giudiziaria, che emetteva il provvedimento in parola. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Nessun commento: