La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

domenica 10 maggio 2015

SANTA MARIA CAPUA VETERE - POLITICA IN CITTA' - E' NATO IL GALLETTO SAMMARITANO - MA NON E' IL SOLO PERCHE'CI SONO ANCHE I ZI MONACO FRATECUGINO

IL GALLETTO SAMMARITANO DOC 
C’è un antico detto italiano , ma noi lo diciamo in napoletano  perché fa più effetto  che recita “ tanti vall’ a cantà non fann’ mai juorno”. E’ quello che sta accadendo nella città di Santa Marai Capua Vetere quando , per effetto della campagna elettorale,  i galletti sammaritani sono usciti dal pollaio e con cotanta faccia tosta sono entrati nella case per promettere a destra e a manca pacieri, piacierfino e “ buste della spesa “ pagati peraltro dai soliti ignoti miliardari e milionari della città che quando ci sta da misurarsi  sono sempre in prima linea .
 La cosa strana che qualcuno, nonostante abbia problemi di credibilità  politica , abbia addirittura sganciato “qualche frate- cugino zi monaco ” che accompagnato da consiglieri comunale addirittura è entrato in qualche abitazione . La tonaca si sa , in questo periodo da sicurezza , ma si potrebbe avere l’effetto contrario specialmente se non si conosce la verità  . A Santa Maria Capua Vetere si sa, si usano tutte le maniere possibili per avere credibilità, perché oggi,alzare la voce o addirittura misurarsi con le imminenti  elezioni regionali del 31 maggio 2015 è diventato il nuovo campo di battaglia dove i galletti sammaritani si misurano a suon di beccate.   C’è chi segue i vecchi consiglieri della minoranza ex maggioranza con “ feste farine e fuorne che non fann mai juorme”, pizze , pizzette arancini e panzarotti il tutto accompagnato da vino bianco e rosso per una ‘mbricatura  di tutto rispetto. Ma c’è anche chi segue un’altra strada con una provocazione sulla immondizia al Rione Iacp di Santa Maria Capua Vetere  , mettendo in scena una delle più belle farse con materassi e buste sparse . Ma non è che quei materassi o quel materasso siano  stati messi lì dal sindaco per farli un pò “ valliare “ visto che non hanno più credibilità politica perchè non hanno nessun argomento politico  ? Fino a prova contraria i galletti sammaritani che sono più di tre hanno pensato un  po’ alla propaganda elettorale per farsi spazio , ma molto spesso i galletti sammaritani , prodotto doc fatto in casa , fra qualche giorno si potrebbero azzannarsi tra loro, perchè se i conti non tornano altro che scontro di Spartacus nell’antica  Capua, ci potrebbero essere incontri-scontri in qualche largo portone a suon di beccate !!!

Sarebbe il caso che questi galletti sammaritani pensino più alle cose sensate perché così come abbiamo iniziati – troppi galletti a cantere non fanno mai giorno !!! 

Nessun commento: