La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

lunedì 6 aprile 2015

CARABINIERI IN AZIONE - SEQUESTRATO UN OPIFICIO CLADESTINO A VILLA LITERNO

Ennesimo Sequestro di un opificio clandestino eseguito in Villa Literno (CE) dai Carabinieri della locale Stazione.
I militari dell’Arma, infatti, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno degli opifici clandestini hanno deferito, in stato libertà, per “violazioni normativa in materia di lavoro nonché igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro” due cittadini cinesi, rispettivamente  cl. 77 e 78, entrambi domiciliati in Villa Literno. I due gestivano un laboratorio clandestino per la produzione di scarpe all’interno del quale erano impiegate 4 (quattro) persone, tutte di nazionalità cinese, sprovviste di regolare contratto di lavoro. I Carabinieri hanno altresì rilevato uno stato dei luoghi di lavoro carente delle più elementari condizioni di igiene e sicurezza. Inoltre proprio il locale seminterrato adibito ad opificio è risultato sprovvisto delle necessarie autorizzazioni e pertanto sottoposto a sequestro penale, così come le attrezzatture installate e pronte per accogliere  6 (sei) postazioni di lavoro.

Negli ultimi due anni sono sei gli opifici individuati e sequestrati, gli ultimi due, proprio nel Comune di Villa Literno, il 25 marzo ed 2 aprile u.s.

LE ALTRE NOTIZIE 

In San Felice a Cancello (CE),  via Fosse, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maddaloni hanno arrestato per evasione dagli arresti domiciliari Houssari Youssef, cl. 86, del luogo. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio per il controllo del territorio, hanno sorpreso l’uomo sulla pubblica via, sprovvisto della necessaria autorizzazione, mentre stava rientrando presso la propria abitazione. Lo stesso è stato altresì deferito per il porto di oggetti atti ad offendere, in quanto, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello. Houssari Youssef è stato trattenuto presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa della celebrazione rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: