La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 6 marzo 2015

SANTA MARIA CV - Carte d’identità, il disservizio riguarda tutta Italia e non dipende dalle amministrazioni comunali


“Ancora una volta ci si trova costretti a rispondere a polemiche strumentali e infondate, basate su una radicale ignoranza della materia amministrativa e volte a infangare non tanto i singoli amministratori quanto l’istituzione comunale e statale nel suo complesso. Si tratta di un atteggiamento che denota enorme irresponsabilità e totale assenza di senso dello Stato”. E’ quanto afferma il sindaco Biagio Di Muro in risposta alle polemiche alimentate dalle forze di opposizione in merito ai disagi che si stanno registrando a Palazzo Lucarelli per il rilascio delle carte d’identità.
L’amministrazione comunale, infatti, è indiscutibilmente priva di colpe, tanto è vero che esiste una circolare del Ministero dell’Interno – datata 23 febbraio – indirizzata a tutti i prefetti italiani proprio per comunicare che ci sono ritardi (si ribadisce, in tutta Italia) nelle consegne, a causa di “problemi nella fase di produzione delle carte di identità” da parte dell’Istituto poligrafico e Zecca dello Stato. Nella stessa circolare, si invitano i prefetti a comunicare il disservizio ai sindaci.

Si segnala, infine, che i servizi demografici sono competenza esclusiva dello Stato, che li esercita attraverso i Comuni.

Nessun commento: