La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 13 marzo 2015

ESCLUSIVO - APPALTI IN ODORE DI CAMORRA - CONDANNATO L'IMPRENDITORE MARCIANISIANO GRILLO, MA SU TUTTI SPICCA L'ASSOLUZIONE DI ANTONIO FINELLI DIFESO ASSISTITO DALL'AVVOCATO ENRICO MONACO

Su tutti c'è l'assoluzione in formula piena del dipendente  di Angelo Grillo , Tony Finelli   che per l'occasione era assistito dall'avvocato Enrico Monaco.  
Sono passato poco più di 30 minuti dalla sentenza con rito abbreviato eseguita dal giudice dottor Rovida del tribunale di Napoli . L'imprenditore marcianisano Angelo Grillo e suo figlio Roberto sono stati condannati con aggravante dell'articolo 7 metodo camorristico rispettivamente ad 8 anni di reclusione il primo e a 6 anni ed 8 mesi di reclusione il secondo . L'episodio si riferisce all'appalto nel comune di Santa Maria a Vico  dove le società di grillo attraverso anche una certificazione dubbiosa desideravano vincere con l'ausilio anche dei responsabili amministrativi del comune  la gara per la raccolta dei rifiuti e soprattutto dopo una prestazione sessuale offerta da una donna cubana la quale andò con responsabili del comune di Sanat Maria a Vico a roma presso un albergo . Insieme a loro sono stati condannati ,a escludendo l'aggravante dell'articolo 7 , Anna Lauritano a due anni di reclusione e l'altra donna  Alessandra Ferrante a 3 anni e 4 mesi di reclusione che con le sue dichiarazioni ha aperto nuove falde di non credibilità in alcuni uffici della pubblica amministrazione i quali vivono oggi sotto l'occhio vigile degli inquirenti . 

Nessun commento: