La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 24 gennaio 2015

CARABINIERI IN AZIONE . LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA


I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere durante la scorsa notte hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per furto aggravato, Gatti Tobia, cl.61 di Qualiano (NA). I militari operanti, inviati sul posto dalla locale Centrale Operativa, notavano l’uomo all’interno della sede Telecom intento ad asportare del carburante da una cisterna dell’impianto e ad introdurlo in un autocarro adibito al trasporto di materiali liquidi infiammabili.
Alla vista dei Carabinieri, il 54enne tentava di dileguarsi a piedi venendo bloccato e tratto in arresto. La refurtiva veniva interamente recuperata e sottoposta a sequestro. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando procedente in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi al locale Tribunale.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, durante la nottata, in San Tammaro, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale Milicevic Dragomir, cl. 67, di nazionalità serba, in Italia senza fissa dimora.
I militari dell’Arma, durante un servizio di controllo del territorio, notando l’uomo a bordo di una Alfa Romeo 156 unitamente ad un altro individuo, mentre erano appartati in una strada laterale alla SS7bis, decidevano di sottoporli ad accertamenti. Nella circostanza i due cercavano di sottrarsi al controllo fuggendo da prima a bordo dell’autovettura e, successivamente, tentavano ulteriore fuga a piedi nelle campagne circostanti. Il solo Milicevic veniva raggiunto e bloccato. Durante la perquisizione personale lo stesso veniva trovato in possesso di  un coltello della lunghezza cm  20 circa e di un bastone in legno. A conclusione degli ulteriori accertamenti lo stesso veniva altresì deferito in stato di libertà per guida senza patente. L’arrestato è stato trattenuto presso la Compagnia di Santa Maria Capua Vetere in attesa del giudizio con rito direttissimo innanzi al locale Tribunale.
 
Nel corso della notte in Castel Volturno Pinetamare (CE), località Ischitella, sulla SS. Domitiana,  km. 42, per cause in corso di accertamento, l’autovettura Fiat Panda, condotta da una 20enne di Napoli, perdeva il controllo andando ad impattare contro un palo dell’illuminazione pubblica. Nella circostanza la giovane decedeva sul colpo, mentre il passeggero, una coetanea di Castel Volturno, trasportato presso la Clinica Pineta Grande veniva giudicato guaribile con gg 5 di prognosi. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i militari dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Mondragone che hanno eseguito  i rilievi e sottoposto a sequestro il veicolo.
 
Altro incidente mortale è avvenuto intorno alla mezzanotte in Santa Maria Capua Vetere (CE), alla via Aldo Moro, dove, per cause in corso di accertamento il conducente dell’autovettura Fiat Grande Punto, perdeva il controllo del mezzo impattando contro un muro di un’abitazione. A seguito dello schianto il giovane cl. 90, di Vitulazio, perdeva la vita. Sul posto, sono giunti i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere  che hanno eseguito i rilievi del caso. 
 
Una pattuglia dei carabinieri del radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa, in Parete (CE), hanno tratto in arresto per lesioni personali VESPOLI Antonio, cl. 94 del posto. L’uomo, che si trovava sottoposto agli arresti, poco prima dell’intervento dei militari dell’arma, nel corso di una lite, le cui cause non sono state ancora accertate, ha ferito con un coltello da cucina il proprio fratello 38enne convivente, cagionandogli una ferita alla mano sinistra giudicata guaribile in giorni tre s.c.. Appena ferito la vittima, è precipitosamente uscita di casa per evitare di essere attinto da ulteriori fendenti e,  nella circostanza, per sua fortuna, si è imbattuto nei militari appena giunti sul posto per controllare il fratello ristretto ai domiciliari. Naturalmente la vittima non ha potuto negare ai carabinieri quanto accaduto, anzi ha chiesto loro aiuto denunciando il fatto. Il VESPOLI è stato, quindi, tratto in arresto e sarà giudicato con rito direttissimo.
 

I carabinieri della Stazione di Santa Maria a Vico, nel corso della notte, nell’ambito di predisposti servizi tesi a contrastare l’annoso fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto NUZZO Raffaella, cl. 48 del luogo. La donna è stata bloccata dai carabinieri subito dopo aver ceduto, all’interno del cortile della propria abitazione,  alcune dosi di stupefacente ad occasionali avventori. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito ai militari dell’arma di rinvenire e sequestrare n. 1 stecca di sostanza stupefacente tipo hashish di gr. 5.. La donna è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo.
 

 I carabinieri del Comando Stazione di Marcianise, coadiuvati dalla “C.I.O. del 10 Battaglione “Campania”, al termine di servizio finalizzato a contrastare il diffuso fenomeno della prostituzione sulla pubblica via hanno tratto in arresto  MASIKEVIC Nadia, cl. 77, ucraina, responsabile di reingresso illecito nel territorio nazionale. La donna, nonostante espulsa ed accompagnata alla frontiera il 03.04.2012 è rientrata, in Italia, in assenza di provvedimenti autorizzativi. I militari l’hanno fermata lungo il Viale Carlo III dove sostava per svolgere l’attività di meretricio. Nel corso del servizio i carabinieri hanno anche denunciato in Stato di libertà, per atti osceni in logo pubblico, 3 donne rumene rispettivamente di 25, 26 e 39 anni ed identificate altre 9 donne, di diverse nazionalità, anche loro dedite all’attività di meretricio su viale Carlo III e sulla Strada Provinciale 335.

I Carabinieri della Stazione di Santa Maria Capua Vetere hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bari, nei confronti di  DMITROVIC Aleksandar, cl. 1992 di Santa Maria Capua Vetere. Il 23enne deve espiare mesi 3 di reclusione in quanto condannato per il reato di lesioni personali aggravate in concorso, commesso in Bari nell’anno 2009. L’arrestato, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.
 

Nessun commento: