La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 2 gennaio 2015

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA


L’attività di prevenzione, eseguita dai Carabinieri del Comado Provinciale di Caserta nei giorni antecedenti le festività natalizie, combinata ai numerosi servizi finalizzati a contrastare il fenomeno della vendita di artifizi pirici illegali, protrattisi fino alle prime ore di questo nuovo anno  ha consentito di avere meno feriti per l’uso sconsiderato di materiale pirotecnico, rispetto al 2014. Infatti, in tutta la Provincia si sono registrati 9 feriti. I più gravi sono stati trasportati presso l’ospedale Sant’Anna di Caserta. Si tratta di un giovane di 21 anni di Teano che rischia di perdere l’occhio destro ed un 38enne di Caserta che ha, invece,  ottenuto 55 giorni di prognosi per escoriazione e bruciature sede zigomatico-orbitaria. I rimanenti 7 feriti sono stati tutti giudicati guaribili in pochi giorni.    
Il bilancio, tuttavia, rispetto al 2014, è stato meno allarmante. Esso, se vogliamo,  assume contorni ancor più “positivi” se si considera che tra i feriti non si registrano minorenni. Ciò grazie anche alla costante e perseverante attività di prevenzione e sensibilizzazione effettata dai militari dell’Arma presso i vari  istituti scolastici dislocati su tutto il territorio della provincia nei giorni immediatamente antecedenti le festività natalizie.
A detta attività vanno poi aggiunti i numerosi interventi effettuati proprio dal personale dell’Arma dei Carabinieri che hanno tolto dal commercio e quindi sequestrato, complessivamente, 900 Kg circa di materiale pirico, illegale. I sequestri sono avvenuti  soprattutto nelle aree di competenza del Reparto Territoriale di Aversa (439 Kg) della compagnia di Marcianise (393 Kg), di Casal di Principe (Kg. 30) e di Mondragone (20 Kg).

 I carabinieri del Comando Stazione di San Nicola La Strada, hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di CIOFFI Gabriele, cl. 75, del posto.L’odiernoprovvedimento, notificato al CIOFFI presso la sua abitazione perché agli arresti domiciliari, è scaturito proprio dalle reiterate violazioni al citato regime di detenzione, commesse dallo stesso e documentate dai militari dell’arma. L’arrestato è stato, quindi, tradotto presso la  casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.



Nella serata di ieri i carabinieri del Comando Stazione di Santa Maria Capua Vetere hanno dato esecuzione ad un ordinanza dispositiva di misura coercitiva della sottoposizione agli arresti domiciliari,  per il reato di atti persecutori, nei confronti di VIGGIANO Antonio Gennaro, cl. 81, di Caserta. Il provvedimento, emesso dall’ ufficio G.I.P. della  Procura della Repubblica – di Santa Maria Capua Vetere, è maturato dalle risultanze investigative prodotte dai carabinieri secondo cui il Viggiano, nel periodo compreso tra i mesi di gennaio e dicembre 2014 avrebbe, in più occasioni, ingiurie, molestato e minacciato, compiendo così atti persecutori nei confronti della ex moglie.

Nel corso della notte i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Mondragone hanno tratto in arresto, per furto aggravato, DE CRESCENZO Antonio, cl. 87 di Castel Volturno. L’uomo è stato bloccato dai carabinieri subito dopo aver rubato, all’interno della clinica “Pineta Grande”, un telefono Smartphone ad un 14enne ivi ricoverato. Nella  circostanza il DE CRESCENZO è stato anche deferito per detenzione illegale di grammi 50 (cinquanta) circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana rinvenuta presso la propria abitazione a seguito di perquisizione. Il telefono cellulare è stato restituito all’avente diritto. Il DE CRESCENZO è stato sottoposto alla detenzione domiciliare in attesa successivo rito direttissimo.



Sequestri di artifizi pirotecnici e denunce in Stato di Libertà eseguite dai Carabinieri in provincia di Caserta.

Anche nel pomeriggio di ieri, sono proseguiti, da parte dei Carabinieri del Comado Provinciale di Caserta,  i servizi finalizzati a contrastare il fenomeno della vendita di artifizi pirici illegali in occasione dei festeggiamenti per il nuovo anno. Numerosi, infatti, sono stati i sequestri eseguiti dai militari dell’Arma che vanno ad aggiungersi a quelli effettuati nei giorni scorsi. 
Nello specifico, nel pomeriggio di ieri,  i Carabinieri Comando Stazione di Orta di Atella hanno deferito in stato di Libertà un 31enne di Cesa (CE) ed un 44enne di Frattaminore (NA) per commercio abusivo di materiale  esplodente e contrabbando  di T.L.E.  I militari dell’Arma, nel corso di un  controllo, li hanno trovati in possesso di kg. 60 (sessanta) di artifizi pirotecnici di I, IV e V categoria, commercializzati in assenza della prevista autorizzazione di P.S., nonché di kg. 2.300 di T.L.E., esposti su un banco adibito alla vendita. Sempre in Orta di Atella gli stessi carabinieri hanno deferito ulteriori 3 soggetti rispettivamente di 54, 45 e 46 anni, della zona, per fabbricazione e commercio abusivo di materiale  esplodente. In questo caso i militari dell’Arma, a seguito di perquisizione domiciliare presso le abitazioni dei tre soggetti, hanno rinvenuto e sequestrato kg. 160 (centosessanta) di artifici pirotecnici di I, II e IV categoria, anche in questo caso commercializzati in assenza della prevista autorizzazione di P.S.
Ed ancora, i carabinieri della Compagnia di Mondragone hanno deferito in Stato di Libertà una 50enne del luogo per Fabbricazione, detenzione e vendita, senza licenza, di esplosivi nonché per commercio abusivo ed omessa denuncia di materie esplodenti. I militari, a  seguito di perquisizione domiciliare e veicolare hanno rinvenuto e sequestrato manufatti pirotecnici del peso lordo complessivo di kg. 20 (venti). In particolare, alla donna sono stati sequestrati 200 ordigni esplosivi tipo pirotecnico di fabbricazione artigianale,  denominati “Rendini” , privi di etichetta descrittiva per un peso pari a kg. 10; nr. 22 bombe carta di fabbricazione artigianale denominate “cipolle” prive di etichetta descrittiva, per un peso di kg. 3,7; nr. 4 batterie pirotecniche  di fabbricazione artigianale denominate “batterie napoletane”, prive di etichetta descrittiva, per un peso di kg. 3,4; nr. 60 artifizi pirotecnici appartenenti IV categoria, denominati “Lupo 26”, per un peso di kg. 2,9.  

Nessun commento: