La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

domenica 31 agosto 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA Di CASERTA

Carabinieri della Stazione di Marcianise, presso la locale casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di SILVESTRE Antonio, cl. 86, del posto. La misura cautelare è scaturita dalla denuncia sporta dalla ex fidanzata dell’uomo, che già nel mese di aprile 2014, aveva riferito dei continui atti persecutori subiti ad opera del SILVESTRE che non accettava la fine della loro relazione amorosa. Tali atti persecutori sarebbero consistiti in appostamenti, pedinamenti, minacce ed ingiurie. In un primo momento, nei confronti dell’uomo, era stata stabilita una misura cautelare meno afflittiva consistente del divieto di avvicinamento alla parte offesa. Tuttavia l’indagato incurante delle imposizioni prescritte, soprattutto nell’ultimo periodo,  aveva posto in essere continue violazioni dell’obbligo di non avvicinamento, aggravando la propria posizione giuridica. 
Tutte le violazioni sono state segnalate da parte dei carabinieri di Marcianise alla competente Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento, notificato al SILVESTRE in carcere ove lo stesso  si trova ristretto dal 27/08/2014 per  maltrattamenti in famiglia.
L’odierno provvedimento è stato adottato in ordine alla normativa vigente a tutela delle “fasce deboli” per la quale, alcuni militari della compagnia carabinieri,  sono stati specializzati in seguito a specifici corsi tenuti presso la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.      
Nell’ambito di un servizio coordinato di largo raggio i carabinieri della Compagnia di Marcianise i carabinieri hanno proceduto al controllo della circolazione stradale ed attuato un piano straorinario di prevenzione contro i reati predatori, nel corso del quale sono stati identificati 112 soggetti e sottoposti a controllo 70 veicoli. Inoltre, in San Nicola la Strada, i militari del locale Comando Stazione hanno deferito in Stato di libertà un 33enne di Acerra (NA) che, fermato  alla guida della propria autovettura e sottoposto a controllo etilometrico, è  risultato positivo evidenziando un tasso alcolemico di 0.92 gr/l. Nello stesso contesto gli stessi militari hanno proceduto alla segnalazione amministrativa nei riguardi di un soggetto neopatentato risultato positivo al controllo etilometrico evidenziando un tasso alcolemico di 0.23 gr/l. Sono stati, ancora, contestate sanzioni amministrative nei confronti di 4 soggetti per l’inosservanza delle ordinanze sindacali contro il fenomeno della prostituzione.
In Gricignano di Aversa, invece, i militari della locale Stazione hanno proceduto al controllo di esercizi pubblici nel corso del quale sono state elevate le seguenti contestazioni amministrative:
1)      art. 17 bis co. 1 tulps – apertura di esercizio pubblico in assenza di autorizzazione contestata alla gestrice del chiosco adibito a bar, ubicato in quella via E. Fermi in assenza delle previste autorizzazioni amministrative
2)      art.  5 lett b) l. 283/1962 – trasporto di generi alimentari in cattivo stato di conservazione, contestato ad un 46enne di Teverola beccato a trasportare, sulla propria autovettura, priva di copertura assicurativa, circa, 70 kg di pane in assenza delle condizioni igienico-sanitarie previste dalla normativa vigente.



SETTEMBRE AL BORGO 44 - PEPPINO DI CAPRI: PROTAGONISTA INDISCUSSO DELLA SECONDA SERATA AL TEATRO DELLA TORRE CHE SI TRASFORMA IN UN SALOTTO

Sul palco sette elementi, tutti vestiti di bianco:c'era anche un chitarrista di Capua un certo Adriano Guarino . Un colpo d’occhio notevole per il pubblico presente in sala. Sulle prime note sono le vocalist ad annunciarlo agli spettatori: “Signori, Peppino Di Capri”. E lui sale, anche lui all white, si accomoda al pianoforte e intona ‘Luna Caprese’. Comincia così la seconda serata evento nel Teatro della Torre della 44esima edizione di ‘Settembre al Borgo’ diretta da Nunzio Areni. Il pubblico in sala canta i suoi più grandi successi facendo compiere a Casertavecchia un salto indietro nella musica degli anni ’60 e ’70. Standing ovation per ‘Un grande amore e niente più’, poi è toccato all’applauditissima ‘Roberta’ e a ‘Saint Tropez’: queste le canzoni più seguite dal pubblico in platea. Sul palco del Teatro della Torre Peppino Di Capri ha intonato due sue nuove canzoni che saranno inserite nel disco in uscita ad ottobre: ‘Dimmi chi è’ e ‘Love in Capri’ che è stata annunciata come “l’inno della bellissima isola”. La trascinante ‘E mò e mò’ ha entusiasmato i fans coinvolti altrettanto con ‘Pazzerella’, intonata con solo pianoforte e voce. La chiusura è affidata alla celeberrima ‘Champagne’, una delle canzoni italiane più famose del mondo che ha compiuto quarant'anni. In piazza Duomo, intanto, le esibizioni degli attori del Nuovo Spazio Teatro continuano ad incantare il Borgo con la ‘Lucrezia vendicata’ di Shakespeare. Affascinano Casertavecchia anche le proiezioni in 3D che riportano scene medioevali sulla facciata del Duomo. Prosegue poi con successo il contest ‘Scatta una foto’ su Instagram che mette in palio ogni giorno per il vincitore due biglietti per assistere allo spettacolo serale nel Teatro della Torre. Domani, domenica 31 agosto, sono attesi sul palco del Teatro, i ‘Tiromancino’. Il programma completo del festival è consultabile sul sito www.festivalsettembrealborgo44.com

DROGA A CASERTA NEL RIONE TESCIONE - LA SQUADRA MOBILE DI ALESSANDRO TOCCO FERMA UN PUSHER

Nell’ambito di specifici servizi volti al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e volti a garantire il sicuro svolgimento della movida cittadina nelle ore serali e notturne, la Squadra Mobile di Caserta diretta dal dott. Alessandro TOCCO, nella serata di ieri 30 agosto traeva in arresto per il reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina GRILLO Armando cl. 81.
In particolare, dall’ attività investigativa affiorava che GRILLO Armando era dedito alla distribuzione di sostanza stupefacente in Caserta e nello specifico nel rione Tescione e nel rione Vanvitelli.
Sulla scorta di tali informazioni, personale della Sezione Narcotici della Squadra Mobile coordinati dall’ispettore Superiore MIELE effettuava incessanti servizi di pedinamento e osservazione.
La citata attività di polizia, infatti,  permetteva di cogliere in fragranza di reato il GRILLO nel mentre “cedeva” lo stupefacente ad un acquirente.
Nel corso dell’operazione venivano rinvenute e sequestrate nr.19 dosi di cocaina, ognuna singolarmente confezionata, termosigillata e pronta per la distruzione nonché sequestrato il denaro frutto dell’attività illecita svolta.

L’arresto del GRILLO rappresenta il risultato della incessante attività investigativa volta al contrasto della commercializzazione di sostanza stupefacente adottato dalla Squadra Mobile di Caserta, in attuazione alle disposizioni impartite dal Questore di Caserta, Giuseppe GUALTIERI.

sabato 30 agosto 2014

44 SETTEMBRE AL BORGO - A CASERTAVECCHIA TRA MAGIA E ‘MERAVIGLIE’ SI ALZA IL SIPARIO STESERA PEPPINO DI CAPRI ALLE 20.45



Parte la magia della 44esima edizione di ‘Settembre al Borgo’, con la direzione artistica di Nunzio Areni. Sono stati gli attori del Nuovo Spazio Teatro a tagliare simbolicamente il nastro del Festival impossessandosi della piazza del Duomo e mettendo in scena con forza dirompente la ‘Lucrezia vendicata’, tratta dal poema shakespeariano. E Shakespeare è stato proprio il primo dei tre temi centrali del Borgo delle Meraviglie, un viaggio itinerante con le strutture fisiche del borgo di Casertavecchia. I vicoli diventano testimoni di questo innamoramento virtuale con il pubblico sempre più coinvolto nella piece diventando essi stessi parte della scena. La meraviglia continua nel Duomo gremito con la performance di ‘Les Trois Magnifiques’. Naseer Shamma (Liuto arabo), Ashraf Sharif Khan (Sitar) e Carlos Piñana (Chitarra flamenca), accompagnati da Miguel Angel Orango, (Percussioni) hanno incantato il pubblico con uno spettacolo musicale che ha fuso sonorità arabe, irachene e spagnole in un solo suono. Questo trio simboleggia la chiara fusione di culture musicali. "Le geografie delle nostre provenienze - ha dichiarato Naseer Shamma - sono assolutamente differenti ma l'anima, l'anima della musica che suoniamo insieme è assolutamente la stessa. È condividere una visione su un livello più alto della percezione; ecco perché la nostra musica  vola senza prigioni. Non si tratta di suonare su dei normali stilemi di musica etnica; bisogna andare oltre, in quel luogo in cui tutto può avvenire. Diamo sempre molto spazio all'improvvisazione, questo ci fa sentire liberi e provoca un grande feeling fra noi ed il pubblico". Completo nero, pantaloni strappati e solito caschetto biondo impertinente, Irene Grandi ha chiuso la prima giornata del ‘Settembre al Borgo’ salendo sul palco del teatro della Torre con la sua band. E’ stata ‘Alle porte del sogno’ ad aprire il suo ‘Acoustica Tour’, un percorso interiore con un crescendo di emozioni. Sulle note di ‘Dolcissimo amore’ si è entusiasmato intonando il famoso ritornello. “Casertavecchia è uno spettacolo nello spettacolo”, così Irene Grandi ha salutato Caserta soffermandosi sulla suggestiva location che porta indietro nei ricordi e poi ha infiammato la platea con ‘Bruci la città’. Intanto cresce l’attesa per il concerto di Peppino Di Capri, in programma per domani, 30 agosto, al Teatro della Torre di Casertavecchia. Il popolare cantautore napoletano canterà tre inediti: ‘A voglia e cantà’, ‘Dimme addo stà’, di Adriano Guarino e ‘Capri Song’ che fanno parte dell’album in uscita il prossimo ottobre, ‘L’acchiappasogni’.


Peppino Di Capri presenta in anteprima a “Settembre al Borgo”
le canzoni del nuovo album “L’acchiappasogni”, in uscita a ottobre

“Sì, ho un nuovo album in uscita. Si intitola ‘L’acchiappasogni’. Uscirà in autunno e conterrà 12, forse 14, canzoni”. Si apre una nuova stagione artistica per Peppino Di Capri. Icona della musica leggera italiana, arriva a Casertavecchia per la seconda giornata della 44esima edizione di “Settembre al Borgo”, il festival diretto artisticamente da Nunzio Areni. Domani sera, sabato 30 agosto, alle 20,45, l’interprete caprese proporrà nel Teatro della Torre il suo recital (costo del biglietto 20 euro più diritti di prevendita). “Suonare dal vivo offre la possibilità di testare le nuove canzoni. Domani ne eseguirò tre: ‘A voglia e cantà’, ‘Dimme addo stà’, di Adriano Guarino e ‘Capri Song’”.
L’ultimo brano del canzoniere di Giuseppe Faiella, questo il suo vero nome è stato scritto con Mogol e Paolo Fiorillo. il brano mira a diventare una sorta di carta d’identità dell’isola. “Lo abbiamo fatto con lo spirito di capresi doc - spiega Di Capri -. Ma prima che diventi un evergreen ci vorranno degli anni. Per il momento la più famosa melodia  sull’isola azzurra rimane ‘I love Capri’”.
A 75 anni, appena festeggiati, il musicista e interprete sente ancora su di sé  l’entusiasmo degli anni d’oro, i primi anni ’60, durante i quali è stato un mattatore del canzoniere italiano ed europeo. A tal punto che, quando i Beatles nel ’65 suonarono in Italia, fu scelto lui per aprire le loro date. “Oggi è cambiato tutto – dice -. La crisi c’è e nessuno è escluso. Ma io ho ancora voglia di mettermi in gioco. Mi sono autoprodotto, ho stretto un po’ la cinghia per incidere un album all’altezza di quello che il pubblico attende da me.
Questo disco è nato da una folgorazione. Mi ha colpito l’immagine di ‘The Dream catcher’, un oggetto dei nativi americani che durante la notte filtra tutti i sogni cattivi e consente solo ai buoni pensieri di entrare nella nostra mente. Quando il sole sorge, i sogni cattivi scompaiono. Le mie canzoni sono così: faccio sognare gli italiani da più di 50 anni”. 
“SETTEMBRE AL BORGO 2014”: A CASERTAVECCHIA ARRIVA IL VINCITORE DEL PREMIO STREGA 2014, FRANCESCO PICCOLO.

Domenica 31 agosto alle ore 18,30, presso la chiesa dell’Annunziata di Casertavecchia, nell’ambito del festival “Settembre al Borgo 44”, lo scrittore casertano Francesco Piccolo presenterà il suo ultimo libro “Il desiderio di essere come tutti”, vincitore del premio Strega 2014. Nel corso dell’incontro, che sarà moderato dal giornalista Francesco de Core, redattore capo del quotidiano “Il Mattino”, Piccolo illustrerà i temi centrali del suo ultimo lavoro, con un’attenzione particolare rivolta al suo stretto rapporto con la città di Caserta, luogo in cui è nato e cresciuto e che è stato fonte di ispirazione di molti dei suoi lavori. Durante l’appuntamento lo scrittore casertano interagirà con il pubblico presente.

“E’ davvero un grande piacere – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – avere al Settembre al Borgo la presenza di Francesco Piccolo, un casertano fiero delle sue origini, che non dimentica mai nemmeno nella sua produzione artistica, rendendoci orgogliosi di appartenere a questa terra. Ringrazio Francesco per la disponibilità che ha mostrato sin dal primo momento. Avere a Casertavecchia il vincitore del premio Strega, il più prestigioso riconoscimento letterario a livello nazionale, è per noi motivo di grande soddisfazione, per di più rafforzata dal fatto che ad averlo ricevuto è stato un casertano”. 

A Settembre al Borgo i ritratti femminili
dell’intramontabile Peppino Di Capri


Peppino Di Capri, una icona della musica leggera italiana, arriva a Casertavecchia per la seconda giornata della 44esima edizione di “Settembre al Borgo”, il festival diretto artisticamente da Nunzio Areni. Domani sera, sabato 30 agosto, alle 20,45, l’interprete caprese proporrà nel Teatro della Torre il recital “Le donne amano” (costo del biglietto 20 euro più diritti di prevendita). Uno spettacolo che fin dal titolo sembra un omaggio al mondo delle donne, protagoniste in oltre mezzo secolo di carriera artistica.
Tra le novità dello spettacolo è attesa l’esecuzione di “Capri song”, l’ultima nata nel canzoniere di Giuseppe Faiella, questo il suo vero nome. Scritta con Mogol e Paolo Fiorillo, il brano mira a diventare una sorta di carta d’identità dell’isola. La canzone è nata - ha spiegato Di Capri alla stampa - perché “nonostante la grande produzione di canzoni che parlano di Capri non ce n’è effettivamente una che sia diventata e sia riconosciuta come l’inno dell’isola azzurra”.
A 75 anni, appena festeggiati, il musicista e interprete sente ancora su di sé  l’entusiasmo degli anni d’oro, i primi anni ’60, durante i quali è stato un mattatore del canzoniere italiano ed europeo. A tal punto che, quando i Beatles nel ’65 suonarono in Italia, fu scelto lui per aprire le loro date.
Il “piano man” italiano per eccellenza eseguirà nel cuore del “Borgo delle meraviglie” le canzoni che lo hanno fatto amare dal pubblico femminile, e ammirare da quello maschile.


SANTA MARIA CAPUA VETERE - Piano di emergenza in caso di calamità, il Comune ammesso al finanziamento per il progetto della protezione civile


Il Comune di Santa Maria Capua Vetere è rientrato nella graduatoria per il finanziamento del Piano di emergenza di protezione civile.
Il progetto – presentato dal sindaco Biagio Di Muro, con la collaborazione del consulente Domenico De Felice – è stato considerato “ammissibile” dalla Regione e, in particolare, dal responsabile dell’obiettivo operativo 1.6 del Por Campania Fesr 2007-2013, per un importo complessivo di 60mila euro.
Il piano di emergenza è l’insieme delle procedure di intervento (ed eventualmente di evacuazione) atte a fronteggiare le calamità di qualsiasi natura.
“Il piano d’emergenza – spiega il consulente De Felice – è lo strumento che consente alle autorità di predisporre e coordinare gli interventi di soccorso a tutela della popolazione e dei beni in un’area a rischio: grazie ad esso, in pratica, ciascuno saprà cosa fare in caso di emergenza. Il piano, inoltre, ha l’obiettivo di garantire, con ogni mezzo, il mantenimento del livello di vita messo in crisi da una situazione che comporta gravi disagi fisici e psicologici”.
“La nostra città – commenta il sindaco Di Muro – vanta già un gruppo comunale di protezione civile di altissima professionalità, che si distingue in ogni occasione per la disponibilità e per l’impegno. Presto saremo dotati di un fondamentale strumento operativo, indispensabile per gestire efficacemente qualsiasi situazione di emergenza, con la consapevolezza che il nostro è un territorio che presenta un rischio sismico. Il piano di protezione civile, infatti, costituisce il punto di riferimento indispensabile per il sindaco e per le autorità sul territorio al fine di organizzare una catena operativa in grado di superare la confusione inevitabile a seguito di ogni evento calamitoso. Si tratta, dunque, di un documento indispensabile per la sicurezza di tutta la cittadinanza di Santa Maria Capua Vetere: è un documento, tuttavia, che non deve restare lettera morta ma deve essere portato a conoscenza di tutti i soggetti coinvolti e deve essere costantemente aggiornato”.


CARABINIERI IN AZIONE LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

In Maddaloni (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza dei reati danneggiamento, percosse e tentata estorsioneAngelino Davide cl. 1997 del luogo. I militari dell’Arma, a seguito della richiesta di intervento pervenuta sul 112, sono giunti in via Montella dove hanno sorpreso Angelino, in stato di agitazione, mentre danneggiava vasi e porte dell’abitazione ed aggrediva verbalmente e fisicamente con calci e pugni la madre. La successiva denuncia presentata dalla vittima ha permesso di apprendere che, nella circostanza, il predetto aveva tentato di estorcerle la somma di euro 170 e che, già in altre occasioni, si era reso responsabile di simili condotte.  L’arrestato, pertanto, è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza sito a Napoli, via Colli Aminei, e posto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

In Carinola  (CE) via vico appia, i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato il pregiudicato Pisaturo Elio,cl. 1971, del luogo, in esecuzione all’ordinanza applicativa della misura cautelare in aggravamento, emessa dal tribunale di Latina, poiché riconosciuto colpevole reati lesioni personali aggravate e minacce, commessi in Minturno (LT) in data 16.06.2013. L’uomo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari su disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Caserta. Arrestato dai carabinieri per aver commesso una Insolita estorsione in danno di un bar nel pieno centro cittadino. A finire in manette è stato D’ALESSIO Maximilian, di 42 anni. Erano le prime ore dell’alba di questa mattina quando il 42enne, originario del posto, si è recato in un bar della centralissima via Gramsci con il chiaro intento di bere “a tutti i costi” una bevanda alcolica. Ed infatti, una volta all’interno dell’esercizio pubblico, giunto alla cassa, ha chiesto di consumare alcolici. All’atto di pagare, però, invece di tirare fuori il portafogli, ha estratto dalla tasca un coltello di 16 cm con il quale ha minacciato la titolare dell’esercizio pubblico pretendendo che gli venissero somministrate bevande alcoliche a titolo gratuito, nello specifico  “birre”. Consumate le bevande si è allontanato. Appena fuori dal bar l’uomo, in forte stato di alterazione psicofisica, è stato bloccato da una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri, prontamente intervenuti, che lo hanno tratto in arresto. Nella stessa mattinata odierna il 42enne è stato condotto presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere dove l’Autorità Giudiziaria, dopo aver convalidato l’arresto,  ha disposto per il D’ALESSIO l’obbligo di firma.     

In Maddaloni (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione Quintavalle Michele cl.1975, di San Felice a cancello (CE). I militari dell’Arma, a seguito di una richiesta pervenuta al 112, sono prontamente intervenuti in via Appia dove hanno bloccato il Quintavalle mentre inveiva violentemente contro il padre. Nella circostanza il predetto aveva estorto prima la somma di euro 10 al malcapitato e poi successivamente aveva richiesto un ulteriore somma di euro 15, minacciandolo di morte. Dalla denuncia presentata dalla vittima si è appreso che il figlio, da circa 25 anni, è dedito all’uso di sostanze stupefacenti e gli stessi comportamenti violenti, finalizzati ad estorcere denaro, sono reiterati in questi ultimi tre anni. L’arrestato, pertanto, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE), a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.


In Villa Literno (CE), i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa – Sezione Operativa, fattivamente collaborati da quelli territorialmente competenti, hanno arrestato, in flagranza reato per i reati di spaccio, produzione e traffico di sostanze stupefacenti Seghetti Tania, cl. 1990, domiciliata in Fermo e il cittadino marocchino Berdaa Abdelilah, cl. 1987, domiciliato in Porto Sant’Elpidio (FM), entrambi con precedenti di polizia. I militari dell’Arma hanno bloccato i due  all’interno della stazione ferroviaria e, a seguito di perquisizione personale sono stati trovati in possesso di nr. 1 ovulo contenente sostanza stupefacente tipo “eroina” per complessivi grammi 108, destinata a rifornire le piazze di spaccio del litorale domitio e l’agro-aversano. Gli arrestati, pertanto, sono stati rispettivamente associati presso la casa circondariale femminile di Pozzuoli (NA) e la casa circondariale di Napoli – Poggioreale come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria. Lo stupefacente rinvenuto, invece, è stato sottoposto a sequestro.



In Cesa (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato per furto Monetti Anna, cl. 1995, di Arzano (NA) e Infante Rosa, cl. 1992, di Casavatore (NA), entrambe con precedenti di polizia. I militari dell’Arma, durante un servizio perlustrativo, sono intervenuti all’interno del parco acquatico  dove, le ragazze, avevano asportato denaro contante e telefoni cellulari dall’interno dei borselli di alcuni clienti occasionali, venendo prontamente bloccate. La refurtiva, per un ammontare di euro 500 è stata recuperata e restituita all’avente diritto. Le arrestate, invece, sono state accompagnate presso le proprie abitazioni e sottoposte agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.


In Caivano (NA), via Salvemini,  i Carabinieri della Stazione di San Prisco (CE), a seguito articolate indagini di polizia giudiziaria, hanno arrestato, in flagranza del reato di produzione e coltivazione di sostanza stupefacente, il pregiudicato Scuotto Antonio, cl. 1974, e Gagliano Pietro, cl. 1983, incensurato, entrambi del luogo. I due, poco prima, sono stati sorpresi dai militari dell’Arma mentre irrigavano una piantagione di circa 200 mq. di canapa indiana destinata al mercato dello spaccio nell’area nord di Napoli.  Il terreno che era stato affidato agli arrestati per la coltivazione di pomodori, è coperto da una folta vegetazione e cela la vasta piantagione alla quale si accede mediante uno stretto cunicolo, tale da rendere impossibile la localizzazione della stessa dall’alto. I due, pertanto, sono stati tradotti presso il proprio domicilio in regime degli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

In Foggia, presso la locale casa circondariale, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa, hanno eseguito un ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere emesso dal g.i.p. del Tribunale di Napoli Nord nei confronti del pregiudicato Della Volpe Salvatore, cl. 1972, responsabile di estorsioni consumate in Teverola (CE) nel luglio 2014. Il provvedimento scaturisce dall’attività info-investigativa condotta dai Carabinieri, i quali hanno accertato che l’uomo minacciava in diverse occasioni il titolare di un negozio di telefonia  ubicato in Teverola al fine di costringerlo a consegnargli somme di denaro e telefoni cellulari. Il Della Volpe fu già arrestato, dagli stessi Carabinieri, in data 31 luglio u.s. per evasione dagli arresti domiciliari, proprio all’interno dell’esercizio commerciale della vittima.

In Villa di Briano (CE)i Carabinieri della stazione di Aversa hanno arrestato, in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni, Zaccariello Giuseppe, cl. 1962, del luogo. I militari dell’Arma, sono intervenuti in seguito alla denuncia sporta presso gli uffici della stazione Carabinieri di Aversa dalla moglie convivente, che ha riferito circa i continui e ripetuti episodi di aggressioni fisiche e verbali da parte dello Zaccariello, l’ultima delle quali avvenuta la sera precedente. Nella circostanza l’uomo, dopo averla minacciata di morte, l’ha colpita con pugni e calci al volto, procurandole lesioni giudicate dai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale civile di Aversa guaribili in giorni 5 s.c.. L’arrestato, pertanto, è stato accompagnato presso l’abitazione del proprio fratello e sottoposto agli arresti domiciliari comedisposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

In Trentola Ducenta (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza per il reato di furto Aouni Nadia, cl. 1984,  Fucito Gennaro, cl. 1986,  e Gharbi Imen, cl. 1994,  tutti residenti a Napoli e con precedenti di polizia. I militari dell’Arma, durante un servizio perlustrativo, sono intervenuti in via Romaniello, dove, i tre, si erano introdotti all’interno di una profumeria del luogo, asportando merce varia e occultandola all’interno di borse schermate al fine di eludere i sistemi elettronici antitaccheggio. A nulla però sono servite le precauzioni adottate dai tre che sono stati bloccati dai Carabinieri. La refurtiva, per un ammontante di euro 600,00 (seicentoeuro), è stata recuperata e restituita all’avente diritto mentre gli arrestati sono stati accompagnati presso le proprie abitazioni e sottoposti agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.




In Casal di Principe (CE), via Ungaretti, i Carabinieri della stazione di San Cipriano d’Aversa (CE) hanno arrestato il cittadino nigeriano Balogun Adebolacl.1977, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Padova nei confronti dell’uomo per i reati diassociazione a delinquere, ricettazione, detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici e utilizzo indebito di carte di credito.L’arrestato, pertanto, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE) a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

SANTA MARIA CAPUA VETERE - Convenzione con la Cooperativa al Risparmio, l’assessore Munno: “Operazione trasparente e vantaggiosa per ricostruire l’immobile incendiato”


“La convenzione con la Cooperativa al Risparmio è una operazione brillante, trasparente e vantaggiosa per le casse comunali. Chi oggi si lascia andare a malevole allusioni farebbe meglio a verificare come veniva gestito il patrimonio pubblico a Santa Maria Capua Vetere con le precedenti amministrazioni: sprechi e superficialità sulle quali ben venga una commissione consiliare che faccia luce anche sul passato”. Sono parole dell’assessore al Patrimonio Carmine Munno, che spiega ancora una volta i dettagli dell’operazione.
“Il Comune – dichiara l’esponente della giunta guidata dal sindaco Di Muro – ha subito la perdita dell’immobile, in cui operava precedentemente la Cooperativa, a causa di un incendio. Grazie a due polizze assicurative (una del Comune e una della stessa società privata), si avrà a disposizione una somma di 300mila euro per la completa ricostruzione dell’edificio. Ma è evidente che l’immobile sarà realizzato con criteri più moderni e avrà un valore di gran lunga superiore al ‘rudere’ (coperto di amianto) che era prima. I 300mila euro dell’assicurazione non sarebbero sufficienti alla ricostruzione: ecco allora che è stata stipulata una convenzione, vantaggiosissima per il Comune, grazie alla quale la stessa Cooperativa provvederà ai lavori, sulla base di un capitolato depositato presso gli uffici comunali (e, quindi, non certo a discrezione del privato) e che è garantita da una fidejussione (oltre che dagli ingenti crediti vantati dalla stessa azienda nei confronti del Comune), accollandosi tutte le spese necessarie eccedenti i 300mila euro, per un totale di circa 200mila euro. Questa somma, sia chiaro, non sarà scomputata dagli affitti che saranno a canone di mercato e quindi senza alcuna agevolazione per il privato”.
Quanto alle osservazioni diffuse recentemente sul web, l’assessore Munno chiarisce anche che “la palestra dell’ex canapificio non esisteva più già da anni, tanto che la precedente amministrazione l’aveva smantellata per ospitare in quei locali una chiesa evangelica. Non c’è alcuna struttura sportiva da recuperare, quindi. Quanto ai controlli sull’intera procedura, ciascun consigliere comunale, nell’ambito delle proprie competenze, può sicuramente svolgere la sua attività di controllo. Invito i critici e i moralisti, inoltre, a ricordare lo stato di degrado in cui versava l’intera area ex canapificio fino a qualche anno fa e a informarsi su chi ha sostenuto le spese per sistemare la zona. Basterà citare solo la rimozione dell’amianto che è stata addebitata interamente alla Cooperativa, grazie proprio alla convenzione stipulata. E’ assurdo che qualcuno alimenti un clima di sospetto non solo nei confronti dei pubblici amministratori che hanno compiuto un’operazione vantaggiosa per la città, ma anche nei confronti di chi lavora onestamente e dà lavoro a circa quaranta dipendenti”.

L’assessore Munno conclude ricordando che “questa amministrazione comunale ha istituito un ufficio patrimonio, avviando una serie di interventi per mettere ordine in un campo in cui si erano insinuate operazioni poco chiare, affitti mai pagati e rendite di posizione ingiustificate. I moralisti del giorno dopo, sinceramente, vadano a dare lezioncine a qualcun altro”.

Al Belvedere di San Leucio (Caserta) il prossimo 5 settembre dalle ore 21.00


TANGOR
La lunga notte del tango. 
Tre orchestre, GRANDE ORCHESTRA REALE,
GENNARO DESIDERIO ENSAMBLE”,
E "HYPERION ENSAMBLE", 
 insieme per un evento di musica da ascoltare e ballare

organizzato dalla Grande Orchestra Reale e dall'Associazione di tango Trasnochando c'è di Caserta 

VIABILITA’: DAL 3 SETTEMBRE RIDUZIONE DELLA CARREGGIATA SU VIALE CARLO III ALL’ALTEZZA DELLA CONCESSIONARIA BMW IN OCCASIONE DELLO SVOLGIMENTO DEI LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI UNA ROTATORIA.


A partire dal prossimo 3 settembre, in occasione dell’apertura del cantiere per la realizzazione di una rotatoria su viale Carlo III in prossimità dell’incrocio con il territorio di Capodrise, nei pressi della concessionaria di auto Bmw, il Settore Viabilità della Provincia di Caserta, attraverso un’apposita ordinanza, ha disposto la riduzione della carreggiata, in corrispondenza dell’incrocio interessato, da quattro corsie esistenti ad una corsia per ogni senso di marcia.
Inoltre, per la costruzione  della rotatoria, risulta necessario chiudere al transito, per 20 giorni e a partire dal 3 settembre, la strada Provinciale n.186 “Ponteselice-Capodrise-SS.87” (fatto salvo il transito ai residenti ai mezzi in emergenza e ai mezzi di cantiere), e stabilire la contemporanea inibizione dell’immissione su viale Carlo III del traffico proveniente dalla strada comunale via Sandro Pertini del comune di San Nicola la Strada.
Quest’opera fa seguito ai lavori già svolti, sempre su viale Carlo III, per la costruzione di un’altra rotatoria, situata nelle vicinanze dell’incrocio con il Big Maxicinema di Marcianise. Tale intervento ha risolto un’annosa situazione, contribuendo a mettere in sicurezza il transito dei veicoli in quello che era da considerarsi come uno degli incroci più pericolosi della zona.

“Si tratta – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – di due opere di grande importanza, che rappresentano una svolta per viale Carlo III sia in termini di sicurezza per gli automobilisti sia sotto il profilo della maggiore fluidità che sarà garantita alla circolazione. Siamo consapevoli che, almeno nella fase iniziale, ci saranno dei disagi dovuti all’inizio dei lavori, ma essi saranno ben presto superati dalla consapevolezza della grande utilità di tali interventi. Chiediamo – ha concluso Zinzi – la collaborazione dei Comuni e di tutti gli altri soggetti interessati dai lavori”.

mercoledì 27 agosto 2014

Focus su 'Eduardiana': sei personaggi in cerca di Eduardo. Domani parte il concorso su Instagram

La 44esima edizione del ‘Settembre al Borgo’ si dimostra sempre più social. La prima sorpresa che il Festival riserva agli spettatori è il contest pensato per gli utenti di Instagram e finalizzato a valorizzare il Borgo anche (ma non solo) attraverso l’importante kermesse che animerà Casertavecchia dal 29 agosto al 7 settembre. Parte domani, 28 agosto, il concorso che mette in palio due biglietti per poter assistere ogni sera agli spettacoli in cartellone. Basta semplicemente ‘seguire’ il profilo Instagram del Festival (settembrealborgo44) e postare sul proprio profilo una foto o un video con l’hashtag #SAB44. Quelli che, entro le 15 del giorno successivo, avranno ricevuto più ‘like’ vinceranno i due biglietti in palio. Gli spettatori diventeranno, così, reporter del Festival e delle bellezze del Borgo attraverso i loro scatti e i loro video. Il materiale pubblicato dovrà avere come tema Casertavecchia e/o il ‘Settembre al Borgo’. Foto e video dovranno contenere nell’indicazione il nome e il cognome della persona che ritirerà i biglietti e il solo hashtag #SAB44. Saranno esclusi i materiali che hanno come oggetto temi denigratori, violenti e irriverenti e che presentano più hashtag. Si comincia (in palio i biglietti per lo spettacolo di Irene Grandi) il 28 agosto alle ore 15, le foto e i video potranno essere postati fino alle ore 14.59 del 29 agosto. Poi sarà avviato il conteggio dei ‘mi piace’; alle 16.30 il vincitore sarà avvisato con un messaggio pubblicato sotto la foto (o il video). Venerdì 29 agosto alle ore 15 partirà, poi, il secondo giorno del concorso con in palio i due biglietti per Peppino di Capri (scadenza concorso 30 agosto alle ore 14.59). Sabato 30 agosto, invece, dalle ore 15 (scadenza concorso 31 agosto alle ore 14.59). partirà il contest che mette in palio i tickets per assistere allo spettacolo dei Tiromancino. Da domenica 31 agosto, sempre dalle ore 15, postando foto e video fino alle 14.59 di lunedì 1 settembre, si può sperare di vincere due biglietti per assistere allo spettacolo di Edoardo De Crescenzo. Le foto e i video pubblicati su instagram con hashtag #SAB44 dalle ore 15 dell’1 settembre parteciperanno, invece, al contest per assistere al “Recital Shakespeariano” di Giorgio Albertazzi. Da martedì 2 settembre parte il concorso (e termina il 3 settembre alle ore 14.59) che mette in palio due biglietti per ‘Eduardiana’, lo spettacolo tributo ad Eduardo De Filippo. Dalle ore 15 di mercoledì 3 settembre potranno essere pubblicati foto e video per partecipare allo spettacolo di Renzo Arbore. Giovedì 4 settembre dalle ore 15 a venerdì 5 settembre alle ore 14.59, partirà il concorso con in palio i due biglietti per i ‘Los Vivancos’. Venerdì 5 dalle ore 15, invece, si può sperare di vincere due biglietti per lo spettacolo ‘La leggenda Morricone’. Sabato 6 settembre sarà l’ultimo giorno del contest che terminerà alle ore 14.59 di domenica 7 settembre. Il vincitore assisterà allo spettacolo ‘Il Varietà’ di Ernesto Lama. Il regolamento completo è visualizzabile sulla pagina fb Settembre Al Borgo. 

POLIZIOTTI DELLA MOBILE DI CASERTA , CAMUFFATI CON BERMUDA CIABATTE FERMANO DUE PREGIUDICATI A BORDO DI UN NATANTE A GAETA - DOVEVANO ESPIARE CINQUE ANNI

Nella tarda mattinata di ieri, la Squadra Mobile di Caserta, diretta dal Vice Questore Alessandro TOCCO, in collaborazione con il Commissariato di P.S. di Gaeta (LT), ad epilogo di una paziente indagine, ha arrestato SANDOMENICO Giovanni, nato a Napoli il 15.05.1948, res. a Caserta, e la moglie CASALE Margherita Giovanna, nata a Bellona (CE), res. a Caserta. I due erano colpiti da un ordine di carcerazione, emesso l’1 Agosto scorso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura presso il Tribunale di Napoli, dovendo espiare una condanna definitiva, rispettivamente, a 5 anni di reclusione ed a 3 anni e 6 di reclusione, per concorso in bancarotta.
I due coniugi erano irreperibili da alcune settimane, avendo fatto perdere le loro tracce nell’imminenza della emissione del provvedimento restrittivo. Infatti, erano risultati inizialmente vani tutti i tentativi dei poliziotti di rintracciarli presso la loro abituale residenza e presso quella dei loro più stretti congiunti.
Pertanto, era stata avviata una meticolosa e scrupolosa attività investigativa finalizzata ad individuare i luoghi dove i due potevano avere trovato rifugio.
L’attenzione degli investigatori si concentrava sul comune di Gaeta (LT), dove la famiglia dei due ricercati era solita trascorrere le vacanze, per cui aveva inizio una sistematica attività sul territorio, nel corso della quale i poliziotti si camuffavano da normali vacanzieri in bermuda e ciabatte, anche perché era stata acquisita la notizia che i coniugi disponevano di una grossa imbarcazione da diporto a bordo della quale potevano aver trovato rifugio. Per tale motivo, nei giorni scorsi, erano stati effettuati controlli presso tutti i porti turistici ed i cantieri navali ubicati lungo il litorale del comune rivierasco, controllando i registri conservati dai gestori.
Lo sforzo investigativo aveva successo nella prima mattina di ieri. Infatti, i poliziotti, individuavano l’imbarcazione - un cabinato con 6 posti letto, intestato ad una società con sede legale in Inghilterra, munito di due potenti motori da 900 cavalli ciascuno, confuso tra oltre 250 scafi - ancorata in una delle darsene prossime al centro cittadino.
Immediatamente, una squadra vi saliva a bordo constatando però che l’imbarcazione era vuota, sebbene vi fossero tutte le tracce della presenza attuale di due o più persone: giornali di recentissima pubblicazione, frigo e dispensa pieni, capi di abbigliamento ed effetti personali.
Pertanto, i poliziotti, richiuso il natante, si appostavano tra i moli e le altre imbarcazioni, in attesa che i ricercati vi ritornassero.
Dopo circa tre ore di attesa, effettivamente, la coppia ritornava all’attracco, dove trovava ad attenderli i poliziotti i quali, nel frattempo, avevano anche individuato nel parcheggio riservato ai diportisti un’autovettura nella loro disponibilità, intestata ad un prossimo congiunto.
I coniugi, che si erano allontanati per una lunga passeggiata nel primo mattino, quindi venivano arrestati ed accompagnati rispettivamente alla Casa Circondariale di Cassino (FR) e presso il carcere Femminile di Pozzuoli (NA).
La condanna dei coniugi SANDOMENICO si riferisce ad una lunga vicenda giudiziaria, iniziata negli anni ‘90, che aveva riguardava la “S.r.l. SIGE Ferroviaria” di Casagiove (CE), grossa impresa metalmeccanica che operava nel settore della manutenzione di veicoli ferroviari.


GUARDIA DI FINANZA DI CASERTA: SCOPERTA EVASIONE FISCALE DI OLTRE 13.000.000 DI EURO. DENUNCIATO UN IMPRENDITORE.

La Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone ha concluso un’importante attività di polizia tributaria nei confronti di un noto imprenditore  di Mondragone, titolare di un’attività economica nel settore dell’edilizia. Al  termine degli accertamenti, è emersa una rilevante evasione fiscale con la  constatazione di redditi non dichiarati per circa 14 milioni di euro, a cui corrisponde un’imposta dovuta pari ad oltre 2,7 milioni di euro, nonché di una base imponibile IRAP sottrazione a tassazione pari a circa 14 milioni di euro. 
I finanzieri hanno ricostruito la reale capacità economica del soggetto, P.A.E.,  di anni 39, mediante meticolose indagini bancarie e patrimoniali svolte nei  confronti del titolare dell’impresa e dei familiari, atteso che, per l’arco  temporale sottoposto a verifica fiscale (anni d’imposta 2009, 2010, 2011 e 
2012), la società ha del tutto omesso di presentare le prescritte dichiarazioni  annuali previste dalla normativa fiscale. 
In particolare, dall’analisi delle movimentazioni bancarie, sono emersi  numerosi bonifici in entrata di importo rilevante, ai quali non era correlato  alcun tipo di documentazione fiscale, a riprova della vendita completamente  “in nero” del calcestruzzo, peraltro, di rilevantissima entità visto che  l’imprenditore aveva sostanzialmente il monopolio della vendita di materiali 
inerti nella zona.  Il titolare è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Santa Maria  Capua Vetere per i reati di omessa dichiarazione e occultamento o  distruzione di documenti contabili.  L’attività posta in essere conferma ulteriormente l’impegno del Comando  Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta nel contrasto all’evasione  fiscale e nella tutela della legalità economica. 

APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISONE 2014 PER IL CONSORZIO DI BONIFICA DEL SANNIO ALIFANO

Via libera della Regione Campania al bilancio di previsione 2014 del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano approvato all’unanimità nell’ultima seduta del Consiglio dei delegati presieduto dal Prof. Pietro Andrea Cappella. L’ok definitivo all’importante documento finanziario dell’Ente è arrivato nei giorni scorsi con l’ammissione al visto di legittimità da parte del dirigente regionale del settore Interventi sul Territorio Agricolo-Bonifiche ed Irrigazioni Daniela Carella, sulla cui scrivania era giunto il previsionale all’indomani della sua definitiva approvazione avvenuta in occasione della seduta dell’assemblea consortile svoltasi lo scorso 28 maggio. Al termine di un’attenta disamina dell’intera documentazione a corredo della delibera, in primis degli allegati tecnici rappresentati dalla relazione previsionale e programmatica, il competente settore regionale ha rilasciato il parere finale sul bilancio, non riscontrando alcuna anomalia né incongruenza di sorta, ma anzi promuovendolo “a pieni voti” atteso che, per la prima volta, non sono stati richiesti né chiarimenti né spiegazioni sui vari capitoli in entrata ed in uscita del documento. Una novità assoluta per l’ente consortile poiché mai prima d’ora, negli anni scorsi, il previsionale, così come gli altri bilanci, era stato ammesso al visto di conformità alle disposizioni regionali senza essere sottoposto ad un supplemento di istruttoria sulla base di delucidazioni chieste dai competenti uffici della Regione, sebbene già lo scorso anno le richieste di chiarimenti erano state solo un paio di naturale prettamente formale, a conferma della correttezza anche sostanziale delle scelte sin qui operate dall’amministrazione Cappella e della bontà della gestione finanziaria e contabile del Consorzio avviata sin dal suo insediamento nel maggio 2011. Nel certificare la regolarità degli atti ed il loro pieno rispetto della normativa in materia di bilanci, il settore Interventi sul Territorio Agricolo-Bonifiche ed Irrigazioni dell’Ente di palazzo Santa Lucia ha anche riconosciuto l’importante lavoro portato avanti fino ad oggi dall’amministrazione consortile nella programmazione e nella realizzazione delle diverse opere tese al miglioramento degli standards qualitativi e quantitativi ed anche al rafforzamento dei servizi offerti alle migliaia di utenti.
“Siamo impegnati quotidianamente nella crescita del nostro Ente e nell’ampliamento dell’offerta alla vasta utenza che serviamo, - dichiara il Presidente Cappella - cercando di non gravare sulle tasche dei consorziati, attraverso il mantenimento dei ruoli che non abbiamo mai aumentato, e chiedendo sacrifici a tutti,  anche ai nostri operai stagionali, seppure contiamo di riportarli ben presto ai loro livelli occupazionali originari. In questi tre anni abbiamo ridotto al lumicino le spese e contenuto i costi di funzionamento, con tagli anche pesanti delle uscite ritenute inutili che stanno consentendo alle casse consortili quel risanamento tanto sperato. Il nostro operato è sempre impostato all’insegna della trasparenza e della legalità, privilegiando la legittimità degli atti e l’interesse dei consorziati che viene prima di tutto, lavorando sodo alla soluzione delle problematiche dell’Ente, a tutto beneficio degli agricoltori, che oggi sanno di poter trovare nel Consorzio un punto di riferimento pronto a venire incontro alle loro esigenze”. 


martedì 26 agosto 2014

SANTA MARIA CV - Scuole, manutenzione in corso per l’avvio delle lezioni Nessuna proroga per il servizio di mensa, pronta la gara



L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Biagio Di Muro, sta provvedendo in tempi utili ai lavori di manutenzione e sistemazione delle scuole cittadine, al fine di permettere anche stavolta un regolare avvio delle lezioni, previsto per lunedì 15 settembre.
I lavori hanno riguardato la manutenzione ordinaria al fine di rendere gli edifici scolastici adeguati alle esigenze di decoro e agli standard igienici per le attività di studio.
Gli uffici comunali, inoltre, hanno già predisposto la procedura per l’affidamento (fino alla prossima primavera) del servizio di mensa scolastica, in attesa che la Stazione unica appaltante completi l’iter di sua competenza.
Gli atti furono inviati alla S.U.A. fin dal 17 settembre dello scorso anno e, dopo le integrazioni richieste, l’amministrazione comunale ha ripetutamente sollecitato l’organismo a velocizzare la pratica. L’ultima lettera del Comune al dirigente della Stazione unica appaltante risale al 1 luglio 2014: nella comunicazione all’organismo si segnala l’impossibilità di procedere a nuove proroghe del servizio e all’esigenza di provvedere con urgenza data l’imminenza dell’avvio dell’anno scolastico.
In assenza di riscontri concreti dalla Stazione unica, l’amministrazione comunale ha dunque deciso di procedere autonomamente e in via temporanea.
Commenta il sindaco Biagio Di Muro: “Non potendo più concedere proroghe del servizio e con l’avvio delle lezioni ormai alle porte, abbiamo deciso di provvedere con urgenza direttamente, almeno fino a quando la Stazione unica appaltante non si deciderà finalmente a dare corso all’iter di gara”.


SANTA MARIA CV - Un volto per fotomodella, un successo la serata in piazza Mazzini



Sono Fabiana Cataldo, Iulia Marino e Andrea Paola Del Prete le ragazze che accederanno alla finale regionale del concorso “Un volto per fotomodella”, che si terrà a San Marco Evangelista il 31 agosto.
Le tre miss sono state presentate a Santa Maria Capua Vetere nel corso di una manifestazione in piazza Mazzini, alla quale ha partecipato un folto pubblico.
Particolarmente apprezzata è stata l’esibizione canora dei  giovani artisti di “Io canto”, che hanno riscosso applausi a scena aperta dai presenti.
La serata è stata presentata da Angelo Esposito e Angela Papa.

Soddisfatto l’assessore Carmine Munno: “La nostra città è stata protagonista di un appuntamento di rilievo nazionale e ne siamo particolarmente orgogliosi. Ringrazio, con gli sponsor che hanno reso possibile l’evento, anche l’associazione Gladiusmcv che ha collaborato attivamente alla riuscita della serata”.

lunedì 25 agosto 2014

TRAGEDIA A ISCHIA – I CASI DELLA VITA – CASAMICCIOLA - DUE CITTADINI TEDESCHI MUOIONO NEI PRESSI DEL CONTINENTAL MARE , ALTRI DUE, INVECE, NELLO STESSO GIORNO FESTEGGIANO 42 ANNI DI MATRIMONIO ALL ‘HOTEL MONTI .

Se gli ischitani sono stati scossi dal pauroso incidente avvenuto nel pomeriggio di oggi nei pressi dell’Hotel  Continental mare , oggi invece presso l’Hotel Monti sempre in Casamicciola, due “ giovani cittadini tedeschi “ hanno festeggiato 42 anni di matrimonio .
 E’ proprio vero i casi nella nostra vita umana sono molteplici .  Questo di oggi, infatti,  è particolare poiché “ gli attori” sono tutti tedeschi , venuti in Italia e quindi giungono ad Ischia invogliati anche dalla presenza della cancelleria  Angela Merkel che nei giorni e mesi passati , ma verrà anche nei prossimi anni,   trova in Ischia il posto più incantevole .

Il caso di oggi è emblematico perché conferma come il rovescio della medaglia esiste ed esisterà sempre, perché ad ogni tragedia il caso vuole  c’è una festa che si consuma , guarda caso nello stesso posto della tragedia, persone della stessa nazionalità 

SANTA MARIA CV - “Invadeteci”, si chiude con 2.600 ingressi all’anfiteatro campano Il sindaco Di Muro soddisfatto: “Ancora un successo per la kermesse”


 


Un altro successo di pubblico a coronare quella che è stata una stagione ricca di eventi e di interesse.Invadeteci sotto il cielo di Spartaco” – la programmazione promossa dal Comune di Santa Maria Capua Veteresi è chiusa con numeri importanti. Lo scorso weekend, lultimo in cartellone, ha fatto registrare oltre 2.600 ingressi. Un risultato che va a sommarsi a quelli ugualmente importanti ottenuti sin dal primo evento della rassegna e che conferma, migliorandolo, anche il record della prima edizione, quella dellanno scorso.
In 1.200 hanno scelto lanfiteatro campano, venerdì sera, per ammirare gli splendidi percorsi di luce e per partecipare alle passeggiate narrate realizzate in collaborazione con l'associazione Casertaterrae. In oltre 1.400, invece, hanno applaudito le bravissime artiste che sabato sera hanno incantato i presenti con il loroNotturnoal bagliore delle stelle. Il recital pianistico di Flavia Salemme è stato molto apprezzato dai visitatori, così come gli interventi teatralizzati della brava Consiglia Aprovidolo.
Due eventi importanti a chiudere una rassegna che ha riservato non poche soddisfazioni agli organizzatori e al sindaco Biagio Di Muro:La nostra città continua a caratterizzarsi per lospitalità, per la qualità dei suoi appuntamenti, per il fascino delle risorse storiche e archeologiche di cui può vantarsi. Questa amministrazione, grazie anche allencomiabile impegno degli assessori Lebbioli e Troianiello, sta seguendo un percorso in cui cultura e marketing territoriale sono due facce della stessa medaglia, in perfetta interazione tra loro. Anche questa estate ormai agli sgoccioli, dunque, ha visto Santa Maria Capua Vetere protagonista nel panorama provinciale e regionale degli eventi. Continueremo ancora, con impegno, sulla strada imboccata, quella della valorizzazione del nostro immenso patrimonio storico e culturale, insieme alla soprintendenza archeologica.
Voglio ringraziaredichiara a sua volta Rosario Lebbioli, assessore al Marketing territorialetutte le associazioni, gli artisti e le persone che hanno contribuito alla buona riuscita della seconda edizione diInvadeteci sotto il cielo di Spartaco. Senza dubbio lanfiteatro, con il suo fascino misterioso e la sua storia, è un importante attrattore, ma ad alzare il livello di qualità del cartellone sono stati gli artisti che si sono esibiti e tutti coloro che lo hanno reso possibile, a cominciare dalla direttrice artistica Laura Del Verme.Invadetecisi conclude qui, ma ci sono altre novità che riguardano lanfiteatro campano e che saranno rese note a breve.