La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 6 dicembre 2014

EDILIZIA SCOLASTICA. LA PROVINCIA HA DISPOSTO IMMEDIATAMENTE LA VERIFICA DELLE AULE DEL LICEO CLASSICO “CNEO NEVIO” DI SANTA MARIA CAPUA VETERE. IL DIRIGENTE MADONNA: “GLI STUDENTI TORNERANNO IN CLASSE SOLO A CONTROLLI TERMINATI”. ZINZI: “BASTA SPECULAZIONI SULLA SICUREZZA DEI RAGAZZI, LA PROVINCIA SI E’ ATTIVATA CELERMENTE”.




I tecnici del settore Edilizia Scolastica della Provincia di Caserta, allertati dalla dirigente scolastica del Liceo Classico ‘Cneo Nevio’ di Santa Maria Capua Vetere, Rosaria Bernabei, nella mattinata di lunedì hanno disposto i controlli dell’edificio interessato dal distacco di una parte della controsoffittatura del solaio del corridoio nord del secondo piano della struttura.
Immediatamente è stato interdetto il secondo piano dell’edificio e, grazie alla disponibilità della dirigente scolastica, è stato reso possibile liberare subito l’istituto per consentire lo svolgimento dei lavori necessari alla messa in sicurezza.

A tal riguardo il settore Edilizia Scolastica della Provincia precisa che l’immobile non era mai stato interessato da cedimenti strutturali.
Attualmente i tecnici stanno verificando tutti gli ambienti presenti al secondo piano dell’edificio, la prossima settimana lo stesso controllo capillare sarà effettuato al primo piano.
Vista la situazione si sono resi necessari i doppi turni che vedono alternarsi, all’interno della struttura che ospita il Liceo Scientifico “Amaldi”, gli studenti dello Scientifico e del Classico.
I tempi per il riutilizzo della struttura di piazza Bovio sono direttamente legati alle risultanze della verifica dei rischi.

“Possiamo assicurare – ha dichiarato il dirigente del Settore Edilizia Scolastica della Provincia di Caserta, Paolo Madonna - che, ovviamente, gli studenti torneranno nelle aule solo quando avremo la garanzia della massima sicurezza dei luoghi”.


“La Provincia si è attivata immediatamente – ha dichiarato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi - per risolvere la delicata questione relativa alla sicurezza dell’edificio scolastico che ospita il Liceo ‘Nevio’. Sarebbe ora di smetterla con sterili speculazioni politiche che servono solo ad ottenere qualche titolo sui giornali ma non a risolvere le questioni concretamente”.

Nessun commento: