La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

lunedì 29 settembre 2014

SANTA MARIA CV - CALA IL SIPARIO SULLA MANIFESTAZIONE LA CITTA' SOTTO LA CITTA' , PERCHE' NON SI RENDE PUBBLICO IL RENDICONTO DELLA MANIFESTAZIONE '??? MA NON LO FARANNO MAI

Cala il sipario sulla manifestazione di  La citta’ sotto la città, manifestazione ideata dal compiato assessore alla cultura  recentemente scomparso Mario Tudisco  e i sammaritani si aspettano che i soldi spesi per questa manifestazione vengano resi pubblici in modo che nessun più possa parlare e sparlare .
E’ la prima cosa che si deve eseguire se non si vuole una ricaduta di stile per non cadere nel tranello politico dove la città di Santa Maria Capua Vetere è al centro , in questi ultimi giorni,  di polemiche sterili e prive di senso.
Chi ha lavorato, non è che sono sempre gli stessi ?? Quanti soldi sono stati spesi in questi giorni ? Quanta gente è accorsa per questa tre giorni che ha chiuso una estate molto chiacchierata dal punto di vista politico ? Quale è stato il ritorno economico e di immagine per questa città dove assiste in maniera apatica e scostante alla vita amministrativa e politica  di una città che per certi versi ha assunto le sembianze di un vero e proprio  campo di battaglia ??
Il rendiconto è necessario per zittire un po tutte le polemiche che si sono alimentate dopo alcune diatribe che in queste ultimi giorni hanno tenuto banco sulla scena politica sammaritana .
Tutti d’accordo sulla riuscita della manifestazione, ma resta un amaro in bocca su come è stata pubblicizzata una manifestazione che ha visto, se pur riusciti, i  due concerti all’Anfiteatro Campano degli Stadio e di Alex Britti e di una perla come il concerto jazz di Fabrizio Bosso al teatro Garibaldi , è necessario sapere se i monumenti sammaritani sono stati di gradimento da parte di turisti , se ce ne sono stati , accorsi alla manifestazione. Ne una parola sull’ANSA , la grande agenzia di informazione italiana, adn kronos, sulla reti Rai , Mediaset, la7, era necessario anche questo , perché una telefonata a qualche amico giornalista nazionale si poteva fare , anche se chiedevano i soldi per fare informazioni, visto che oggi si fa così  . Lasciare una manifestazione del genere fine a se stessa circoscrivendola soltanto ad una città e cittadini  dei paesi limitrofi e non hai  turisti delle grandi città  che forse sabato e domenica sono andati al mare  salendo su qualche nave per raggiungere le isole del golfo di Napoli dove su qualche isola sono sbarcati la bellezza di più di diecimila persone, soltanto nella giornata di domenica  .
 Non sono polemico, ne disastroso ma se si vuole scrivere nell’albo delle manifestazioni nazionali ed internazionali quello che è stato organizzato a Santa Maria Capua Vetere   è necessario muoversi a livello nazionali, perché soltanto così si può avere un ritorno internazionale su ciò che era una idea di una persona che voleva far diventare grande una città, la stampa provinciale e regionale non serve a niente  .

 Buongiorno a tutti     

Nessun commento: