La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

venerdì 5 settembre 2014

La maratona Arbore conquista Casertavecchia Al “Settembre” arriva il jazz di De Crescenzo e il Borgo si prepara alla grande festa finale


L'ORCHESTRA ITALIANA 
 Arbore come Springsteen: chi ieri sera era a Casertavecchia ha assistito a una lunga maratona di musica dal vivo. In quasi tre ore e mezzo di spettacolo lo showman, accompagnato dall’Orchestra Italiana, ha presentato i grandi classici della canzone partenopea in un teatro della Torre stracolmo. Il concerto è terminato con l’esecuzione di un classico arboriano, “Cacao Meravigliao”.Di successo in successo, domani, sabato 6 settembre, il teatro della Torre attende Eduardo De Crescenzo e le sue “Essenze Jazz”. Il concerto si terrà alle 20,45 nel teatro della Torre. Ancora disponibili pochi biglietti in vendita presso Ticketteria e al botteghino della rassegna nel borgo.Casertavecchia si prepara all' evento conclusivo proponendo una lunga giornata di eventi. Il direttore artistico Nunzio Areni come per l’apertura, ha scelto una chiusura dedicata interamente alla valorizzazione dell’antico borgo. Ecco  il perché della “Festa al borgo Pantagruel”. Si tratta di sette spettacoli che cominceranno alle 11.00 per terminare a notte fonda. Il percorso inizierà in Piazza Duomo alle 11.00 con “La mansarda teatro ragazzi”, un itinerario fiabesco che coniuga natura e letteratura. Un’ora dopo al Duomo ci sarà “La voce del barocco”. Cantate e sonate del ‘700 italiano con Minni Diodati, Tommaso Rossi, Mario Ricciardi, Pierfrancesco Borrelli e Leonardo Massa. Il pomeriggio si aprirà con i Taranterrae (“terre della tarantella e della tammurriata”) alle 17.30  in Piazza Duomo.  Giovani musicisti casertani, ripropongono lo spirito della tradizione orale dei canti di intere generazioni. Enzo Avitabile sarà protagonista alle 18.00 al Duomo con “Exeredati Mundi”, un’opera sinfonica che prende le sembianze di  una cantata scenica per coro orchestra e voce recitante. Dalle 20.00 alle 20.30 nelle vie del borgo si esibiranno King Naat Veliov and the Original Kocani Orkestar, seguiti dalla Banda Borbonico che proporrà un itinerario di canti popolari del Regno delle due Sicilie. La “Festa al borgo Pantegrul” si concluderà alle 24.00 in piazza Duomo con il “gaitero” Hevia. Josè Angel Hevia proporrà il repertorio dell’ultimo album “Obsession” in versione acustica.

Nessun commento: