La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 6 settembre 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

ICapua(CE), i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Capua, unitamente a quelli della locale stazione equelli del N.A.S. di Caserta, nel corso di un servizio finalizzato controllo dello svolgimento della “movida” cittadina, hanno arrestatoin flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, il pregiudicato Della Monica Marco, cl. 1988 del luogo. L’uomo, infatti, è stato sorpreso all’interno di un bar del centro in possesso di dosi di  sostanza stupefacente del tipo hashish preconfezionate in buste di cellophane occultate sulla sua persona, nonché, la somma in contanti di € 290,00, provento dell’attività di spaccio. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire un ulteriore quantitativo della medesima sostanza per un peso di circa 50 gr.. Tutto sottoposto a sequestro. Durante lo stesso servizio sono state altresì segnalate, all’autorità prefettizia, una persona di Calvi Risorta (CE) perché trovata in possesso di gr. 2 di sostanza stupefacente tipo hashish per uso personale e sanzionato amministrativamente due gestori di altrettanti bar di Capua, rispettivamente per illeciti consistenti nel possedere, stipati in un congelatore, circa kg.10 di alimenti di cui non era in grado di dimostrare la tracciabilità/rintracciabilità e per mancanza dei requisiti igienico sanitari relativamente ai locali dell’esercizio.



CASAL DI PRINCIPE (CE) – PIAZZA DI SPACCIO IN PIENO CENTRO. ARRESTATO PREGIUDICATO 28ENNE. SEQUESTRATE 70 DOSI DI HASHISH.


Casal di Principe (CE) – i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Casal di Principe hanno arrestato un cittadino italiano per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”, trovato in possesso di 70 dosi di hashish, confezionate e pronte per la vendita.
I militari dell’Arma, dopo aver seguito per giorni i movimenti sospetti di giovanissimi che, soprattutto nelle ore serali e a ridosso del fine settimana, frequentavano un’abitazione sita nel pieno centro di Casal di Principe, hanno deciso di far scattare il blitz eseguendo una perquisizione personale e domiciliare all’interno dell’appartamento.
Il proprietario, un pregiudicato 28enne, che si avvaleva, tra l’altro, di un ben organizzato sistema di videosorveglianza per prevenire i controlli delle forze di polizia, alla vista dei carabinieri ha tentato invano di disfarsi dello stupefacente, lanciandolo sul terrazzino dell’abitazione adiacente.
I militari dell’Arma hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 70 (settanta) dosi di hashish, già confezionate e pronte per la distribuzione nel prossimo weekend.
L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della  celebrazione del direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.
Sono in corso ulteriori indagini al fine di ricostruire la provenienza dello stupefacente e l’identificazione degli assuntori, per i quali scatterebbe la segnalazione in Prefettura.


Arienzo. Truffatore arrestato in flagranza dai Carabinieri. Prometteva posti di lavoro in cambio di denaro. 57 persone raggirate.

In Arienzo (CE), i Carabinieri della locale stazione, unitamente a quelli del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Maddaloni, a seguito di una immediata attività d’indagine, hanno arrestato, in flagranza di reato per truffa e millantato credito nei confronti di ben 57 persone, Florio  Salvatore, cl.1960, napoletano, di fatto domiciliato in Arienzo. I Militari dell’Arma, a seguito di alcune querele sporte dai raggirati, hanno appreso che il Florio, presentandosi come funzionario del comune di Napoli e approfittando dello stato di necessità e indigenza dei truffati, a partire dal mese di luglio scorso, in cambio di somme di danaro comprese tra 60 e 120 euro, aveva promesso assunzioni presso ditte di pulizie operanti in strutture ospedaliere private con sede in Napoli. Dai primi controlli effettuati tali ditte sono risultate inesistenti. In una circostanza il medesimo ha addirittura assicurato ad un giovane l’impiego presso un’agenzia di vigilanza privata, con relativo conseguimento della qualifica di guardia giurata e regolare licenza di porto d’arma, previa corresponsione di euro 660. IL truffaldino, oltre alla richiesta delle predette somme, esigeva anche la dazione di ulteriori pagamenti per incombenze burocratiche, come l’acquisto di marche da bollo o il rilascio di certificati medici di idoneità fisica.  
I Carabinieri, dopo aver appreso di una riunione che si sarebbe svolta tra il Florio e le 57 vittime presso un ristorante di Santa Maria a Vico (CE), hanno predisposto un accurato servizio al fine di raccogliere ulteriori elementi probatori. Infatti, i militari dell’Arma, giunti sul posto, hanno assistito al discorso del Florio che illustrava l’iter da seguire per formalizzare le assunzioni ed, inoltre, alla consegna delle cartelline contenenti i falsi contratti di lavoro promessi sui quali i partecipanti avrebbero dovuto apporre la propria firma. A tal punto ai carabinieri non è restato altro che intervenire interrompendo la riunione e bloccando il reo. Oltre alle testimonianze di tutti i presenti che hanno confermato le ipotesi investigative, sono stati sequestrati i contratti falsi altra documentazione dei soggetti truffati, parte della quale è stata rinvenuta a seguito di perquisizione domiciliare del Florio. L’arrestato, pertanto, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: