La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 2 settembre 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA


Nel corso del pomeriggio odierno, in Grazzanise (CE), i carabinieri della Stazione di Grazzanise hanno tratto in arresto M.G., cl. 68, di Santa Maria La Fossa (CE) per furto di energia elettrica presso un’azienda agricola del posto. Non appena i militari dell’arma, recatisi presso quell’azienda per un controllo igienico sanitario, hanno riscontrato l’illecito, il 46enne ha immediatamente ammesso la propria responsabilità circa il reato contestato. Nel corso del controllo, eseguito congiuntamente al personale del NAS di Caserta e dell’ASL di Capua, i carabinieri hanno altresì deferito in Stato di Libertà la 56enne titolare dell’azienda, madre dell’arrestato. Alla stessa è stata contestata l’inosservanza dell’ordinanza sindacale di sgombero emessa dal Sindaco di Santa Maria La Fossa nonché elevata sanzione amministrativa per la presenza di capi bufalini sprovvisti di marchio auricolare di identificazione. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari nell’attesa della celebrazione del rito direttissimo.
 In San Felice a Cancello (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, Tramontano Enzo, cl. 1990 del luogo. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio per il controllo del territorio, hanno individuato e bloccato il predetto in piazza Giovanni XIII, mentre cedeva dosi di sostanza stupefacente ad acquirenti occasionali. La successiva perquisizione personale ha permesso di rinvenire e sequestrare 3 involucri contenenti gr. 1,2 di cocaina, nonché la  somma in contanti di euro 65,00, ritenuta provento dell’attività illecita. L’arrestato, pertanto, è stato sottoposto alla custodia domiciliare in attesa della celebrazione del rito direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.


In Aversa(CE), i Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile del locale Reparto Territoriale hanno arrestato, in flagranza per i reati maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale, Aprile Luciano, cl. 1982. L’uomo,  sotto l’effetto dell’alcol, ha percosso e minacciato la sua ex convivente,  al culmine di una lite scaturita per i problemi di affidamento del figlio di pochi mesi. L’Aprile ha continuato la sua condotta violenta anche alla presenza dei militari dell’Arma, intervenuti su richiesta della vittima. Pertanto  è stato arrestato e ristretto presso l’abitazione diversa dalla propria, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.


In Caserta, in via capitano Laviano, i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato I. G. cl. 1976, del luogo, poiché responsabile di “atti persecutori” nei confronti della sua ex fidanzata. Nella circostanza, la vittima ha riferito che il suo stalker non tollerando la fine della loro relazione sentimentale, da oltre otto mesi la pedinava e la molestava inviandole continui messaggi e chiamandola ripetutamente sul suo numero di telefono cellulare. Il pomeriggio dell’arresto, il predetto, vistosi ulteriormente respinto, ha inseguito la donna a bordo della propria autovettura tanto che la malcapitata, per timore di subire violenze, ha arrestato la sua corsa proprio all’ingresso del Comando Provinciale Carabinieri di Caserta dove il Iannucci, l’ha continuata a strattonare sino a strapparle un monile dal braccio, inscenando così una ulteriore animata discussione. Questa volta però è stato bloccato dai militari dell’Arma. L’uomo, pertanto, è stato accompagnato presso il proprio domicilio agli arresti domiciliari attesa della celebrazione del giudizio direttissimo innanzi alla competente Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: