La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 11 settembre 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

In Caiazzo (CE), piazza Porta Vetere, i Carabinieri della locale stazione, durante un servizio di controllo del territorio hanno deferito, in stato di libertà, due cittadini di origine rumena, entrambi  residenti in Monteforte Irpino (AV), poiché responsabili di “ricettazione” e “possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli”. I due, infatti, sono stati bloccati dai militari dell’Arma mentre si aggiravano con fare sospetto a bordo di furgone di loro proprietà. A seguito di perquisizione personale e veicolare, sono stati rinvenuti, occultati nell’abitacolo del mezzo, numerosi strumenti di effrazione e 3 trapani, di cui i deferiti non sono stati in grado di  giustificarne il possesso. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Continuano le indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Caserta volte all’individuazione di eventuali complici e ad accertare gli ulteriori intenti criminosi dei deferiti.    

In Cesa (CE), i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza per il reato di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti il pregiudicato Mangiacapra Cesario, cl. 1975, del luogo. L’uomo, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di n. 2 (due) piante dimarijuanaalte 1,20 mt circa, coltivate in vasi presso la sua abitazione, e di gr. 60 (sessanta) della medesima sostanza stupefacente, custodita in una scatola nascosta nel bagno dell’alloggio. Quanto rinvenuto è stato sequestrato mentre l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
Vairano Patenora - frazione Scalo. Un uomo alla guida di un’autovettura non ottemperava all’alt intimatogli da una pattuglia della stazione Carabinieri di Vairano Scalo, nel corso di un posto di controllo in via Napoli, dandosi subito alla fuga. Dopo un breve inseguimento i militari dell’Arma riuscivano a bloccarlo, identificandolo in Fedor Vasile, rumenocl.1987 del luogo. Successivi ed immediati accertamenti, permettevano di stabilire che i motivi della fuga dell’uomo erano da attribuire al fatto che l’auto su cui viaggiava era oggetto di furto, asportata poco prima da un parcheggio condominiale del citato centro. Quindi, per il 27enne sono scattate le manette con l’accusa di furto. L’auto è stata restituita al proprietario.
Lo stesso sarà giudicato con la formula del rito direttissimo.

1.   Nonostante fosse sottoposto al provvedimento di allontanamento dalla residenza  familiare e divieto di avvicinamento, disposto dal G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord, un 32enne di Trentola Ducenta ha continuato a molestare la sua ex compagna. Il provvedimento era scaturito poiché l’uomo negli ultimi quattro mesi, aveva adottato un comportamento persecutorio nei confronti della donna.
Responsabile di ciò è M. L., il quale, incurante del provvedimento in parola, nella giornata di ieri ha compiuto l’ennesimo episodio, che questa volta però gli è costato l’arresto, avvenuto in San Marcellino ed eseguito dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa.
L’uomo è stato poi sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.
2.    In Maddaloni i Carabinieri della locale stazione hanno proceduto all’arresto, in esecuzione del provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Napoli di Campolattano Pasquale, cl. 1982, del luogo. Nella circostanza il predetto dovrà espiare una pena di mesi 1 e gg. 20, poiché responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti commesso in Napoli nel 2008.
Lo stesso è stato poi condotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.


In Piedimonte Matese i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della locale Compagnia, a seguito di una perquisizione domiciliare hanno proceduto all’arresto di Labriola Alessandro cl. 1989 del luogo, per detenzione di sostanze stupefacenti. Infatti, i militari dell’Arma hanno rinvenuto, nell’abitazione del predetto, gr. 0,430 di hashish e gr. 28 di marijuana. Lo stupefacente è stato sequestrato mentre all’arrestato sono stati concessi i benefici degli arresti domiciliari.

Nessun commento: