La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 13 agosto 2014

LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI SANTA MARIA CAPUA VETERE CHIEDE ED OTTIENE 4 ARRESTI


All’alba di oggi. i Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere. hanno eseguito nelle province di Caserta. Napoli e Firenze . n. 4 arresti in esecuzione di decreto di fermo d`indizialo di delitto. emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di altrettanti indagali. ritenuti responsabili a vario titoli del reato di furto  di materiale ferroso e furto in abitazione pluriaggravati (arti. l 10. 624. 624 bis. 625 n. 2 e 7 cp. e 6] n. 5 c.p.).
 L`indagine trae origine dal controllo eseguito da personale della Stazione dl Grazzanise nel mese di marzo 4 del corrente anno, a carico di due cittadini rumeni a bordo di un autocarro i quali. dalle caratteristiche del mezzo. nonché da taluni residui ferrosi notati a bordo. venivano messi in relazione a 1`uni in danno di linee telefoniche della zona.
Lo sviluppo delle successive attività investigative svolte. sotto la direzione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, dalla Stazione Carabinieri di Grazzanise in collaborazione con la Funzione Sicurezza Territoriale di Telecom ltalia. consentiva di delineare Ia struttura di un vero e proprio gruppo composto dagli odierni arrestati tutti di origine rumena. operante nella zona di Grazzanise e dedito indifferentemente  alla consumazione di furti in abitazione , all`asportazione di cavi telefonici in rame cd altri materiali ferrosi e alla successivo a cessione dei metalli rubati.
ln particolare venivano accertati tre furti in abitazione dei quali due in Santa Maria la Fossa (CE) ed uno ncl comune di Marcianise (CE). un furto di gasolio perpetrato in danno di un`azienda bufalina. un furto di circa 500 metri cli cavi telefonici di rapine della rete telefonica della società Telecom Italia Spa. Asserita ad abitazioni del comune di Santa Maria La Fossa (CE), nonché un ingente furto di materiale ferroso e di cavi in rame per un valore stimato di circa 250.000 E in danno dell`azienda agricola denominata "Selvalunga" confiscata nell`anno 2010 al noto capo del Clan dei Casalesi Francesco SCHIAVONE detto "Sandokan" ed assegnata al comune di Grazzanise. attualmente concessa in uso gratuito all’associazione "Libera .
` ll preciso lavoro di raccolta ed analisi dei dati consentiva di trovare riscontri numerosi e concordanti tra i furti oggetto cli denuncia e le condotte degli indagati che portavano alla formulazione di un  preciso ed univoco quadro probatorio circa la responsabilità degli odierni indagati. Nei confronti degli stessi si rendeva necessario procedere all`emanazione dell`odierno provvedimelo di fermo del Pubblico Ministero attesa la frequenza degli stessi. nonché la pericolosità del gruppo che non esitava ad introdursi nell`arco notturno in private abitazioni nonché l`elevata mobilita sul territorio nazionale  ed estero dimostrata atteso che alcuni di questi risultavano in procinto di trasferirsi alcun anche abbandonando il territorio nazionale.
Sono in corso accertamenti circa al destinazione del materiale provento dei furti,

  ll provvedimento eseguito in data odierna. rientra nell`ambito nel quadro di una serie cli attività svolte da quest`Arma e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, volte al contrasto del pericoloso fenomeno dei reati contro il patrimonio nella giurisdizione ed in particolare quelli violenti.

Nessun commento: