La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 27 agosto 2014

GUARDIA DI FINANZA DI CASERTA: SCOPERTA EVASIONE FISCALE DI OLTRE 13.000.000 DI EURO. DENUNCIATO UN IMPRENDITORE.

La Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone ha concluso un’importante attività di polizia tributaria nei confronti di un noto imprenditore  di Mondragone, titolare di un’attività economica nel settore dell’edilizia. Al  termine degli accertamenti, è emersa una rilevante evasione fiscale con la  constatazione di redditi non dichiarati per circa 14 milioni di euro, a cui corrisponde un’imposta dovuta pari ad oltre 2,7 milioni di euro, nonché di una base imponibile IRAP sottrazione a tassazione pari a circa 14 milioni di euro. 
I finanzieri hanno ricostruito la reale capacità economica del soggetto, P.A.E.,  di anni 39, mediante meticolose indagini bancarie e patrimoniali svolte nei  confronti del titolare dell’impresa e dei familiari, atteso che, per l’arco  temporale sottoposto a verifica fiscale (anni d’imposta 2009, 2010, 2011 e 
2012), la società ha del tutto omesso di presentare le prescritte dichiarazioni  annuali previste dalla normativa fiscale. 
In particolare, dall’analisi delle movimentazioni bancarie, sono emersi  numerosi bonifici in entrata di importo rilevante, ai quali non era correlato  alcun tipo di documentazione fiscale, a riprova della vendita completamente  “in nero” del calcestruzzo, peraltro, di rilevantissima entità visto che  l’imprenditore aveva sostanzialmente il monopolio della vendita di materiali 
inerti nella zona.  Il titolare è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Santa Maria  Capua Vetere per i reati di omessa dichiarazione e occultamento o  distruzione di documenti contabili.  L’attività posta in essere conferma ulteriormente l’impegno del Comando  Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta nel contrasto all’evasione  fiscale e nella tutela della legalità economica. 

Nessun commento: