La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 7 giugno 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

In Castel Volturno, viale lago gallo,i Carabinieri della locale stazione hanno arrestatoil pregiudicato D’Amico Michele,cl.1966, residente in loco, responsabile reato del reato di evasione. Nella circostanza, i militari dell’Arma,hanno sorpreso l’uomo lungo il predetto viale mentre rincasava a piedi proveniente da altra abitazione. L’arrestato, pertanto, è stato tradotto presso ilTribunale diSanta Maria Capua Vetere per la celebrazione del rito direttissimo su disposizione della competente Autorità Giudiziaria .


In Capua (CE), i Carabinieri della nucleo operativo e radiomobile della locale compagnia, nel corso di uno specifico servizio finalizzato al controllo di cittadini stranieri domiciliati sul territorio e/o in transito, hanno arrestato presso l’ex campo profughi, il cittadino rumenoJereCsaba, cl.1976. L’uomo è risultato destinatario di un mandato di arresto europeo ai fini estradizionali, emesso dalla corte OdorheiuSecuiesc (Romania), poiché ritenuto responsabile di furto e, pertanto deve espiare anni 1 e mesi 6 di reclusione. Lo stesso è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

I CARABINIERI DEL NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DELLA COMPAGNIA DI MARCIANISE, LA SCORSA NOTTE, HANNO TRATTO IN ARRESTO TRE CITTADINI ALBANESI COLTI IN FLAGRANZA DI REATO DURANTE UN TENTATIVO DI FURTO IN ABITAZIONE IN SAN MARCO EVANGELISTA (CE).
I TRE SONO STATI IDENTIFICATI IN:
1)      DACI MENSUR CL. 85
2)      DACI MARIGLEN CL. 92
3)      XHELESHI ADRIATIK CL. 93
I TRE SONO STATI SOPRESI A SEGUITO DI SEGNALAZIONE PERVENUTA TRAMITE 112 ALLA CENTRALE OPERATIVA DI MARCIANISE CHE IMMEDIATAMENTE HA INVIATO SUL POSTO UNA PATTUGLIA.
GLI STESSI, APPROCCIAVANO AD UN TENTATIVO DI FUGA, MA VENIVANO PRONTAMENTE BLOCCATI DAI MILITARI ED IMMEDIATAMENTE SOTTOPOSTI A PERQUISIZIONE DOMICILIARE VENIVANO TROVATI IN POSSESSO DI VARI ARBESI DA SCASSO.
I SUCCESSIVI ACCERTAMENTI CONSENTIVANO DI VERIFICARE CHE I TRE AVEVANO TENTATO DI ENTRARE IN ALMENO TRE ABITAZIONI DI VIA LABRIOLA. IN OGNI ABITAZIONE, I RISPETTIVI PROPRIETARI DORMIVANO ALL’INTERNO.
ACCOMPAGNATI IN CASERMA PER GLI ACCERTAMENTI DI RITO SONO STATI TRATTENUTI NELLE CAMERE DI SICUREZZA IN ATTESA DELLA CELEBRAZIONE DEL RITO DIRETTISSIMO.
IL PROVVEDIMENTO ODIERNO E’ STATO ADOTTATO NELL’AMBITO DI UN PIANO DI CONTRASTO AI REATI PREDATORI ATTUATO DALLA COMPAGNIA CARABINIERI DI MARCIANISE IN ATTUAZIONE ALLE DIRETTIVE IMPARTITE DAL COMANDO PROVINCIALE. DA SOTTOLINEARE CHE IL SUCCESSO E’ STATO CONSENTITO ANCHE DALLA PREZIOSA COLLABORAZIONE FORNITA DA UN CITTADINO.
Villa Literno (CE), via delle dune, presso la comunità “il falco”, i carabinieri del locale Comando Stazione hanno tratto in arresto SARRACINO Francesco, cl. 78, in atto sottopostoalla misura cautelare degli arresti domiciliari presso quella comunità, in esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura cautelare degliarresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Treviso. L’arrestato è stato tradotto presso lacasa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).


Nel corso della  mattinata, in agro Mondragone (CE), lungo la sponda del canale demaniale Savone, a seguito di localizzazione aerea da parte del personale del 7° Nucleo Elicotteri di Pontecagnano (SA), i militari della Stazione di Mondragone hanno  rinvenuto e sequestrato una piantagione composta da nr. 12 (dodici) piante di marijuana, dell’altezza media di mt 1,5 (unovirgolacinque) circa. Analogo stupefacente è stato rinvenuto dai carabinieri  della Stazione di Sant’Andrea del Pizzone il giorno 5 giugno in Carinola (CE), località Refresa, all’interno di un appezzamento di terreno sito lungo le sponde del fiume Agnena. In quella circostanza i militari dell’arma avevano rinvenuto e posto sotto sequestro una piantagione composta da nr. 20 (venti) piante di marijuana, con altezza media di cm 100 (cento) circa

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Maddaloni hanno tratto in arresto CARBONE Vincenzo cl. 83 di Volla (NA). Allo stesso, gli uomini dell’Arma hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale  - ufficio GIP di Santa Maria Capua Vetere (ce), poiché ritenuto responsabile del reato di tentata rapina in concorso consumato in data 08.04.2014 in Maddaloni (CE) ai danni di un 48enne autotrasportatore. In quella circostanza i carabinieri, intervenuti tempestivamente, traevano in arresto, in flagranza, due complici, mentre il carbone, a seguito di immediata attività d’indagine, veniva rintracciato dopo poche ore e deferito in stato di libertà. L’arrestato è stato associato presso casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE).

San Nicola la Strada (CE). I carabinieri del Comando Stazione di Marcianise, hanno dato esecuzione all'ordine di espiazione presso il domicilio di pene detentive emesso dall'Ufficio di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di un 45enne di Marcianise, condannato ad espiare la pena residua di reclusione pari a gg. 20 poiche' riconosciuto colpevole del reato di guida sotto l'influenza dell'alcool con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, commesso in Marcianise (ce) il 09.12.2006. L’arrestato e' stato tradotto presso il proprio domicilio di Marcianise in regime di detenzione domiciliare.


Sant'Arpino (CE). I carabinieri del locale Comando Stazione, hanno dato esecuzione all'ordinanza di applicazione della misura cautelare di collocamento in comunità minorile emessa dalla Corte di Appello di Napoli - Sezione Penale Minorenni nei confronti di un 17enne di Succivo. Il provvedimento di aggravamento della misura cautelare è scaturita da segnalazione effettuata dagli stessi militari dell’Arma a seguito della violazione della misura alternativa precedente cui era sottoposto in ordine al reato di rapina commesso in Napoli il 26.10.2013. L’arrestato è  stato tradotto presso la comunità per minori di di Santa Maria Capua Vetere (CE).

1.   In Villa Literno (CE), via delle dune, nei pressi della comunità terapeutica denominata “Il falco”, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza di reato, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” CuozzoNasti Antonio, cl.1966, di Giugliano in Campania (NA), in atto sottoposto agli arresti domiciliari presso la citata comunità terapeutica. L’uomo, a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di nr. 3 (tre) involucri contenenti complessivamente grammi 23,00 (ventitre) circa di marijuana. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro. L’arrestato, invece, è stato tradotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.


2.   In Casagiove i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza, per il reato di furto, MustafaIon cl.1977 e deferito in stato di libertà un minorenne sempre di nazionalità rumena. Nella circostanza i predetti si introducevano all’interno del palazzetto dello sport di Casagiove, dove asportavano materiale ferroso ed in rame (porta, infissi, grondaia), venendo immediatamente rintracciati e bloccati dai militari dell’Arma, che rinvenivano tra l’altro anche vari arnesi per lo scasso, posti sotto sequestro. La refurtiva veniva restituita all’avente diritto. L’arrestato sarà giudicato con la formula del rito direttissimo. 

Nessun commento: