La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 17 maggio 2014

SANTA MARIA CV - C'E' QUALCUNO CHE NON SI RICORDA DI CHI E' STATO L'ARTEFICE DEL DOPPIO SENZA SI VIALE CONSIGLIO D'EUROPA - CI RINFRESCHIAMO UN PO.... LA MEMORIA

Uno squallido consiglio comunale di mercoledì sera mette il dito nella piAga di 15 lunghissimi anni di mala amministrazione pubblica, ma soprattutto un fantomatico business, forse  illecito che la scorsa consiliatura aveva in mente, ma che è stato fermato .
Purtroppo il ripristino del doppio senso di circolazione di viale consiglio D’Europa  è legato ai mostri che dovevano essere fabbricati in seguito alla smantellazione del piccolo polo industriale, quale il tabacchificio in via Galatina .
Ma andiamo per ordine .
 Ricordiamo ai lettori che non è la prima volta che questa tematica viene, vanamente, portata in Consiglio Comunale e, anche questa volta non è stato diverso : l’opposizione che ha insistito nel portare in discussione la viabilità del C1 Nord, non ha certo pensato a formalizzare una mozione da portare al voto dando un reale e concreto scopo alla disquisizione che, dato il basso livello cui è trascesa,(abbiamo il video di tutto il consiglio comunale come prova – ci basta questo )  non ha neanche dato spazio alle problematiche realmente sentite dalla cittadinanza. Ovviamente non poteva essere altrimenti, considerando che coloro che oggi siedono all'opposizione e pretendono di perorare la causa dei residenti del quartiere C1 Nord ieri erano gli stessi che irridevano quei cittadini che raccoglievano e presentavano  circa 1800 firme per opporsi alla modifica della viabilità del quartiere.
Quegli stessi consiglieri  che appoggiarono,  su espressa richiesta di un personaggio non di Santa Maria Capua Vetere, il senso unico in via Galatina perché la presenza del doppio senso e del semaforo impediva il rilascio del permesso a costruire nell’ex Tabacchificio. Quegli stessi consiglieri quindi che hanno permesso gli interessi dei commercianti e dei residenti del quartiere C1 Nord gli interessi di Malatesta e dei cementificatori 
Se non l’hanno capito di essere stati presi in giro l’altra sera dai consiglieri  di opposizione lo spieghiamo noi oggi ai residenti del C1Nord.
Se si ha la reale volontà di risolvere una problematica si predisporre un documento o una proposta da mettere ai voti, e non ci si limita come poi è accaduto mercoledì a promettere che in un prossimo Consiglio Comunale si predisporrà una mozione da votare
Unico risultato dell’opposizione, quindi,  oltre a tentare di inscenare una propaganda elettorale, anche di basso livello,  è stato quello di dar libero sfogo alla reale natura del tipo di discussione che si riesce a portare in Consiglio intrisa solo di insulti e demagogia.
L’incapacità vera che oggi con inutili comunicati qualche esponente dell’opposizione tenta di mascherare è quella dell’opposizione che non sa neanche come scrivere un ordine del giorno e una mozione e che non riesce neanche a fare la differenza tra una interrogazione consiliare e un semplice ordine del giorno.
Ribadiamo che il disinteresse dell’opposizione e in particolare del presentatore del documento col quale si è chiesta una discussione sulla viabilità del C1Nord, Fabio Monaco, è stata ampiamente palesata dalla mancanza di una mozione concreta da portare a votazione.
Cosa quest’ultima che ha reso vano anche il tentativo di far implodere la maggioranza che sulla questione sembra abbia qualche problema creato da qualche consigliere di maggioranza  ,che forse credeva  di poter condizionare l’intera maggioranza che sembra invece coesa sul ripristino dei doppi sensi in via Galatina e sulla risoluzione di tutti gli altri problemi inerenti la sicurezza e il decoro dell’intero quartiere, sempre ovviamente che i tecnici siano concordi nel ritenere che le modifiche da apportare siano  corrette .

Il  bla bla bla della minoranza continua a non avere alcun senso come alcun senso hanno gli sterili comunicati stampa che pubblicano se poi, in Consiglio, non sono in grado di tentare di portare soluzioni concrete, soluzioni che a loro ovviamente però non interessa trovare considerando che sono problemi che hanno creato loro, al tempo in cui con Natale e Giudicianni erano in maggioranza. 

Nessun commento: