La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

martedì 6 maggio 2014

ROMANO: “LE POLITICHE SOCIALI HANNO BISOGNO DI FONDI NON DI BELLE PAROLE”



“Le politiche sociali sono un tema troppo sottovalutato, per anni abbiamo tagliato fondi e risorse. È venuto il tempo di cambiare passo”. Spiega Paolo Romano, candidato per il Nuovo Centrodestra alle elezioni europee del 25 maggio, a margine del convegno sulle politiche sociali organizzato da Pasquale Corvino all’Hotel Europa di Caserta.
“In Regione, afferma Romano, abbiamo avviato processi virtuosi in questi anni, come il piano sociale regionale. Ancora molto si deve fare, risolvendo le criticità legate alla velocità di erogazione di tutte le forme di contribuzione e soprattutto riportando i livelli di finanziamento almeno a quelli del 2009”.  
Infine, il candidato del nuovo centrodestra alle Europee spiega anche il suo concetto di Welfare comunitario: “In Europa esistono quattro welfare differenti, dobbiamo prendere il meglio di ognuno di questi per realizzare un unico grande piano di welfare pubblico condiviso da tutta la UE”. 

Nessun commento: