La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

giovedì 15 maggio 2014

RIFIUTI – GASSIFICATORE DI CAPUA. IL PRESIDENTE ZINZI REPLICA AL CONSIGLIERE REGIONALE OLIVIERO: “L’IMPIANTO E’ UTILE, RAPPRESENTA L’ALTERNATIVA ALLE DISCARICHE”.

“Il gassificatore di Capua è un impianto di fondamentale importanza e rappresenta l’unica valida alternativa al sistema delle discariche, che ci ha portato all’emergenza e alla devastazione ambientale di cui ancora oggi soffre la Campania”. A dichiararlo è stato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, che ha così replicato al consigliere regionale del Pse, Gennaro Oliviero.
“Per quanto riguarda le accuse di Oliviero, – ha spiegato Zinzi – che ha addirittura definito ‘umanamente e politicamente disgustoso’ l’annuncio della pubblicazione della gara d’appalto per il gassificatore, voglio chiarire che la comunicazione è stata fatta direttamente dal Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche della Campania e del Molise e ci è pervenuta nella mattinata di ieri. Di conseguenza, non si capisce quali scopi elettorali o di propaganda potesse avere la nota del Provveditorato”.

Il Presidente Zinzi, poi, si è soffermato sul merito delle dichiarazioni rese da Oliviero: “Voglio ricordare al consigliere Oliviero – ha proseguito Zinzi – come la devastazione ambientale e il biocidio della nostra terra siano stati originati da un sistema di smaltimento dei rifiuti imperniato sulle discariche (autorizzate ed abusive), che si supera solo mediante la costruzione degli impianti, tra cui va annoverato il gassificatore. Chi si oppone ad una corretta realizzazione del ciclo integrato dei rifiuti, che si effettua attraverso la costruzione degli impianti di riciclo, recupero e smaltimento dei rifiuti, evidentemente considera valido quel sistema basato sulle discariche, che ha portato all’emergenza rifiuti e ad un disastro ambientale senza precedenti, consentendo anche alla criminalità di lucrare su tale emergenza. Dire che il gassificatore non serve – ha aggiunto il presidente della Provincia di Caserta – non corrisponde a verità ed è solo fumo negli occhi dei cittadini, ai quali invece andrebbe responsabilmente spiegato che, per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti, l’unica alternativa alle discariche, all’inquinamento e alla devastazione ambientale sono gli impianti, così come accade nelle altri parti d’Italia, d’Europa e, più in generale, in ogni Paese civile”.

Nessun commento: