La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

mercoledì 28 maggio 2014

CASERTA - SI RIAPRE IL CASO PORFIDIA - LA PROCURA FIRMA IL DECRETO DI ISPEZIONE

Era il 07.05.1990 quando Pasqualino PORFIDIA, di appena 8 anni, è scomparso. Il piccolo fu visto l'ultima volta intorno alle 11.30 nel quartiere di San Giuliano, dove viveva con la famiglia, mentre era seduto su una panchina. Da quel giorno di lui più nessuna  traccia.  Adesso, a distanza di 24 anni dalla sua scomparsa, si torna ad indagare. Infatti, da questa mattina, a seguito della riapertura del caso da parte del GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, i Carabinieri della Compagnia di Marcianise, nel corso dell’esecuzionedel Decreto di Ispezione dei Luoghi emesso dalla locale Procura della Repubblica sono stati oggi rinvenuti alcuni capi di abbigliamento e frammenti ossei sui quali sono in corso accertamenti. 


 I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di marcianise, hanno denunciato in stato di liberta’ d. M. Cl. ‘75, senegalese.
Il cittadino extracomunitario e’ stato deferito in seguito alla denuncia sporta da un automobilista italiano che ha richiesto l’intervento dei carabinieri in quanto, poco prima, aveva avuto una discussione con il d., per questioni inerenti alla inopportuna  insistenza di quest’ultimo a lavare il parabrezza del veicolo in uso all’italiano.
Nel volgere di poco tempo, l’extracomunitario avrebbe sferrato un pugno al volto dell’uomo, mentre un suo connazionale avrebbe sputato al volto della moglie del denunciante dileguandosi subito dopo.
A seguito dell’intervento dei militari del nucleo operativo e radiomobile il denunciante indicava ai carabinieri l’autore dell’aggressione che veniva successivamente accompagnato in caserma.
Negli ultimi 15 giorni, sono 5 i cittadini stranieri denunciati dai carabinieri per comportamenti molesti nei confronti di automobilisti sul viale carlo iii. Il luogo teatro degli eventi si individua spesso nell’incrocio semaforico presente all’altezza del c.d. rotonda di san nicola.  Lo scorso 16 maggio, uno di loro e’ anche stato tratto in arresto. 

In Francolise (CE), frazione Sant’Andrea del Pizzone, via Roma,i Carabinieri della stazione di Carinola hanno arrestatoPapa Giovanni,cl.1988, del luogo, poichè resosi responsabile reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, i militari dell’Armahanno bloccato l’uomo mentre cedeva sostanza stupefacente ad un tossicodipendente del luogo. Nel corso della perquisizione personale e domiciliare sono stati rinvenuti e sequestrati:
-                   complessivi grammi 35(trentacinque) sostanza stupefacente tipo hashish (;)
-                   nr. 4 (quattro) piante di marijuana (;)
-                   nr. 1 (uno) bilancino digitale di precisione (;)
-                   nr. 2 (due) pistole giocattolo prive di tappo rosso (;)
-                   nr. 50 (cinquanta) colpi a salve marca “fiocchi” cal. 8 (.)

L’arrestato, pertanto, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Nessun commento: