La Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e di dissensi. Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del "metodo democratico".

DALLO STRALCIO DEL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO
ROMA 22 APRILE 2013


email
procecere@alice.it
procecere@virgilio.it



ECCO UNTC - UNIONE NAZIONALE PER LA TUTETELA DEI CONSUMATORI

Visualizzazioni secondo Google dal 2009

sabato 17 maggio 2014

CARABINIERI IN AZIONE - LE OPERAZIONI DEL GIORNO IN PROVINCIA DI CASERTA

In Castel Volturno (CE), via Alfieri , i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato il pregiudicato nigeriano Omorowa Sam,cl. 1984, irregolare su territorio nazionale, in esecuzione dell’ordine di carcerazione, emesso dall’ufficio esecuzioni penali  della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. L’uomo dovrà scontare la pena residua di  anni 1 (uno), mesi 11 (undici) e giorni 27 (ventisette) di reclusione, poiché riconosciuto colpevole reati di spaccio sostanza stupefacente e false attestazioni a pubblico ufficiale, commessi il 04.11.2007 in quel centro. L’arrestato, pertanto, è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.


I CARABINIERI DELLA STAZIONE DI SANT’ARPINO, HANNO DATO ESECUZIONE AD UNA ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE, NEI CONFRONTI DI PETITO GIUSEPPE, CL. DI SANT’ANTIMO.
IL PROVVEDIMENTO CAUTELARE EMESSO DAL GIP DEL TRIBUNALE DI NAPOLI NORD SU RICHIESTA DELLA LOCALE PROCURA DELLA REPUBBLICA, E’ BASATO SULLE RISULTANZE INVESTIGATIVE EMERSE DALL’ATTIVITA’ DI INDAGINE SVOLTA DAI CARABINIERI DI SANT’ARPINO E DEL NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DELLA COMPAGNIA DI MARCIANISE.
NEL CORSO DELL’ATTIVITA’, I CARABINIERI ATTRAVERSO LA RICOSTRUZIONE DEI FILMATI DI VIDEO SORVEGLIANZA RIUSCIVANO A RISALIRE ALLA IDENTITA’ DEL PETITO QUALE RESPONSABILE DI DUE RAPINE A MANO ARMATA PERPETRATE IN GRUMO NEVANO, IN DANNO DI UN PUNTO VENDITA MD DISCOUNT E DI UN SUPERMERCATO IN DATA 08.03.2014.
IL PETITO ERA GIA’ STATO TRATTO IN ARRESTO DAI CARABINIERI DI MARCIANISE LO SCORSO 15 APRILE 2014, UNITAMENTE AD ALTRI SOGGETTI, POICHE’ LE INVESTIGAZIONI AVEVANO CONSENTITO DI RITENERLO RESPONSABILE DI ALTRE DUE RAPINE IN DANNO DI ALTRETTANTI PUNTI VENDITA MD DISCOUNT IN SANT’ARPINO E SANT’ANTIMO PERPETRATE IL 12.03.2014, NONCHE’ NEI CONFRONTI DI UN NEGOZIO DI OGGETTISTICA GESTITO DA CINESI IN SANT’ANTIMO.
IL PROVVEDIMENTO ODIERNO E’ STATO ADOTTATO NELL’AMBITO DI UN PIANO ANTIRAPINA ADOTTATO DALLA COMPAGNIA CARABINIERI DI MARCIANISE ED ORGANIZZATO IN DUE FASI. LA PRIMA, DI CONTROLLO DEL TERRITORIO ATTRAVERSO LE PATTUGLIE DEL NORM E DELLE STAZIONI DIPENDENTI, LA SECONDA, REPRESSIVA, NEL CORSO DELLA QUALE VENGONO SVILUPPATE LE INVESTIGAZIONI, ANCHE ATTRVAERSO IL RICORSO AD APPARATI TECNICI, DA PARTE DEI MILITARI NEL NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE. TALE ATTIVITA’ HA PERMESSO NEGLI ULTIMI DIECI MESI ESEGUIRE 20 MISURE RESTRITTIVE NEI CONFRONTI DI AUTORI DI 12 RAPINE A MANO ARMATA VERIFICATESI TRA LE PROVINCE DI NAPOLI E CASERTA.


Nessun commento: